Home Aziende Sviluppo sostenibile: Bocconi premia Targa Telematics

Sviluppo sostenibile: Bocconi premia Targa Telematics

0
CONDIVIDI
sviluppo sostenibile

La Bocconi premia Targa Telematics,  tech company italiana che sviluppa soluzioni nel campo dell’IoT applicato al settore automotive e della smart-mobility. L’azienda piemontese ha ricevuto il premio Best Performance Award di SDA Bocconi nella categoria “Best Performing Small Company”.

sviluppo sostenibile

SDA Bocconi, la business school numero uno in Italia,  premia da quattro anni le aziende che si distinguono per l’eccellenza nello sviluppo sostenibile inteso in un’accezione più ampia, ovvero come la capacità di fare impresa garantendo la continuità aziendale e generando valore economico, tecnologico, umano, sociale e ambientale. A candidarsi sono state quasi 600 aziende e la selezione è avvenuta con la collaborazione di partner di eccellenza come J.P. Morgan Private Banking, PwC, il fondo di private equity EQT e Bureau Van Dijk.

In particolare la giuria della Bocconi ha apprezzato il posizionamento distintivo di Targa Telematics. E’ giovane (età media sotto i trent’anni), ha una chiara visione dell’evoluzione del proprio settore, opera in modo sostenibile e con solida capacità di esecuzione.

Targa Telematics negli ultimi cinque anni è stata protagonista di uno sviluppo molto significativo. Il monte ricavi è cresciuto in modo esponenziale, coniugando ai brillanti risultati economico-finanziari una forte attenzione agli aspetti legati alla sostenibilità.

La tecnologia proprietaria di Targa Telematics sarà il cuore della smart-mobility del futuro, dove al centro ci saranno le persone e non più i veicoli. Un’innovazione  in grado di rivoluzionare il mercato della mobilità, con un impatto rilevante sulla sostenibilità ambientale (leggi anche).

sviluppo sostenibile
Nicola de mattia, Ceo di Targa Telematics

Nicola De Mattia AD di Targa Telematics ha commentato: «Il primo obiettivo di un imprenditore dev’essere coniugare la creazione di valore nell’oggi, a cui tutti siamo chiamati per cercare la crescita, con la qualità dell’eredità che lasceremo alle future generazioni».

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome