Home Alla ricarica Silla industries cresce: non più solo wallbox

Silla industries cresce: non più solo wallbox

0
CONDIVIDI

Silla Industries  cresce e va oltre le semplici wallbox. E’ pronta a lanciare sul mercato, infatti, nuove soluzioni di ricarica per auto elettriche integrabili in sistemi complessi e connessi di gestione dell’energia. Li ha mostrati in anteprima a Rimini, dall’8 all’11 novembre, dove ha partecipato a Key Energy.

I nuovi prodotti sono il caricatore bidirezionale in corrente continua Duke 44, già esposto a Parigi in ottobre, e Energy Hub 149 che racchiude sette funzioni in un unico dispositivo.

Oltre alla “semplice” ricarica intelligente e connessa alla rete in V1G, Silla Industries offre la gestione integrata di energia e comunicazioni. I due prodotti, spiega l’azienda «sono progettati con l’obiettivo di integrarsi ai sistemi complessi o costituirne a loro volta parti a sé stanti (soluzioni all in one), così come per colmare gap tecnologici attualmente in essere (come l’assenza della ricarica in corrente continua sul
mercato consumer)».

Così come la consolidata gamma di caricatori domestici Prism permette l’upgrade
hardware e software, rispettivamente via sostituzione della cover che determina il passaggio da Basic a Solar e il rilascio di aggiornamenti periodici on air in aftermarket, i nuovi prodotti sono concepiti come veri e prodotti anti obsolescenza, costantemente aggiornabili nel tempo sia per quel che riguarda il software sia per l’hardware.

Tanto Duke 44 quanto Energy Hub 149 sono già abilitati alle più avanzate funzioni V2h (Vehicle to home) in regime di bidirezionalità.

Duke 44 porta sul mercato la ricarica a corrente continua e anticipa la
bidirezionalità, due aspetti finora inediti nel panorama delle infrastrutture
di ricarica privata.

Energy Hub 149 (leggi anche) racchiude 7 funzioni in un unico device, è aggiornabile a
livello software con il rilascio degli aggiornamenti online e a livello hardware
con l’aggiunta delle batterie per aumentarne le performance d’accumulo.

L’adattabilità è assicurata, scrive Silla Industries «da sistemi di programmazione aperti, soluzioni contro l’obsolescenza per supportare la circolarità di consumo, anticipazione delle tendenze d’uso e mercato a disposizione dell’utilizzatore». Sono questi, secondo ,  Silla Industries, «i driver che identificano il brand nel panorama delle infrastrutture di ricarica ad uso domestico/privato».

A Key Energy ha raccolto 1.402 aziende espositrici e 69.600 presenze di visitatori.

-Iscriviti alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome