Home Auto Tesla S investe i pompieri: “C’era l’Autopilot”

Tesla S investe i pompieri: “C’era l’Autopilot”

0
CONDIVIDI
L'impatto tra la tesla Model S e il mezzo dei Vigili del fuoco

Errore di chi era al posto di guida della Tesla?

E’ chiaro che il botto è destinato a rinfocolare il dibattito sulla sicurezza dell’autopilot Tesla e della guida assistita in generale. In una dichiarazione al quotidiano The Mercury News, il capo del Culver City Fire Department, Ken Powell, ha confermato che l’impatto è stato violento, con l’intero frontale della vettura andato distrutto. Powell ha aggiunto che l’uomo sulla Tesla è apparso scosso, ma è sceso da solo e si è detto illeso e in grade di camminare, declinando l’invito ad essere trasportato al Pronto soccorso. Le notizie pubblicate su Twitter dal Culver City Fire Department hanno scatenato una tempesta di commenti. I più orientati verso la tesi dell’errore del conducente, che avrebbe svolto una manovra errata, dato che l’autopilot Tesla al momento non consente ancora una guida completamente autonoma. E’ probabile che la stessa Casa di Fremont chieda di esaminare la vettura e pubblichi poi un suo commento. Più volte in passato la Tesla ha ricordato che l’Autopilot è solo un aiuto al conducente, con numerosi allarmi (sonori e visivi) quando il sistema si accorge di un’interazione troppo disattenta da parte del guidatore stesso. Anche su questo incidente indaga l’Ente federale per la sicurezza stradale, National Safety Highway Administration (NHTSA).