Home Flotte Sic Europe cambia flotta: sarà elettrico il 40% dei mezzi

Sic Europe cambia flotta: sarà elettrico il 40% dei mezzi

0
CONDIVIDI
sic europe

La “green economy” chiama e Sic Europe risponde (qui il sito). La società di Logistica, trasporti, e facility management inserirà perciò nella sua flotta fra il 30 e il 40% di veicoli elettrici. Sic Europa ha sede a Roma e in grandi e piccoli comuni italiani (Milano, Roma, Ancona, Cagliari, Vicenza, San Benedetto del Tronto e Valdobbiadene). E’ pronta a scommettere sull’ecosostenibilità, attivando un proprio modello di sviluppo economico a ridotto impatto ambientale.

“Da un recente report sulle prospettive dell’e-commerce, le entrate del settore sono destinate, entro il 2025, a raddoppiare, assicurando al mondo della distribuzione e della logistica integrata una forte espansione» spiega Enrico Folgori, chief strategy e market intelligence office di Sic Europe e presidente di Feoli, la Federazione europea degli Operatori della Logistica integrata.

sic europe

Il crescente peso economico del settore impone tuttavia alle aziende di «raggiungere ogni obiettivo economico senza perdere di vista il rispetto dell’ambiente per la tutela delle generazioni future, attraverso politiche e programmi sostenibili per la riduzione dell’impatto ambientale, a cominciare dalle emissioni di co2 nell’atmosfera». Per questa ragione, continua Folgori «abbiamo deciso di concentrare la nostra attenzione in due direzioni: sulla nostra flotta, con l’acquisizione di mezzi elettrici, che, nel rispetto del piano industriale, passerà progressivamente dall’attuale dotazione del 10% al 30/40%. E anche all’interno dello spazio fisico in cui lavoriamo e ci muoviamo».

I

n tutte le sedi del gruppo verrà impiegata energia green al 100%, grazie all’installazione di impianti fotovoltaici o all’acquisto di energia verde certificata. L’obiettivo è « trasformare Sic Europe in una “tech company 100% digital”, capace cioè anche di adattarsi a tutte le esigenze dell’utente connesso».

Sic Europe ha in programma l’imminente apertura della prima sede estera in Austria, a Klagenfurt, capoluogo della regione della Carinzia

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome