Home Moto & Scooter Trinity, l’e-scooter “cool” di CJR MotorEco

Trinity, l’e-scooter “cool” di CJR MotorEco

3
CONDIVIDI

Tra un mesetto circa Trinity targato CJR MotorEco sarà il protagonista indiscusso di un viaggio green attraverso l’Italia. L’e-scooter, infatti, è stato scelto dal blogger Salvatore Magliozzi per il suo progetto di tour ecosostenibile denominato “20 regioni in 20 giorni”.  

Un modo ottimale per farsi conoscere ancora meglio dal grande pubblico, visto che ad oggi del Trinity CJR MotorEco poco si sa. E’ fresco di lancio sul mercato e molto giovane è anche la società che lo produce, attiva in Italia da meno di tre anni.

salvatore magliozzi, 20 regioni in 20 giorni, scooter elettrico
Salvatore Magliozzi in sella al suo Trimity

FINO A 150 KM CON LE BATTERIE…DELLA TESLA

Forgiato come uno dei modelli di punta della gamma, l’e-scooter Trinity è presente in due versioni: il “cinquantino” da 3kw, che può viaggiare fino a 45 km/h e che garantisce un’autonomia di 70 km (sale a 150 con la batteria più performante da 52 AH), e il motociclo da 5kw, che permette di toccare i 90 km/h e di raggiungere un’autonomia di 150 km.

Sono due modelli stilisticamente identici, dal design semplice ma accattivante, caratterizzato da linee “morbide” e nell’insieme molto gradevoli. Due versioni dotate delle stesse batterie removibili da 80 V, di fari a Led e dei freni a disco all’anteriore e al posteriore, con innovativo sistema CBS.

Il punto di forza – come ci ha spiegato Claudio Buttitta, general manager e cofondatore della CJR MotorEco insieme ad Elisabetta Maggi – è nelle prestazioni elevate offerte dalle batterie al litio. Sono della Catl (colosso cinese che collabora, tra gli altri, con Volkswagen e da pochi mesi anche con Tesla), garantite 5 anni o 50.000 km.

Alte prestazioni che hanno permesso agli scooter elettrici del marchio MotorEco di avere subito un buon riscontro sul mercato di categoria e di essere apprezzati su scala nazionale.
I prezzi del Trinity vanno dai 3.599 euro della versione ciclomotore (3kw) ai 5.199 del motociclo (5kw). Prezzi che, ovviamente, vanno decurtati dagli incentivi attualmente in vigore.

TRINITY CJR MOTORECO IN RAMPA DI LANCIO

Il Trinity è il modello commercialmente più “cool” della gamma (che conta anche sul versatile CLS e sullo “scooterone” Puma che viaggia a 120 km/h), sul quale l’azienda punta per conquistare importanti fette di mercato, soprattutto mirando al target dei più giovani.

Il progetto imprenditoriale è recente. La MotorEco nasce infatti nell’ottobre del 2017, come costola italiana della società svizzera CJR Société Générale, con lo scopo di produrre e commercializzare scooter elettrici. Dopo una prima fase di sviluppo, da un anno la società italiana – che ha sede a Riccione e sta per aprire un secondo rivenditore in Sicilia – è diventata distributore ufficiale in Italia e ha lanciato i propri modelli sul mercato, riscuotendo diversi apprezzamenti anche a livello internazionale.

In decisa rampa di lancio, l’azienda ora aspetta gli esiti positivi del “tour italiano” del Trinity, mentre annuncia tra le novità più importanti la nascita di un nuovo modello, un tre ruote (sullo stile Yamaha Tricity), che promette grandi cose.

3 COMMENTI

  1. Giusta osservazione la Sua!
    Su alibaba e su interne in generale si trovano tante cose simili… tutto sta negli accordi che si stipulano con le fabbriche e al livello di qualità che si vuole dare ai propri mezzi (motore, controller, batterie etc etc) oltre che l’aspetto giuridico , omologazioni europee e accreditamenti vari presso il ministero dei trasporti italiano.
    Non voglio scoraggiarla ma acquisti pure su alibaba poi mi dice se è riuscito ad immatricolare il mezzo e successivamente non sia mai dovesse necessitare si assistenza o riconoscimento delle garanzie… faccia pure e poi ci faccia sapere…
    Saluti

  2. Intervengo al post poiché il web è pieno di disoccupati,persone poco informate , l unica attività che sanno fare bene è screditare. La cina è da sempre avanti nello studio dell elettrico ed è logico che imprenditori italiani si rivolgano al mercato cinese per prodotti di qualità. Uno scooter elettrico è costituito da un telaio una batteria un controller un motore ed un bms. Avere materiale di qualità non è per tutti e tanto meno ti danno a proprio rischio e danno garanzie pluriennali , km garantiti ecc ecc. Ho comprato due scooter da CJR perché ho un punto di assistenza sempre pronto a rispondere e dare supporto ed il mio scooter ha omologazione italiana non cinese …..io lo consiglio a tutti, se volete spendere meno comprare in cina ma attenti che ci garantiscono 50k km cinese e 5 anni cinesi di garanzia , scusate per chi non lo sapesse dovete pagare il trasporto , l’IVA, le tasse doganali ed i costi di omologazione e poi trovare chi ve lo assicura. Per girarci in giardino va bene , per strada solo PRODOTTI ITALIANI.

Comments are closed.