Home Aziende Start up innovative & trasporti, nuove idee cercasi

Start up innovative & trasporti, nuove idee cercasi

0
CONDIVIDI
start up innovative

A causa dell’epidemia Covid-19, il 2020 si sta chiudendo all’insegna di restrizioni per la mobilità. Eppure, proprio il settore dei trasporti sembra destinato a rigenerarsi durante questo periodo di crisi grazie a numerosi programmi di sostegno alle start up innovative.

L’Accelerator Programme dell’EIT

Lo conferma il cofinanziamento fino a 400 milioni di euro (iniziato quest’anno e che terminerà nel 2026) per l’EIT Urban Mobility. L’iniziativa è dell’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT) che si pone l’obiettivo di “incoraggiare cambiamenti positivi nel modo in cui le persone si muovono nelle città per renderle luoghi più vivibili”.

In questo quadro è stato lanciato l’Accelerator Programme. L’ambizioso progetto desidera raccogliere start up inovative europee impegnate a ridurre la congestione del traffico e incrementare l’efficienza del sistema di trasporti accopagnandole nel processo di maturazione e inserimento nel mercato. La “call to action” è stata suddivisa in due cicli e cinque aree geografiche differenti (denominate “InnovationHub”). Ogni sezione raccoglie imprese, enti di ricerca, Università che figurano tra i partner di EIT. L’Italia è presente grazie all’ENEA e alla Fondazione Politecnico di Milano nell’Innovation Hub West. L’avvio vero e proprio del programma di accelerazione è fissato a gennaio 2021.

Le start up innovative selezionate potranno accedere a un finanziamento di 15mila euro. Inoltre a un piano semestrale con sessioni di affiancamento e tutoraggio per sviluppare la propria idea imprenditoriale, utilizzando spazi di coworking e laboratori per mettere a punto prodotti e servizi. In più, potranno incontrare potenziali investitori, formando una rete di contatti preziosi per l’evoluzione del business.

L’Italia lancia Smarter Italy

La mobilità rappresenta peraltro la prima linea d’azione (battezzata “Smart Mobility”) del programma di appalti d’innovazione SmarterItaly”, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) e dal MID – Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri- L’attuazione eè affidata all’Agenzia per l’Italia Digitale.

Il bando, da 20 milioni di euro, si propone di generare un “miglioramento sostanziale dei servizi per la mobilità delle persone e cose nelle aree urbane”.  Sebbene l’iniziativa non sia esclusivamente rivolta alle start up innovative, queste formano insieme alle PMI la maggior parte dei partecipanti, con una quota pari al 38%, a dimostrazione di come il settore costituisca un’area d’elezione per realtà giovani e dinamiche.

start up innovative
A sx Wiliam Gobbo fondatore della società

MCE 2020, sedici start up innovatie in vetrina

Sempre le start up innovative nel settore della mobilità sono le protagoniste di Mobility Conference Exhibition (MCE) 2020”, evento organizzato da Assolombarda e Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, in collaborazione con Nuvolab, venture accelerator. La quinta edizione della manifestazione, strutturata secondo un format digitale a causa del coronavirus, rappresenta un’importante vetrina per connettere imprese e investitori. La  giuria ha scelto 16 progetti tra i 114 candidati, ripartiti in quattro categorie: SuperInteraction, SuperCleantech, SuperEnterprise e SuperServices.

Si spazia da veicoli innovativi per il trasporto di alimenti (Measy), a sistemi di propulsione tecnologici, come l’idrogetto elettrico Sealance sviluppato da DeepSpeed. Anche la digitalizzazione ricopre un ruolo primario. G-move sfrutta per esempio l’analisi di dati studiando l’esperienza utente dei clienti/visitatori per aumentare il fatturato delle aziende. Busforfun offre una piattaforma per aiutare le persone a raggiungere gli eventi in modo sostenibile ed economico. Sebbene la mobilità del futuro abbia molteplici sfaccettature, l’intento è sempre univoco: migliorare la qualità di vita delle persone e dell’ambiente.

LEGGI ANCHE:  Vaielettrico a sostegno delle start up della e-mobility

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome