Home Auto Si svela Aehra, il Suv elettrico italiano

Si svela Aehra, il Suv elettrico italiano

7
CONDIVIDI
Le prime immagini (ancora volutamente sfuocate) del Suv elettrico di Aehra.

Si svela Aehra, il nuovo brand italiano di auto elettriche di alta gamma, con le immagini (ancora volutamente sfuocate) del primo prodotto, un Suv. 

si svela aehraSi svela Aehra: le prime consegne nel 2025

Mancano pochi giorni alla presentazione ufficiale del design integrale e del nome dell’auto, prevista in ottobre. Ma Aehra fornisce una prima anticipazione del design del Suv, con “sbalzi ridotti e un abitacolo veramente importante” firmato da un nome noto come Filippo Perini. “Aehra è nata con l’obiettivo  di esprimere, come mai prima d’ora, tutte le  potenzialità del design che la tecnologia di avanguardia dei veicoli elettrici oggi offre”, spiega Perini, ex Lamborghini e Alfa.  “Coniuga l’ineguagliabile eleganza del design italiano con il meglio dei materiali e dell’ingegneria globali, per portare un cambio di paradigma nell’esperienza del cliente.”. Dopo il SUV, sarà la volta della berlina il cui modello verrà svelato a febbraio. Per entrambi le consegne ai clienti inizieranno nel 2025. Nata con finanziamenti privati e basata a Milano, Ahera annuncia una tabella di marcia con obiettivo la penetrazione in Nord America, Europa, Cina e Stati Arabi del Golfo.

si svela aehra

si svela aehra
Il capo del design, Filippo Perini.

Chi c’è dietro e che obiettivi si pone

Hazim Nada, co-fondatore e presidente di Aehra.

“L’anteprima delle immagini del primo modello, a soli 4 mesi dal lancio dell’azienda, testimonia il forte impegno nel rimanere concentrati sulla nostra ambiziosa strategia”, spiega Hazim Nada, Co-fondatore e n.1 di Aehra. “Trasformare l’ecosistema della mobilità elettrica con auto caratterizzate da un design emozionale e dotate di  un’efficienza aerodinamica superiore. Adesso non vediamo l’ora di svelare il design integrale e il nome dell’auto in ottobre”. Nada, 39enne, è nato negli Stati Uniti ma cresciuto in Italia. Laureato a Cambridge in fisica teorica, con PHD in Matematica applicata all’Imperial College di Londra, si è poi buttato nel mondo della finanza. Dopo diverse esperienze, ha fondato sua società di commercio di materie prime,cresciuta fino a raggiungere un fatturato multimiliardario“. Pilota freelance e abile pilota di tunnel del vento e paracadutista, Nada ha lanciato AeroGravity, la più grande galleria del vento verticale d’Europa. Con lui il co-fondatore di Aehra, Sandro Andreotti.

— Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it  —

Apri commenti

7 COMMENTI

  1. /// “auto caratterizzate da un design emozionale e dotate di un’efficienza aerodinamica superiore” \\\ Finalmente vedremo un SUV a forma di proiettile o qualcosa del genere 😉

      • Magari c’è lo sconto paghi due prendi tre…
        Certo, è vero che, in un mercato delle elettriche dominato da modelli di berline e wagon medie e di basso/medio prezzo, si sentiva la mancanza di un SUV di alto prezzo.
        Poi, nessuna delle altre case presenta dei SUV di alta gamma: sfondano una porta aperta!
        Boh!?

        • A pensar male si fa peccato, ma leggendo il curriculum di queste persone a me tutta la storia puzza di attività molto “finanziaria”: oh il mercato elettrico è hot, buttiamoci dentro, facciamo un suv di alta gamma, troviamo dei finanziatori e via.

          Musk lo racconta spesso, ci ha messo anni e mille problemi a creare un’azienda che faccia auto, ammettendo di aver sottovalutato quanto fosse complesso farle. Ci sarà un motivo se a parte loro, tutte le altre case automobilistiche degne di questo nome hanno una storia almeno decennale, e non ci sia nessun nuovo player. Certo, l’auto elettrica è **più** semplice da fare rispetto ad una ICE, ma non è in assoluto semplice.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome