Home Auto Troppi ordini per la e-Up, blocco delle prenotazioni

Troppi ordini per la e-Up, blocco delle prenotazioni

0
CONDIVIDI

Troppi ordini per la e-Up, si va verso il blocco delle prenotazioni della citycar elettrica. Lo riferisce il sito specializzato tedesco Electrive.net (qui), sostenendo che la sospensione decisa dalla Volkswagen parte già dal 25 gennaio.

Costa 27 mila euro, un po’ più della Smart

Il sito fa riferimento a una mail che la Casa di Wolfsburg ha spedito ai suoi concessionari: “Il grande numero di ordini per il modello attuale al momento eccede la nostra potenzialità di consegne. A fronte di questo, abbiamo deciso di non accettare altri ordini”. Al momento sul sito Volkswagen la e-Up non compare più: c’è la Eco Up, a metano, ma l’elettrica non sembra più ordinabile. Mentre resta la e-Golf. Tra le auto a batterie, la e-Up è la più economica dopo la Smart, con un listino fissato a 27 mila euro. Non è che nel 2018 abbia fatto risultati strabilianti: in Germania se ne sono vendute un migliaio, mentre in Italia non è neppure entrata nella top ten delle elettriche più richieste. Evidentemente, però, in questi ultimi mesi c’è stato un risveglio della richiesta, a cui la Casa non era preparata.

Tutta l’attenzione sulla ID., l’elettrica del popolo

C’è poi da considerare che la e-Up è solo un adattamento all’elettrico di un modello nato nel 2011 e pensato per motori tradizionali. Mentre la Volkswagen ora è concentratissima sulla nuova generazione di automobili che sfrutteranno la piattaforma MEB. Tra queste c’è la ID. (guarda l’articolo), in consegna tra un anno, ma prenotabile già tra qualche mese. Con questa macchina (nella foto a sinistra), delle dimensioni della Golf, la Volkswagen è convinta di riuscire a portare l’elettrico fuori dalla nicchia attuale. Anche grazie a un prezzo che dovrebbe aggirarsi sui 28-29 mila euro. E a un’autonomia di percorrenza di oltre 350 km.