Home Vaielettrico risponde Si vede di tutto nelle ricariche: Verona, Versilia…

Si vede di tutto nelle ricariche: Verona, Versilia…

10
si vede di tutto nelle ricariche
Versilia Ovest, in A12: uno degli stalli di ricarica è in realtà un'area di sosta per disabili.
Charxcontrol
Si vede di tutto nelle ricariche…A Versilia Ovest hanno messo “parcheggio disabili” nello spazio della colonnina. A Verona lo stessa area è usata da un lavaggio. Vaielettrico risponde. Per scriverci la mail è info@vaielettrico.it
Si vede di tutto nelle ricariche
Un’altra foto di Versilia Ovest: sosta disabili nella ricarica Ionity.

Si vede di tutto nelle ricariche1/ La colonnina c’è, ma lo stallo è parcheggio per disabili

“Vorrei segnalare un caso particolare. A Versilia Ovest hanno messo un parcheggio disabili  attaccato alla colonnina. Così, visto che ci sono due colonne di ricarica , una non può essere usata se non si vuole parcheggiare nel parcheggio disabili. Faccio presente che ci sono moltissimi parcheggi liberi lì vicino, essendo messi in una posizione  decentrata rispetto  autogrill. Ci sono altre colonnine, quindi non c’è  stato problemi a caricare, ma se fossero tutte piene si perderebbe la possibilità  di caricare da una di quelle. Non so se potete segnalarlo a chi di competenza. Grazie. Davide Donvito

si vede di tuttoEcco i contatti della società di gestione a cui segnalare

Risposta. Premessa: i disabili vanno tutelati sempre e prima di ogni altro, quindi non è qui in discussione il loro diritto di fruire di aree di sosta riservati. Si discute, piuttosto, l’opportunità di sottrarre uno stallo alla ricarica quando il parcheggio disabili potrebbe essere collocato altrove. Magari in area meno decentrata del parcheggio. Comunque il contatto per farlo presente è l’indirizzo mail della società di gestione della A12, concessionideltirrenospa@legalmail.it.

si vede di tuttoSi vede di tutto nelle ricariche 2/ Lo stallo? Occupato  da un lavaggio

si vede di tutto nelle ricariche
Le due immagini inviate da Andrea da Verona: aree di ricarica sempre occupate, qui sopra da auto termiche in sosta, in alto addirittura dal vicino lavaggio.

“Probabilmente sarete stanchi di ricevere queste e oramai frequenti segnalazioni di sottrazioni degli spazi di ricarica pubblici dedicati alle automobili elettriche. In una delle due foto allegate, scattate a Verona, si vede che gli stalli di ricarica vengono perfino utilizzati per il lavaggio delle auto della vicina stazione di servizio. Tacere per me equivarrebbe a rassegnarsi, a dichiararsi sconfitti o peggio ancora sentirsi responsabili di aver fatto la scelta sbagliata comprando l’auto elettrica. Che lo si voglia o no, questa è la transizione tecnologica verso cui va il mondo e prima ce ne rendiamo conto meglio è per tutti. Clima, salute, rispetto verso il prossimo e risparmio energetico compresi. Grazie. Andrea D’Accordi

Se l’occupazione è occasionale ci sta la multa

Risposta. Se l’occupazione è occasionale, ci sta la multa, come prescrive il Codice della Strada.Ammesso e non concesso che la Polizia Locale, a Verona come altrove, intervenga. Se invece l’occupazione è abituale, sarebbe il caso di avvisare il gestore della colonnina, richiedendo un intervento per far presente che non si può usare l’area a piacimento.

  • E quando la Polizia Locale interviene che succede?… Guarda il cliccatissimo VIDEO di Paolo Mariano

– Iscriviti alla Newsletter  al canale YouTube di Vaielettrico-

Apri commenti

10 COMMENTI

  1. Non ho capito perché un disabile non potrebbe avere un’auto elettrica… ovviamente, come detto, sembrerebbe uno stallo dedicato a persone disabili con una vettura elettrica, anzi, sembrerebbe anche un’ottima idea

  2. Anche a Cadoneghe (PD) ho visto uno stallo di ricarica segnato come posto per disabili. La vera domanda è: possono usarlo solo i disabili o va solo data la priorità?

  3. Io sono arrivato alla conclusione che chi ha installato la colonnina ha usufruito di fondi europei e non è minimammente interessato a fatturare energia visto il non interesse a gestire il problema

    • Daniele ritengo che questa ipotesi valga per moltissime colonnine, specialmente per quelle in AC e quelle mai attivate ,non ci sono altre spiegazioni plausibili

  4. È un’ area di ricarica per disabili. Chi fosse disabile e munito di auto elettrica troverebbe una piazzola di dimensioni maggiori per poter più agevolmente scendere e fare le operazioni di ricarica.
    Un gesto di alto valore civile. Altro che svista.

  5. -A Versilia Ovest hanno messo “parcheggio disabili” nello spazio della colonnina-

    Mi pare talmente assurdo che più che a una svista mi vien quasi da pensare all’umana cattiveria.

    • Il fatto è che è decentrato… Scomodo per un disabile. Quindi è davvero difficile non pensare che sia stato fatto apposta.

      O siamo così avanti che quello è un punto di ricarica veicoli elettrici per disabili..?
      Ok, mi sono risposto da solo.

    • a me sembra uno spazio ricarica con priorità e reso adattato (con l’aggiunta della maggore spaziatura laterale) per poter essere usato anche in carrozzina, contando che il parco auto diventerà elettrico, anche per chi è disabile, avrebbe senso

Rispondi