Home Tecnologia & Industria Smart mobility, ecco le 16 start up che “saranno famose”

Smart mobility, ecco le 16 start up che “saranno famose”

0
CONDIVIDI

Ecco le 16 start up innovative nel settore della smart mobility selezionate e presentate ieri a Milano, a Palazzo Mezzanotte, nell’ambito della quarta edizione di “MCE 4×4”, giornata interamente dedicata all’innovazione nella mobilità.

Un appuntamento volto ad allargare lo sguardo al mondo delle start up, delle idee e delle aziende innovative per riflettere sul futuro della mobilità e creare nuove collaborazioni e opportunità di business. L’iniziativa è organizzata da Assolombarda e Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, in collaborazione con Nuvolab venture accelerator.
Alla call hanno partecipato 125 start up , un numero mai registrato in precedenza. Tra queste, le 16 start up selezionate. Eccole

Veicoli elettrici, ricarica, app

KY INNOVATION, che progetta e produce veicoli elettrici innovativi che si inseriscono nel mercato della last mile mobility;
GiPStech, che fornisce localizzazione ad altissime performance dove il GPS non è sufficiente;
Dilium CARSCARE, che propone A.I. e Big Data per avere sotto controllo il proprio veicolo in un’app;
Wise Town (Web Information Streams Enhancer for your Town), un’ecosistema di applicazioni e strumenti per migliorare la qualità della vita dei cittadini in un ambiente collaborativo;
Acc srl, che progetta e costruisce la gamma di veicoli ZodiaC;
Go Volt, lo scootersharing elettrico di design che migliora la mobilità, al fianco delle istituzioni locali contro inquinamento e traffico;


Scuter, il primo mobility as a service basato su uno scooter elettrico che si guida senza casco progettato apposta per l’uso condiviso;
E-Gap, il primo servizio di ricarica mobile per veicoli elettrici, sviluppato per affrontare la mancanza di colonnine dedicate;


Upooling, la prima app per il carpooling con chiave digitale ed un’intelligenza artificiale capace di ottimizzare i costi della mobilità aziendale;
Aircnc, la prima piattaforma italiana B2B per la condivisione di ore macchina;
Brochesia sviluppa soluzioni software per Smart Glasses per migliorare l’efficienza delle aziende, riducendo tempi e costi attraverso la Realtà Aumentata;
Movesion, “Mobility City” in grado di monitorare le abitudini di mobilità e la propensione al cambiamento degli utenti in modo preciso e in tempo reale;
Auting per la condivisione auto tra privati che mette in contatto chi possiede un’auto poco utilizzata con chi ne ha bisogno per un breve periodo;
Tiassisto24, la piattaforma in cloud di micro-servizi assicurativi, automobilistici e legali per gli automobilisti;
Veontime, la piattaforma con cui spedire documenti e pacchi usando le linee bus guadagnando tempo, risparmiando soldi e proteggendo l’ambiente;
Wher, l’app per la mobilità femminile che permette alle donne di sentirsi più consapevoli, sicure e libere in città.

Opportunità per tutti

Le 16 start up partecipanti hanno avuto così l’occasione, nell’ambito dei diversi appuntamenti previsti (Business Speed Date, Exhibition e meeting individuali), di incontrare le imprese più autorevoli del settore e altre start up per fare business e presentare il proprio progetto, servizio o modello di business innovativo. Proprio grazie a “MCE 4×4”, nelle passate edizioni ogni startup partecipante all’evento ha stipulato una media di 2 accordi con le imprese.
Gold Partner dell’evento sono: Arval, Cardif, Cargeas del Gruppo BNP Paribas, e FNM.