Home Scenari Talenti per l’auto elettrica: il Master Experis (con Vaielettrico) fa il bis

Talenti per l’auto elettrica: il Master Experis (con Vaielettrico) fa il bis

0
CONDIVIDI
master experis

Seconda edizione per il Master Experis di Alta formazione “E-mobility & Electric Powertrain”. Il programma, con formula we per un totale di 180 ore, si apre venerdì 11 con il primo modulo curato da Vaielettrico e MOTUS-E. Sono 20 ore di docenza, da venerdì a domenica mattina,  che affrontano le tematiche generali della transizione elettrica. Un affresco introduttivo sull’ecosistema della mobilità sostenibile.

Una filiera a caccia di nuove competenze

Dopo il successo dell’ edizione 2020, il Master di Experis Academy (gruppo Manpower) torna a proporre una importante occasione di formazione avanzata per ingegneri senior. Nella conversione alla tecnologia elettrica, l’industria dell’automotive italiana è infatti alla caccia di personale qualificato che porti in azienda nuove competenze, difficili da reperire. Ne abbiamo parlato il 15 aprtile aprile, nel webinar di presentazione in diretta straming che qui riproponiamo.

Da venerdì 11 col modulo di Vaielettrico e MOTUS-E

Debutto venerdì prosismo con il climatologo, Stefano Tibaldi. Spiegherà il nesso tra emissioni di CO2 e crisi climatica e quelli fra inquinamento atmosferico, gas di scarico dei motori termici e smog. Il biochimico Leonardo Setti parlerà di fonti energetiche, auto elettriche e decarbonizzazione. Il professor Massimo Ceraolo fornirà i concetti chiave per approcciare i sistemi di trazione elettrica.

Stefano Sordelli del Gruppo Volkswagen, Dino Marcozzi, segretario generale di MOTUS-E e i fondatori di Vaielettrico Mauro Tedeschini e Massimo Degli Esposti faranno il quadro del mercato auto e della penetrazione prevista per i veicoli a batteria anche alla luce dei programmi internazionali e nazionali di riduzione delle emissioni nei trasporti. Luigi Antonio Poggi di Enel X parlerà di ricarica e integrazione tra auto elettrica e rete elettrica. Infine Giuseppe Corcione, fondatore di Reinova, parlerà della conversione elettrica della filiera automotive e di come ciò comporti un crescente fabbisogno di competenze e nuovi talenti.

Poi 160 ore di full immersion nell’auto elettrica

Nei week end successivi seguiranno 50 ore dedicate al System design del powertain elettrico con introduzione generale a cura di Unibo.  A seguire, curato da Work in Progress, architettura e dinamica del veicolo, sistemi di conversione elettrica, integrazione e modellazione termica, integrazione meccanica, progettazione dell’ unità di controllo, componenti e modellazione dei moduli di potenza, algoritmi di controllo.

Altre 60 ore a cura di Nicola Matteazzi di Hpe affronteranno tutti gli aspetti teorici e progettuali del motori elettrici per autotrazione. Flash Battery e Piaggio parleranno in 20 ore di energy storage, modellazione e controllo della batterie, sistemi di sicurezza e caricabatterie. Altre 20 ore curate da Be Charge e Daze Technologies saranno dedicate al tema della ricarica, si dal punto di vista dell’hardware, sia da quello dell’oganizzazione del business model. Il programma del Master si chiuderà in novenbre con lo Start up Day,  8 ore dedicate alla presentazione di sei casi di nuove aziende innovative del settore.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome