Home Vaielettrico risponde Traghetti vietati alle auto elettriche? Tutte a bordo

Traghetti vietati alle auto elettriche? Tutte a bordo

1
CONDIVIDI
Auto in traghetto
Il garage della TT Line che imbarca le auto elettriche

Troppo pericolose le auto elettriche a bordo dei traghetti? La scelta della compagnia norvegese Havila Voyages di non imbarcarle fa discutere, ma tutte le altre le ospitano. La notizia attira l’attenzione di Stefano che ne vuole sapere di più. Inviate quesiti e osservazioni a info@vaielettrico.it

Fiamme vere o solo vampate polemiche?

Vi seguo e vi leggo e la mia prossima auto sarà elettrica. Ho visto questo contenuto: notizia corretta o la solita st…….ta?”

Questo il messaggio sintetico di Stefano che allega il link di un video pubblicato su TikTok di un commentatore del mondo dei motori che riporta due notizie. La prima dell’incendio della nave per trasporto veicoli Felicity Ace della compagnia Mitsui OSK Lines, ne abbiamo scritto qui in risposta al quesito di un lettore, e la seconda legata al divieto di Havila Voyages che abbiamo trattato in un articolo (leggi). Il commentatore lega le due notizie per indicare un orizzonte fatto di possibili divieti di navigazione per i veicoli a batteria. Finirà cosi?Stefano Rusconi

La Felicity? Non si conoscono le cause. In Norvegia è la scelta di una piccola compagnia

traghetti e auto elettriche
La Felicity durante l’incendio

Risponde Gian Basilio Nieddu- Visto che il commentatore lega le due notizie è necessario sottolineare che ancora non si conoscono le cause e lo sviluppo dell’incendio sulla Felicity. In occasione della presentazione del report Safety Shipping Review della AGCS Allianz Global Corporate & Speciality dedicato al tema, il capitano Rahul Khanna, responsabile globale della consulenza marittima di Allianz, ha detto: “Per sapere cosa sia successo a bordo della Felicity Ace abbiamo bisogno delle prove fisiche   che purtroppo si trovano da qualche parte a oltre 3000 metri sotto il mare. Ma data l’importanza di trovare la causa di questo particolare incendio rispetto ad altri, visto che presto le auto saranno tutte elettriche e quindi tutto ciò che viene spedito presenta questo potenziale pericolo, varrebbe la pena localizzare il relitto e indagare per trovarlo sapere se è stata un’auto ad appiccare il fuoco“. C’è da  aspettare prima di trarre conclusioni.

Una ID.3 bianca sbarca da un traghetto in Norvegia (foto dal profilo Twitter di Jurgen Stackmann).

Bisogna  sottolineare che la nave della Havila Voyages su cui viene impedito l’accesso alle auto elettrica  è piccola, ospita una decina di auto e come ci ha scritto Sandro, un lettore esperto di Norvegia: “Hanno iniziato il servizio da poco, affiancando la storica compagnia che serve quella rotta da tanti anni“.

Le altre compagnie imbarcano le auto elettriche e qualcuna le ricarica

Traghetto
Nella Dfds si imbarcano le auto elettriche

Da tempo chiediamo alle compagnie italiane notizie sul trasporto delle auto elettriche e tutte permettono l’imbarco. E in Norvegia? Vengono accolte a bordo. La DFDS Seawaystrasporta tutti i tipi di veicoli passeggeri” ma curiosamente non monopattini, segway, hoverboard perchè  non sono ammessi sulle strade collegati ai porti. La Holland Norway Lines scrive che non permette la ricarica in navigazione, ma le imbarca. Anche le e-bike possono essere imbarcate, non è consentita la ricarica in cabina e sono parcheggiate sul ponte auto.

Anche la Brittany Ferries le imbarca, non permette la ricarica ma molto gentilmente scrive: “Si possono consultare le nostre guide portuali per informazioni sui punti di ricarica per veicoli elettrici vicini ai nostri porti“. E in Svezia scopriamo la compagnia TT-Line: “Le nostre Green Ships sono dotate di 32 punti di ricarica per veicoli elettrici. Vogliamo contribuire allo sviluppo futuro dell’utilizzo delle auto elettriche e offrire ai nostri clienti il ​​miglior servizio possibile“.

Imbarco Ev nei traghetti
La TT Line imbarca e fa ricaricare le auto elettriche

Insomma Stefano anche i tecnici di Allianz pur parlando di problematicità non consigliano di vietare l’imbarco ma danno diverse indicazioni pratiche per adeguare l’accoglienza delle EV in navi progettate, pensate e costruite in tempi dove ancora le auto elettriche erano fantascienza.

-Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube Vaielettrico.it- 

Apri commenti

1 COMMENTO

  1. Sicuramente altri hanno già fatto notare che Tesla da anni spedisce migliaia di auto al mese via nave dagli USA e dalla Cina ai mercati internazionali, Europa inclusa. Navi intere di auto elettriche. Prova sufficiente che le auto elettriche non sono un pericolo per la navigazione. Si dovrà scendere nel dettaglio, parlando non di navi industriali ma di navi omologate per il trasporto di persone, di vari costruttori automobilistici, etc. Ma le premesse sono buone. Cosa dicono gli enti internazionali al riguardo?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome