Home Auto Silence, dagli scooter alle macchinette: ecco la S04

Silence, dagli scooter alle macchinette: ecco la S04

5
CONDIVIDI
La Silence S04 avrà due versioni, con una o due batterie. Prezzi da 7.500 euro.
Silence, dagli scooter alle macchinette, ovviamente elettriche: ecco la S04, concorrente di microcar come Renault Twizy, Citroen Ami o Tazzari Zero.

silenceSilence S04: due posti, prezzi da 7.500 euro

Perché spostarsi in città con macchinosi ingombranti? Basta uno scooter o, se si vuole viaggiare al coperto, una microcar con due posti, magari da noleggiare per il tempo che serve in sharing. L’azienda catalana presenta la S04, disponibile in Spagna (e presto in Italia) a partite da 7.500 euro, meno incentivi.  Con due versioni:
l’entry level è dotata di una sola batteria da 5,6 kWh, con un motore da 6 kW e  velocità massima di 45 km/h (è equiparata ai ciclomotori).
la più costosa ha due batterie per 11,2 kWh di capacità complessiva. Motore da 14 kW e velocità massima di 90 km/h.
Quanto all’autonomia, Silence dichiara fino a 149 km in modalità Eco (120 in modalità normale) per la versione con batteria da 11,2 kWh. Il dato è rilevato secondo lo standard WMTC, specifico per due ruote e quadricicli.

silenceL’alternativa del battery swap

Per la S04Si sono previste anche soluzioni di battery swap, la sostituzione delle batterie scariche con accumulatori carichi, per abbreviare i tempi di sosta. È un’alternativa alla ricarica tradizionale utile soprattutto per lo sharing e già vista su un’altra microcar, l’italo-cinese YoYo XEV (qui l’articolo). Collocate sotto i sedili, le due batterie della versione più costosa sono facilmente rimovibili: con un apposito trolley vengono poi trasportate al centro di ricarica più vicino. Incredibilmente la Silence S04 in uno spazio esterno molto ridotto riesce a offrire anche un bagagliaio piuttosto buono, 310 litri. Uno spazio studiato per chi vuole utilizzare queste microcar per servizi di delivery in città, limitato chiaramente a piccoli oggetti. Per ora in Italia il mercato di queste vetturette stenta a decollare. La Citroen Ami, che in questo momento è la più venduta, l’hanno scorso ha trovato circa 2 mila acquirenti, contro i 6.500 della Francia.
———————————————————————————————–
silence— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al canale YouTube 
Apri commenti

5 COMMENTI

  1. Quindi a breve Seat probabilmente lancerà Minimó…
    Come per lo scooter, bell’idea le batterie estraibili a cui spuntano le ruote per poter essere trasportate come un trolley, pratico per chi magari abita in condominio e non puó ricaricare in box (a patto che abbia l’ascensore) anche se nell’articolo é scritto che le batterie una volta estratte potranno essere ricaricate al centro più vicino, non si potranno quindi ricaricare in casa/ufficio?
    Buono che abbiano fatto le 2 versioni quadriciclo leggero e pesante (a mio parere la limitazione principale di Citroen Ami, con la sola versione leggera).
    Sono curioso di sapere il prezzo della versione pesante, anche se credo sarà in linea con quello di Xev Yoyo (credo 10.000 € con ecoincentivi).

    • Scusate, rettifico il mio commento:
      La batteria si puó acquistare e ricaricare a casa, o noleggiare e depositare nei centri di ricarica prelevandone contemporaneamente una carica. Il noleggio dovrebbe costare 20 € al mese.

  2. Batteria grande da trasportare con il cartellino? Scelta coraggiosa. Ci stavo pensando da un po’ come tutti del resto ma nemmeno io sarei spinto a tanto. Vediamo come va.

    • La batteria dello scooter S02 pesa 40 kg, quanto pesa quella della S04 ? In entrambi i casi adatte solo a spostamenti senza barriere architettoniche..

  3. La Citroen Ami avrei voluto comprarla anch’io per mia figlia, ma l’estetica del mezzo mi ha frenato, ho deciso di attendere l’uscita di altri quadricicli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome