Home Due ruote Triumph compra OSET: il futuro elettrico è off-road?

Triumph compra OSET: il futuro elettrico è off-road?

0
CONDIVIDI

Triumph prosegue spedita sulla strada della mobilità elettrica. La Casa inglese ormai da diversi anni sta lavorando per garantirsi un futuro nel mondo delle due ruote a zero emissioni e le ultime notizie fanno pensare che molte cose bollano in pentola.

Da una parte c’è il progetto, già in stato avanzato, della Triumph TE-1, il primo prototipo di naked elettrica che ha appena concluso la quarta ed ultima fase di sviluppo, il test su strada. Si tratta della prima moto elettrica che sta per uscire da Hinckley, nata dalla collaborazione tra partner di alto livello e con numeri importanti da mettere sul banco, in termini di potenza di picco (130 kW) e autonomia (200 km). A breve Triumph tirerà le somme del progetto e ci farà sapere.

Dettagli del prototipo Triumph TE-1

Triumph e OSET unite per l’off-road

In parallelo, Triumph sta portando avanti anche un altro programma interessante (già annunciato nel 2020): addentrarsi più a fondo nel segmento delle moto da cross ed Enduro.
Come punto partenza ha appena annunciato l’acquisizione di OSET Bikes, storica azienda inglese leader nella produzione e commercializzazione di moto elettriche da off-road per bambini e ragazzi.

La strategia è quindi quella di partire dal “basso”, offrendo l’opportunità alle future generazioni di appassionati del brand britannico di poter scegliere un nuovo punto di ingresso nel mondo Triumph.
Uno scambio di sinergie e know-how di cui, va da sé, ne beneficiano entrambe le aziende inglesi.

OSET da quasi vent’anni sviluppa modelli dedicati ai giovani motociclisti a partire dai 3 anni di età e rappresenta un solido punto di riferimento nel segmento. Far parte della famiglia Triumph fa certamente curriculum.

Ora non resta che vedere cosa salterà fuori di concreto dalla nuova partnership. Tutto fa pensare che sarà proprio una mini-moto per ragazzi la prima off-road elettrica targata Triumph. Dopotutto, sono in molti a sondare il settore: lo hanno fatto “big” del calibro di Honda (CRF-E2) e Kawasaki (Elektrode), quindi non ci sarebbe nulla di così sorprendente.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome