Home Due ruote Tricolore Moto Parilla, rivoluzione in e-bike

Tricolore Moto Parilla, rivoluzione in e-bike

1
CONDIVIDI

Tricolore Moto Parilla, arriva la rivoluzione nel mondo e-bike. È quello che promette di fare l’azienda emiliana con la sua nuova e-mtb.

Sincronizzate gli orologi perché Moto Parilla promette la rivoluzione nel mondo delle e-bike quando dall’8 al 13 novembre farà sbarcare la sua Tricolore sul pianeta Eicma 2022. Una rivoluzione all’insegna di design e innovazione. Sarà il punto di contatto tra moto bicicletta, con caratteristiche tecniche uniche. Alla fiera si potrà toccare la nuova e-bike e testarla su strada.

geometrie come nessuno

Insomma l’innovazione di Moto Parilla da Reggio Emilia non smette di proseguire. Dopo Carbon, e-bike dal design aggressivo che ha rivoluzionato il mondo delle e-bike. E Trilix, la pieghevole da città apprezzata per il suo inconfondibile stile.

Tricolore Moto Parilla, rivoluzione e-bike

Oggi, dopo due anni di ricerca e sviluppo, Moto Parilla consente il primo sguardo a Tricolore, la rivoluzionaria e-mtb da enduro che verrà presentata ufficialmente ad EICMA 2022 a novembre. La più importante rassegna espositiva mondiale non è stata scelta a caso, visto che in maniera ancora più evidente, Tricolore presenta fortissime influenze di natura motociclistica. Tra le quali il telaio monoscocca, il forcellone a singolo braccio bilaterale (Single-Pivot), il telaietto reggisella intercambiabile per diversi utilizzi e le geometrie proprie del mondo motociclistico che superano le classiche forme triangolari.

una concezione diversa di e-mtb

Si tratta di un veicolo modulare che consente di variare le geometrie della bicicletta sfruttando diversi accorgimenti sviluppati da Moto Parilla. Così da  soddisfare a pieno le esigenze del cliente su tracciati off-road o percorsi urbani. Infatti la possibilità di montare diversi telaietti reggisella, la variabilità dei fulcri di sospensione. Ma anche l’intercambiabilità di diversi sistemi di trasmissione e la possibilità di equipaggiare il veicolo con power-train dalla potenza superiore a 750 Watt rendono Tricolore versatile e performante ovunque.

motore Polini Ep3

Una rivoluzione tutta italiana

Moto Parilla significa da sempre ‘Made in Italy’. Per questo motivo il telaio monoscocca, il forcellone e tutte le altre componenti vengono realizzate  interamente in Italia, in un raggio di circa 50 Km dalla sede emiliana. Marchio di fabbrica è pure l’uso di materiali ricercati come fibra di carbonio, fibra di canapa ed alluminio aerospaziale per assicurare prestazioni ottimali, leggerezza e durevolezza. Anche il power-train è tutto italiano, grazie all’accordo con Polini. Da Alzano Lombardo arriva il modello Polini EP3 250W in grado di garantire tutta l’affidabilità e la potenza necessaria arrivando ad un picco di 500 watt e 90 Nm di coppia. 

forcella monoscocca

La e-bike è equipaggiata con una batteria da 880 Wh in grado di assicurare un’autonomia di oltre 100km. L’impianto frenante, le sospensioni e tutte le altre componenti commerciali varieranno in base al modello scelto ed all’indirizzo d’uso. Insomma non resta che attendere e nel frattempo godersi le prime immagini di Tricolore all’opera.

YouTube player

Radici nell’innovazione del boom

Ricordiamo che Moto Parilla come la conosciamo oggi è frutto del lavoro di Filippo Beltrami assieme al suo allora professore ed un amico designer, che hanno deciso di mettere sul mercato un nuovo concetto di bici elettrica nel 2017. Quindi la e-bike Tricolore Moto Parilla, rivoluzione e-bike ha padri nobili. Obiettivo principale riprendere stile ed originalità che aveva caratterizzato l’azienda di moto milanese attiva tra fine anni ’40 e fine anni ’60.

—  Iscriviti gratuitamente alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it  —

Apri commenti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome