Home Auto Ti noleggio la mia Lynk, da privato a privato…

Ti noleggio la mia Lynk, da privato a privato…

6
CONDIVIDI
La Link&co 01, un Suv ibrido plug-in cinese con 45 km di autonomia in elettrico.

Ti noleggio la mia Lynk (che poi potrebbe anche non essere mia…). Cambia anche il modo di fruire dell’auto, in questo caso un Suv ibrido plug-in cinese.

ti noleggio la mia Lynk.
Uno scorcio dello store romano di Lynk&co. in via del Corso.

Ti noleggio la mia Lynk…/ Da fine aprile si parte

di Gian Luca Della Valle

Ebbene si, anche in Italia, oltre che nel resto d’Europa, questa frase inizia ad avere un senso. Noleggiando una Lynk&Co 01 sarà possibile non solo, come ovvio, guidare una (bella) vettura. Ma anche entrare a fare parte di un Club di automobilisti attenti alla mobilità sostenibile. Che, oltre che luoghi, passioni e interessi, potranno condividere la medesima vettura, riducendo per ognuno i costi del noleggio. Ma come funziona? L’occasione per dialogare su questo nuovo modo di intendere la mobilità è stata l’inaugurazione del primo Club italiano di Link&co nel pieno centro di Roma. Un luogo al cui interno non è la vettura il fulcro dell’attenzione, bensì un modo di intendere la socialità, la condivisione, la passione per l’ecosostenibilità. Già attivo in molte città europee, il progetto  diverrà pienamente operativo in Italia a partire dalla fine  di aprile, data in cui la app per la prenotazione e l’utilizzo delle vetture sarà resa operativa.

ti noleggio la mia LynkTi noleggio la mia Lynk…/ Non hai l’auto? C’è l’app per affittarla da un altro privato

Il concetto alla base del progetto è semplice: in un momento di grandi incertezze, la preoccupazione di tutti può essere elevata al punto da frenarne i processi di acquisto. Rallentando o addirittura stoppando il desiderio di cambiare vettura. Lynk&co propone diverse soluzioni a questo proposito. La principale prevede il noleggio di un Suv di medie dimensioni, il Lynk&co 01, da un minimo di un mese fino a tre anni, con il quale l’abbonato può muoversi senza particolari vincoli. La novità sta nel fatto che il sottoscrittore dell’abbonamento, a sua volta, potrà noleggiare la “propria” vettura ad altri abbonati. I quali hanno semplicemente aderito al circuito, ma non hanno una vettura propria e necessitano di spostarsi anche solo per qualche ora ogni tanto. Per fare ciò, la Lynk & Co ha creato una piattaforma online, gestita tramite app dedicata, che i membri usano per effettuare le prenotazioni. E condividere la posizione del veicolo, mettendo a disposizione la chiave digitale sullo smartphone.

ti noleggio la mia Lynk
Lo store di via del Corso con la nuova insegna della Lynk.

Sei tu (entro certi limiti) che decidi a quanto affitti l’auto

L’incasso del noleggio è appannaggio del solo titolare dell’abbonamento e sarà egli stesso a decidere la tariffa (oraria, giornaliera, settimanale ecc.) che vorrà applicare. Restando all’interno di un intervallo di valori fornito dalla Lynk&co. Gli utilizzatori e i titolari di abbonamento, tutti appartenenti al circuito Lynk, potranno lasciare feed-back reciproci relativamente allo stato della vettura ricevuta. Nonché riferire di eventuali plus forniti dal titolare nonché giudizi sulle condizioni in cui la vettura viene restituita. Ovviamente il crescere di recensioni positive farà crescere la visibilità di titolari e utilizzatori all’interno del circuito Link. Un po’ come avviene per Airbnb. Non è l’auto il centro di gravità di Link, ma qualche specifica occorre fornirla. Come noto la Geely, proprietaria anche dei marchi Volvo e Polestar, nel 2016 creò il brand Lynk & Co che oggi in Cina dispone di una gamma di tre Suv. Tutto costruiti sulla piattaforma modulare CMA della Volvo, la stessa della XC40. 

ti noleggio la mia LynkIn Italia disponibile solo in versione ibrida plug-in

Disponibile nei soli colori nero e blu, la Lynk&co 01 è lunga 454 cm, larga 185, alta 168 e ha un passo di 273 cm. Sia l’ibrida che l’ibrida plug-in sono basate sul 3 cilindri 1.5 turbo benzina che trasferisce la coppia alle ruote anteriori, accoppiato al cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti. Nell’ibrida, il termico eroga 140 CV e 215 Nm di coppia ed è associato a un’unità elettrica da 54 CV alimentata da una batteria agli ioni di litio da 1,8 kWh, per complessivi 194 CV. Nella Lynk & Co 01 ibrida plug-in la potenza complessiva arriva a 262 CV e 424 Nm di coppia. Al 3 cilindri 1.5 litri a benzina che in questa versione eroga da 180 CV, si aggiunge l’unità elettrica da 82 CV alimentata da una batteria da 10,7 kWh, che consente di percorrere fino a 45 km a emissioni zero (entrambi i motori sono montati sull’asse anteriore). In Italia Lynk propone ai propri la Lynk & Co 01, al momento nella sola versione ibrida plug-in, disponibile in abbonamento mensile a 500 euro. Abbonamento che può essere rescisso in qualsiasi momento senza penali. In alternativa è possibile acquistarla a 40.700 euro.

 

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al nostro canale YouTube —

tag: Ti noleggio la mia Lynk

Apri commenti

6 COMMENTI

  1. Vista qualche giorno fa addirittura nel centro di Lamezia….
    A me é piaciuta. Il modello di business é innovativo, mi spiace solo che non sia Full Electric perché altrimenti l’avrei presa io al 200%

  2. Ho qualche dubbio sulla modalitá di “sub-affitto” dell’auto, la divisione fra abbonati “a lungo termine” e “temporanei” (con relativo sistema separato di incassi da parte dei primi) mi sembra difficile da gestire ma spero di sbagliarmi. Trovo sostanzialmente inutili le recensioni “pubbliche” su come viene restituita l’auto perchè spesso non si puó far coincidere il momento in cui serve il noleggio breve con l’uso della vettura da parte di un altro utente “affidabile”.

  3. Il noleggio l’avevo proposto ad una persona che stava cercando un suv ibrido plugin da noleggio … ma non mi ha ascoltato e ha preso la X3 V6 plugin con noleggio a lungo termine (spendendo ovviamente di più).

    Lo dico perché per Lynk&co temo che la difficoltà sia tutta nel brand che non è noto. La stessa offerta, col brand Volvo, avrebbe la fila …

    P.s.: l’ho vista per strada nella mia città e devo dire che purtroppo come linea il posteriore è davvero riuscito male. Peccato …

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome