Home Sharing Swapfiets porta a Milano l’e-bike a noleggio mensile

Swapfiets porta a Milano l’e-bike a noleggio mensile

0
CONDIVIDI
swapfiets

 A Milano arriva anche Swapfiets, l’innovativo servizio di micro mobilità anche elettrica in abbonamento, nato dall’intuizione di tre giovani studenti olandesi. Sbarca in Italia e apre a Milano oggi con il suo primo negozio in via Lupetta 3.

swapfiets

 Swapfiets si differenzia da tutti gli altri concept di noleggio bici: pagando una quota mensile fissa, gli utenti hanno a disposizione una bicicletta a uso personale, un servizio tecnico di riparazione e assistenza attivo 7 giorni su 7 e la possibilitàvdi richiedere la consegna a domicilio.

Afferma Richard Burger, uno dei tre fondatori di Swapfiets: «Crediamo che per rendere le città più vivibili siano indispensabili soluzioni di mobilità alternative ed ecosostenibili come la nostra, che aiutano a ridurre il traffico automobilistico».

Nelle prossime settimane sarà disponibile la versione e-bike “Power 7“, bicicletta a pedalata assistita con l’inconfondibile ruota anteriore blu. Stessa livrea per le sorelle muscolari “Original” e  “Deluxe 7” a 7 rapporti progettata direttamente da Swapfiet. Il costo dell’abbonamento mensile per la e-bike sarà di 74,90 euro. Quello della “Original” e della “Delux 7”, entrambe già disponibili, è rispettivamente di 16,90 e 19,90 euro.

Come funziona Swapfiet

Swapfiets riserva ai suoi utenti un abbonamento smart ed estremamente flessibile che può essere annullato mensilmente e include un servizio di riparazione completo in store, per una riparazione più veloce e immediata anche senza prenotazione, e garantito entro 48 ore a domicilio, comodamente presso la propria abitazione e prenotabile tramite app. Qualora non fosse possibile sistemarla entro 10 minuti, la bicicletta verrà “sostituita” (swapped) con una nuova. Da qui il nome Swapfiets, combinazione dei termini swap (scambiare) e fiets (bicicletta in olandese). Anche in caso di furto, l’abbonato riceverà subito una nuova bici sostitutiva, a fronte però del pagamento di una piccola franchigia assicurativa.

Oltre 200.000 utenti attivi

Swapfiets è nato nel 2014. Con più di 200.000 utenti attivi nel mese di giugno 2020 in Europa, Swapfiets si è rivelata un modello vincente anche oltre i confini olandesi. Dopo aver conquistato Paesi Bassi, Danimarca, Belgio, Germania, Regno Unito e Francia, in un’ottica di espansione l’azienda sceglie ora Milano per il suo debutto sul mercato italiano.

Swapfiets a casa o in negozio

Nello store di via Lupetta gli interessati possono richiedere maggiori informazioni sui servizi disponibili e registrarsi per ricevere immediatamente la propria bicicletta. Prima di ritirare e portare a casa la propria Swapfiets, sarà possibile provare i diversi modelli disponibili e personalizzare la bici con piccoli accorgimenti, come adattare il sellino.

Il sito web e l’app (disponibile su Google Play e Apple App Store) forniscono una panoramica dettagliata e aggiornata della disponibilità di ogni prodotto e dei prezzi per le diverse città in cui è presente il servizio.

LEGGI ANCHE:  Fase 2 a Milano, via alle nuove piste ciclabili

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome