Home Due ruote Terravision Electric: dagli autobus alla micro mobilità, nasce un nuovo player sul...

Terravision Electric: dagli autobus alla micro mobilità, nasce un nuovo player sul mercato

1
CONDIVIDI

Dalle linee autobus alla mobilità urbana leggera, il salto di Terravision è di quelli importanti. L’azienda che da 10 anni gestisce i servizi navetta dalla stazione di Milano all’aeroporto di Orio al Serio, base operativa di Ryanair, entra a gamba tesa nel mondo della micro mobilità sostenibile con una società ad hoc, Terravision Electric, dedicata all’importazione di una serie di prodotti a due ruote molto interessanti, del brand E-broh. Sono stati presentati recentemente ad Eicma 2022, dove abbiamo incontrato Marco Ricci della Direzione Commerciale dell’azienda. 

YouTube player
Signor Ricci, ci racconta questo cambio di Terravision? 

«Terravision Electric si presenta con una gamma di veicoli elettrici assolutamente  innovativa di cui è distributore per il territorio italiano. Abbiamo deciso di investire in questo segmento che sta diventando assolutamente di tendenza, ma anche di esigenza per il cliente finale, per l’ecologia e per il rispetto dell’ambiente. Per questo motivo Terravision Electric ha proposto ad EICMA la gamma dei veicoli E-broh come unico distributore nazionale per questi prodotti».

 

eScooter, monopattini, ebike… c’è un po’ di tutto… 

«Noi copriamo tutta la gamma dei veicoli elettrici, partiamo dalla bici elettrica, allo scooter per arrivare anche alla moto elettrica, che è un mercato sicuramente ridotto rispetto allo scooter, ma che sta prendendo piede; proprio per questa esigenza di entrare nei centri urbani in assoluta tranquillità e in assoluto rispetto dell’ecologia e allo stesso tempo aver un modo di commuting che rispetta l’esigenza di ogni singolo consumatore».

Ci racconta un po’ del prodotto? 

«Possiamo partire dalla gamma scooter con un design molto accattivante, che si avvicina allo stile italiano, per arrivare ai maxi scooter che sicuramente sono più imponenti per un’esigenza di commuting diversa. E, parlando poi delle nostre moto, la Bravo è una delle più vendute all’estero e, quindi, troverà sicuramente riscontro anche in Italia con una gamma che è corrispondente ad un 125 termico. Quindi, con una potenza in termini di kw che può dare delle soddisfazioni in termini di prestazioni ad un pubblico di teenager, ma non solo». 

La vostra base italiana è a Desio, dove c’è anche un’officina specializzata per mezzi esclusivamente elettrici

«Una delle problematiche che ha sempre osteggiato l’accesso all’elettrico era l’assistenza. Noi a Desio abbiamo sviluppato un centro di assistenza di prim’ordine e siamo così sicuri e forti di questo centro che pensiamo addirittura di poter dare assistenza anche ai veicoli elettrici che non sono della gamma e-broh. Quindi, di poter coprire tutto il ventaglio del panorama elettrico anche della concorrenza. Questo, per avvicinare il cliente finale a questo nuovo tipo di mezzo. Siamo partiti adesso e stiamo cominciando a sviluppare la rete nazionale da Trento fino ad arrivare a Palermo. Quindi, ci saranno in ogni regione in ogni città dei concessionari dove sarà possibile vedere e provare i nostri veicoli e-broh». 

E per l’anno nuovo? 

«Per quanto riguarda il 2023 dico che la gamma è sufficientemente completa e andrà a coprire parte del prossimo anno. E-broh però è un’azienda che insieme a Terravision Electric vuole investire nell’elettrico e ci saranno dei nuovi mezzi accattivanti con prestazioni ancora migliori e che riusciranno a coprire tutti i segmenti necessari al cliente finale».

–  Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico-

Luca Talotta (Catanzaro, 1980), giornalista, vincitore del premio Top Green Influencer 2019 per la mobilità sostenibile, vive a Milano. Si occupa di tutto quello che riguarda la sostenibilità, da quella automotive a quella tecnologica e ambientale. Sui suoi canali social si trovano molti dei progetti realizzati con aziende top del panorama mondiale. Collabora con importanti testate nazionali (Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale, Il Giorno, Mi-Tomorrow e Il Resto del Carlino tra le altre) e siti internet. E' docente presso l’università eCampus.
Apri commenti

1 COMMENTO

  1. Non ho capito quanti dei modelli Ebroh distribuiranno in Italia aggiungendoli all’attuale catalogo giá piuttosto fornito.. Mi sembra interessante il voucher che puó essere utilizzato per un tagliando in officina o per assistenza tecnica a distanza ma bisogna anche vedere a quali controlli e prestazioni dá diritto. Il trike da lavoro (https://terravisionelectric.com/vendita-veicoli-elettrici/tre-ruote-elettrico/ponytank-triciclo-elettrico/) mi ricorda molto l’Eco Mover Cargo (https://www.vaielettrico.it/eco-mover-cargo-levoluzione-del-trasporto-rapido/)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome