Home Aziende Stellantis entra in Vulcan: ecco il litio tedesco a zero emissioni

Stellantis entra in Vulcan: ecco il litio tedesco a zero emissioni

4
CONDIVIDI
stellantis litio

Stellantis investe per assicurarsi la fornitura del litio. Ha acquistato infatti una quota di  Vulcan Energy Resources Ltd, società che intende produrre sia l’energia geotermica rinnovabile che l’idrossido di litio da un mega giacimento di litio nel sottosuolo profondo, individuato in  Germania.

Mega giacimento di litio in Germania

stellantis litioIn tal modo, Vulcan soddisferà le richieste di litio del mercato UE, riducendo l’elevata impronta idrica e di carbonio della produzione e la totale dipendenza dalle importazioni. Vulcan punta a rifornire il mercato delle batterie agli ioni di litio e dei veicoli elettrici in Europa, che è quello in più rapida crescita nel mondo. Il progetto Zero Carbon LithiumTM di Vulcan si basa su un giacimento che è in grado di soddisfare il fabbisogno europeo per la transizione ai veicoli elettrici.

Sul piatto 50 milioni di euro: litio per tutta Europa

Stellantis ha investito in Vulcan 50 milioni di euro estendendo anche a 10 anni dell’accordo vincolante esistente di fornitura. L’investimento azionario contribuirà all’aumento delle trivellazioni nel suo campo di produzione Upper Rhine Valley Brine Field (URVBF) per l’espansione produttiva prevista.

Vulcan sta già producendo energia geotermica nel suo sito URVBF e, nell’ambito del progetto Zero Carbon LithiumTM, prevede di produrre idrossido di litio senza combustibili fossili e con un’impronta netta di carbonio pari a zero.

stellantis litio
Il n.1 del Gruppo Stellantis, Carlos Tavares.

«Questo investimento altamente strategico in un’azienda leader nel settore del litio ci
consentirà di creare una catena del valore resiliente e sostenibile per la nostra
produzione europea di batterie per veicoli elettrici _ ha commentato Carlos Tavares,
CEO di Stellantis _ continuiamo a ricercare relazioni solide con partner che
condividano i nostri valori, contrastando collettivamente il riscaldamento globale e
offrendo una mobilità pulita, sicura e conveniente ai nostri clienti».

Per l’AD di Vulcan, Francis Wedin «il significativo investimento di Stellantis in Vulcan e nel progetto Zero Carbon LithiumTM rappresenta una chiara presa di posizione da parte di una delle maggiori case automobilistiche del mondo in merito all’approvvigionamento sostenibile e strategico dei materiali per le batterie».

Stellantis decarbonizzata entro il 2038

Nell’ambito del piano strategico Dare Forward 2030, Stellantis ha annunciato l’obiettivo di coprire entro il 2030 il 100% del mix di vendite di autovetture elettriche a batteria (BEV) in Europa. E il 50% di autovetture e veicoli commerciali leggeri BEV negli Stati Uniti.

Stellantis intende diventare il punto di riferimento del settore nel contrasto al cambiamento climatico, con l’obiettivo di raggiungere il traguardo zero emissioni nette entro il 2038, con una riduzione del 50% entro il 2030. Stellantis ha recentemente annunciato anche un accordo di fornitura di idrossido di litio in Nord America.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

 

Apri commenti

4 COMMENTI

  1. Stellantis ottima mossa.
    E ci sono molti altri giacimenti in Europa, speriamo partano anche quelli sempre nel rispetto della natura.

  2. Non vorrei pensare male…
    ma, non so perché, sento un grande rumore di greenwashing !
    spero proprio di non averci azzeccato :-))

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome