Home Nautica SunBoat, la canoa solare made in Sardegna

SunBoat, la canoa solare made in Sardegna

2
CONDIVIDI

In canoa si naviga a remi oppure spinti da un motore alimentato dal sole. Soprattutto se non si è in perfette condizioni fisiche. L’idea e il prototipo sono di Marco Musu, quarantenne sardo che si è inventato la canoa solare SunBoat.

Il progetto di Marco ha trovato ascolto e un piccolo finanziamento a Sardegna Ricerche, il centro ha sostenuto più idee d’impresa legate alle energie rinnovabili, grazie al progetto europeo RETIC, (per saperne di più cliccate sul link). L’idea ha preso forma sia grazie al finanziamento sia per merito del supporto tecnologico del Fab Lab MakeinNuoro  con la robotica,  fondamentale per una progettazione di alta qualità e a prezzi contenuti.

In questo progetto c’era la possibilità di usufruire dei servizi di un laboratorio innovativo come il Fab lab di Nuoro”. Un luogo di sperimentazione dove si pratica il disegno vettoriale in interfaccia con i macchinari per ottenere una prototipazione rapida. Poi l’elettronica, la modellazione 3D per arrivare fino  all’internet degli oggetti.

Scafo leggero e trasportabile 

La sigla del progetto europeo

Al FabLab Marco ha ottenuto brillanti risultati: “Ho utilizzato il braccio robotizzato con la fresa e realizzato lo scafo in polistirolo ad alta densità”. L’obiettivo è stato anche dare leggerezza allo scafo: “L’ho pensato trasportabile. Non supera i 20 kg”. Per il rivestimento la scelta è caduta sul poliurea:”Molto resistente ed elastico.Tutti i materiali sono pensati per l’uso marino, a iniziare dalle viti in acciaio inox. Non c’è niente che si arrugginisce”.

Alimentata da due pannelli 

L’aspetto che più ci interessa è l’alimentazione. In questo caso fornita dal sole; poi la batteria si può caricare anche a casa o in qualsiasi luogo fornito di presa con un caricabatterie da 50 euro. I  due pannelli solari flessibili da 120 watt  vanno a formare una sorta di tettuccio. “Sono ancora in fase di sperimentazione, ma l’autonomia dovrebbe essere equivalente ad un’intera giornata. Ci sono 5 velocità e fino alla seconda si naviga solo con il sole, alla massima velocità siamo sulle 4 ore.” Il motore? “Un Watersnake fuoribordo da 30 libre” che spinge i due metri della SunBoat.

Per escursionisti e fotoamatori

Marco fa scivolare la canoa vicino a casa, sul lago Omodeo, ed è convinto della sua creatura ad emissioni zero: “Ci sono dei siti dove non si può navigare con il motore tradizionale, la canoa è un’alternativa sostenibilesottolinea l’inventore -. La possono usare tutti perché facilmente manovrabile, è adatta per le escursioni, per la pesca, per gli appassionati di fotografia naturalistica”. Chiaro, si arriva in silenzio e senza disturbare la fauna. “Una soluzione per tutti coloro che non possono remare e si possono organizzare gite con un gruppo in mare o sul lago”. Mettendo così insieme sportivi e non.

2 COMMENTI

Comments are closed.