Home Sharing Sharing elettrico: eCooltra leader con Renault

Sharing elettrico: eCooltra leader con Renault

0
CONDIVIDI

Sharing elettrico: Renault ed e-Cooltra sono indiscussi leader in Italia. La prima nelle auto con la Zoe, la seconda (francese anch’essa) negli scooter.

Scooter-sharing: cinque a confronto

Del primato della Renault abbiamo scritto più volte (qui l’articolo su Corrente, a Bologna), con una rete di città e località turistiche che ormai tocca tutta l’Italia. E che dal primo agosto debutterà anche sul Lago di Garda con un servizio lanciato in collaborazione con l’utility locale Garda Uno. Ora arrivano anche i dati sullo sharing-elettrico, che sta prendendo sempre più piede nelle grandi città, con un indubbio effetto benefico sull’abbattimento delle emissioni e del rumore. Ed ora è eCooltra a rivendicare il ruolo di leader nello scooter-sharing, citando i dati appena divulgati dall’Osservatorio Nazionale sulla Sharing Mobility (qui il sito). Con il confronto con GoVolt, Mimoto, Zig Zag e Cityscoot.

 

Ogni anno gli utenti si moltiplicano

I dati pubblicati dall’Osservatorio, confermano che il 2018 è stato senza dubbio l’anno dello scooter-sharing e in particolare di quello elettrico. Cresciuto rispetto all’anno precedente di oltre 4 volte. La flotta di motorini in condivisione contava 2.240 veicoli al 31 dicembre del 2018, il 90% dei quali ad alimentazione elettrica. Gli iscritti ai servizi, secondo l’Osservatorio, fanno registrare un netto balzo in avanti sostenendo l’espansione dei servizi. Sono poco meno di 171.000 le persone che si sono avvicinate ai servizi in condivisione a due ruote nel 2018, con un tasso di crescita del 350% negli ultimi quattro anni. Gli scooter elettrici di eCooltra dal debutto hanno raccolto 750.000 utenti registrati in Europa. Con 25.000.000 i km percorsi pari a 600 volte il giro del mondo, per oltre 2.000.000 di tonnellate di CO2 risparmiate nell’atmosfera.