Home Auto Il Tesla Tour ricarica il bello dell’Italia

Il Tesla Tour ricarica il bello dell’Italia

0
CONDIVIDI

Il Tesla Destination Tour è ufficialmente partito con la tappa zero, presso il Luxury Hotel Mulino Grande di Cusago, uno dei Destination Charging della rete di ricarica ufficiale Tesla selezionati per questo primo viaggio a impatto zero alla scoperta delle eccellenze tecnologiche, turistiche e gastronomiche d’Italia.

Tutto a impatto zero, anche la cucina

Il Tour è un’iniziativa di  eV-Now! e di Tesla Owners Italia ; protagonista del tour la supercar elettrica,  che percorrerà la penisola in un viaggio a tappe tra relais, hotel, location di charme, glamping e agriturismi deluxe che hanno scelto di offrire ai loro clienti il servizio di ricarica offerto dalle strutture partner Destination Charging. Daniele Invernizzi, numero uno di eV-Now! e vicepresidente del Tesla Owners Italia ha presentato l’iniziativa: <il Tesla Destination Tour, oltre ad essere una sfida, è un inedito viaggio che coniuga tecnologia e turismo attraverso un sistema unico, capace di immagazzinare energia elettrica per riutilizzarla nell’innovativa cucina ad induzione di bordo>. Invernizzi ha poi presentato i partner che – uniti e coordinati da eV-Now!  – hanno deciso di salire a bordo per intraprendere un viaggio a impatto zero, sia dal punto di vista della mobilità, tramite propulsione ad energia elettrica rinnovabile, ma anche da quello della cucina che sfrutterà gli elettroni della batteria della vettura. VS Veicoli Speciali ha realizzato il l’F-Trailer, un rimorchio per lo street food studiato appositamente. Davide Cavalieri D’Oro spiega: <l’F-Trailer sarà lo scenario su cui si esibiranno gli chef che, nelle diverse tappe del Tour, si sfideranno nella preparazione di un piatto con l’obiettivo di registrare il minor consumo energetico>.Il Gruppo Bosch partecipa al tour con Bosch eBike Systems . Fondata nel 2009, Bosch eBike Systems è riuscita a diventare uno dei leader di mercato nel settore premium. Federica Cudini, Marketing Manager Italy, spiega: <Abbiamo scelto di partecipare per proporre in tutte le tappe i bike-ride che consentiranno di apprezzare i sistemi di pedalata assistita targati Bosch,abbinati alle biciclette performanti Riese & Muller, leader nelle e-bike ed e-cargo elettriche>.

Tra i partner la Solbian di Giovanni Soldini

Altri partner sono Mennekes e Flash Battery -Kaitek, che fornisce le batterie del Tour. Il fondatore Marco Righi spiega:  <Siamo alla continua ricerca di sfide che possano dimostrare la versatilità di utilizzo dei pacchi batteria al litio Flash Battery e il Tesla Destination Tour ne sarà l’ esempio perfetto. La batteria Flash Battery da 10,2 kHw, con una tensione di 51,2 V e una capacità di 200 Ah darà energia al Tesla Trailer. Il controllo remoto proprietario terrà monitorato l’efficienza e la funzionalità della batteria durante tutto il Tour. I dati saranno inoltre disponibili in tempo reale sul portale dedicato alla batteria del Tesla Destination Tour.> La batteria sarà poi ricaricata a energia solare, grazie agli innovativi pannelli fotovoltaici monocristallini sperimentali, targati Solbian, azienda fondata dal velista Giovanni Soldini e da Marco Bianucci. 

I pannelli forniti dalla Solbian, di cui è socio  Soldini

Marco Baudino, AD di Future Power, racconta il coinvolgimento nel Tour con il quale condivide il concetto di economia circolare: <Future Power fornirà stoviglie in Vipot – materiale naturale  innovativo a base di lolla di riso, che rappresenta il nuovo paradigma di impatto zero. Questi piatti, dopo innumerevoli cicli d’uso e di lavaggio, potranno essere smaltiti semplicemente, insieme agli scarti organici>. Gli ospiti del Tour avranno l’opportunità di effettuare prove di guida a due e quattro ruote: bike ride e test drive da passeggeri su una Tesla Model X. L’ appuntamento alla prossima tappa è per il 22 febbraio.