Home Scenari Svelato il drone Volkswagen da 4 passeggeri

Svelato il drone Volkswagen da 4 passeggeri

8
CONDIVIDI
Il team che ha sviluppato in Cina il drone Volkswagen per il trasporto passeggeri.

Svelato il drone Volkswagen da 4 passeggeri. Si chiama V.MO, ma essendo stato presentato in Cina è stato soprannominato “Flying Tiger”, tigre volante.

svelato il drone volkswagen
Qui e sotto due immagini della Tigre Volante, il drone Volkswagen.

Svelato il drone Volkswagen, per 4 passeggeri

Per ora è un prototipo, che anticipa un modello di serie che potrà trasportare fino a quattro persone con bagagli per oltre 200 km. Non è un caso che la presentazione sia avvenuta in Cina: le megalopoli del gigante asiatico sono un mercato fondamentale per questi velivoli a decollo e atterraggio verticale. E la Volkswagen, come Hyundai e Mercedes (qui) , non vuole perdere questo mercato, definito Urban Air Mobility. Per questo è stata creata una nuova divisione (eVTOL) con l’obbiettivo di completare i voli di prova entro l’estate del 2023. In parte elicottero e in parte drone, il V.MO ha una “configurazione X-wing” e otto rotori per il sollevamento e due rotori aggiuntivi per la trasmissione in avanti. Si sa che è lungo 11,2 metri, con una campata di 10,6, ma di più VW non dice, né sulla capacità delle batterie né sulle caratteristiche del motore.

Svelato il drone VolkswagenAnche Porsche lavora sull’auto volante, con Boeing

Stephan Wöllenstein, n.1 di Volkswagen Group China, spiega: “Vogliamo portare questo prototipo alla produzione in serie a lungo termine. E, proprio come una ‘Tigre volante’, assumere un ruolo pionieristico in questo nuovo e dinamico mercato della mobilità“. Le autorità cinesi hanno molto gradito il fatto che nel progetto siano stati coinvolti importanti partner tecnologici locali. Come Hunan Sunward, società specializzata nello sviluppo e vendita di velivoli dell’aviazione generale, leader di mercato nel settore degli aerei sportivi leggeri. Il V.MO non è comunque l’unico progetto di drone per passeggeri allo studio nel gruppo Volkswagen. La Porsche ci sta lavorando da tempo insieme a Boeing, ritenendo che questo mercato esploderà a partire dal 2025. L’Audi, invece, ha interrotto il suo progetto di “auto volante” avviato nel 2019 con Airbus.

Apri commenti

8 COMMENTI

  1. Dunque….. Si chiama drone perché è elettrico???
    No perché una fusoliera 1 o più eliche e un motore termico lo hanno già inventato, di chiama….aeroplano!!!!

    • L’aeroplano “plana”, semmai è più simile ad un elicottero.
      Poi chiamarlo drone è fuori termine in quanto i droni sono senza presenza umana a bordo, quello nell’articolo si chiama “veicolo volante”.

    • Un drone e’ un velivolo senza pilota a bordo. Tecnicamente, se questo velivolo fosse comandato da remoto, sarebbe un drone, anche se il carico è di passeggeri invece che di pacchi.

      Non mi pare che l’articolo specifichi se il pilota e’ a bordo o se e’ effettivamente telecomandato. Pero’ e’ vero che somiglia, un po’ piu’ in grande, ai droni che gli hobbisti usano per fare riprese dall’alto di eventi.

      • L’articolo cita che il veicolo potrà portare fino a 4 passeggeri, a questo punto, pilota o no l’oggetto assume tecnicamente l’identità di “veicolo volante”.

  2. Con un VTOL elettrico il risparmio è immenso, invece. Di tempo, ovviamente.

    Non è che le è scappato un copia&incolla selvaggio sull’articolo sbagliato? O era per ribadire il concetto, casomai non lo avessimo capito?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome