Home Auto Si chiama Spectre la Rolls-Royce elettrica in arrivo

Si chiama Spectre la Rolls-Royce elettrica in arrivo

3
CONDIVIDI
VIA AI TEST / La prima Rolls-Royce elettrica arriva tra due anni, prima 2,5 milioni di km di prove su strada.

Si chiama Spectre la Rolls-Royce elettrica in arrivo. Sarà in vendita tra due anni, ma la blasonata casa inglese ne ha anticipato alcune immagini. Testo + Video.

si chiama SpectreSi chiama Spectre, sportiva ma non troppo

Anche i miliardari vogliono guidare elettrico e la Rolls-Royce, dopo lunghe esitazioni, ha deciso di accontentarli. Il blasonato marchio inglese ha annunciato che non venderà più veicoli termici dal 2030 e confermato l’arrivo di un primo modello 100% elettrico. Il nome è Spectre (almeno per il momento) e richiama i film di James Bond-007.  La linea sembra in linea con la tradizione del super-lusso british. Ma con un’impronta un po’ più sportiva. Al momento non sono stati forniti dati tecnici, si sa solo che i due anni che ci separano dal lancio saranno utilizzati per percorrere 2 milioni e mezzo di km di test. Oltre che per tutto il lavoro di affinamento tecnico di un progetto che è stato ormai “congelato” nella sostanza. Ricordiamo che il marchio Rolls-Royce appartiene al gruppo BNW.

si chiama Spectre
Un’altra immagine (ancora camuffata) della Spectre.

In UK la crisi carburanti spinge l’interesse per le EV

L’annuncio della Rolls, datato 29 settembre, arriva in giorni in cui l’elettrico è molto popolare nel Regno Unito. I problemi di approvvigionamento di carburante seguito alla Brexit hanno causato un’ondata di interesse. Mentre le stazioni di servizio sono nel caos, i concessionari di auto elettriche hanno visto moltiplicarsi il numero dei visitatori. Un fenomeno ben fotografato in un articolo del Guardian, in cui si racconta anche che il fenomeno è ben visibile su Google. Secondo il principale motore di ricerca, le query sui veicoli elettrici sono aumentate del 1.600% già il 24 settembre, quando la carenza di carburante si è diffusa nel paese. Lo stesso fenomeno è stato osservato da Carwow, uno dei più importanti network concessionari di automobili nel Regno Unito, sul cui sito web le ricerche sono aumentate del 56%. E molti automobilisti vivono questa crisi di approvvigionamenti come l’ennesimo segnale che è tempo di voltare pagina.

————————————————————————————————–

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al canale YouTube

Apri commenti

3 COMMENTI

  1. 2 precisazioni:
    – quella che si vede nelle immagini non è l’anteprima della Rolls elettrica, è l’attuale Rolls in vendita (forse la Wraith https://www.rolls-roycemotorcars.com/en_US/showroom/wraith.html ) ma “wrappata” (infatti si può leggere “it does not exist design it”)
    – la crisi della benzina in UK fa da contraltare a quella energetica in Cina. Lì sta avvenendo l’opposto, ma con continui black out che coinvolgono fabbriche, case, fino agli ascensori dei grattacieli. E mentre in UK il problema è dovuto alla mancanza di autotrasportatori, in Cina il problema è strutturale, c’è un’impennata di domanda di energia che il paese ad oggi non è pronto ad affrontare [ https://www.lastampa.it/esteri/2021/09/28/news/cina-si-aggrava-la-crisi-energetica-blackout-e-fabbriche-chiuse-1.40750694 ]. Dopotutto il surplus della domanda energetica cinese è una delle cause che ha prodotto l’impennata di prezzi di energia e gas qui in Italia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome