Home Auto Secondo scivolone di Elon Musk sul Corona Virus

Secondo scivolone di Elon Musk sul Corona Virus

16
CONDIVIDI

AGGIORNAMENTO del 21-3-2020. Elon Musk ha fatto sapere che la sua azienda è pronta a produrre e consegnare già nelle prossime ore 250 mila mascherine N95, da consegnare agli ospedali per il personale sanitario. La settimana prossima, invece, produrrà 1.000 respiratori per assistere i pazienti in terapia intensiva ammalati di Corona Virus. Il lavoro nella fabbrica di Fremont, in California, verrà sospeso da martedì. Anche la Ford e la General Motors hanno messo a disposizione le loro fabbriche, per produrre materiale sanitario.

——————————————-ARTICOLO ORIGINALE——————————–

Secondo scivolone di Elon Musk sul Corona Virus. A pochi giorni da un contrastatissimo tweet definiva “dumb”, sciocco, il panico da Corona Virus, il patron di Tesla è tronato sul tema in una lettera ai dipendenti.

Secondo scivolone in una lettera di dipendenti

secondo scivolone

Lavorare a non lavorare? Anche a Fremont e nelle altre fabbriche Tesla c’è un certo mal di pancia. Il timore di contrarre il virus sta crescendo anche negli Usa e Musk ha voluto prendere posizione. Con una lettera che inizia così:

Anzitutto, voglio che sia super-chiaro che se vi sentite appena indisposti o comunque non a vostro agio, per favore non sentitevi obbligati di venire al lavoro. Io personalmente sarò al mio posto, ma questo riguarda me. È totalmente ok se volete restare a casa per qualsiasi ragione. Circolano un sacco di voci, ma per quanto ne sappiamo a ci siamo informati, nessuno in Tesla (oltre 56 mila persone) è risultato positivo al Covid-19. Se qualcosa dovesse cambiare, vi informerò immediatamente“.  E fin qui tutto bene.

Continua a sottovalutare l’allarme e a parlare di casi limitati

Ma Musk ribadisce poi il suo punto di vista:

La mia schietta opinione rimane che il danno per il panico da Corna Virus supera largamente quello del virus stesso. Se c’è una massiccia distrazione di risorse sanitarie in eccesso rispetto alla reale proporzione del pericolo, questo si risolverà in minore disponibilità di cure a chi ne ha realmente bisogno. Il che non è nell’interesse generale. Quello che gli studi sul Covid-19 stanno mostrando è che il pericolo…può essere alto per i più anziani, specialmente se già sussistono disturbi polmonari. Molto del pericolo viene  dagli assembramenti pubblici, ma fate attenzione anche  agli incontri familiari. Quel che è relativamente poco pericoloso per i bambini, può esserlo per i nonni. La mia miglior stima,   per qual che si basa sugli ultimi dati del Centro per il Controllo delle Malattie, è che i casi di Covid-19 (questa specifica forma) non riguarderanno più dello 0,1% della popolazione americana. Inoltre, credo che quando ripenseremo al 2020, le cause di morte o di conseguenze gravi non saranno molto cambiate dal 2017, per esempio“.

SECONDO NOI. Perché parliamo di secondo scivolone? Perché Musk non si rende conto di che cosa rischiano gli Stati Uniti. Il problema che Paesi come l’Italia stanno subendo pesantemente deriva proprio dall’iniziale sottovalutazione del possibile contagio. Ma noi eravamo i primi in Occidente a subire l’attacco: abbiamo dovuto studiare, capire, prendere le contromisure. Negli Stati Uniti non possono non vedere quel che succede in Europa, con  migliaia di morti. E francamente delude che un uomo del livello di Musk si lasci andare a considerazioni così superficiali. E infine: la paura, persino il panico da Corona Virus non sono sciocchi. Sono utili per convincere tutti a fare la cosa giusta: stare a casa.

— Leggi anche: Elon Musk è un genio, ma certe volte…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Apri commenti

16 COMMENTI

  1. Stavo leggendo che hanno riscontrato il coronavirus anche sugli animali da compagnia in Cina, quindi dobbiamo fare il tampone anche a loro???? a tutti gli animali che abbiamo in casa sono circa 30 milioni in Italia…… Elon Elon

  2. Spread alle stelle borse a picco (ma qualcuno ci guadagna) economia ferma licenziamenti tutti i giorni aziende ed attività che chiudono per sempre, non si può fermare il Mondo per un’influenza, tutti i giorni qualcuno esce con il coronavirus gente che era chiusa in casa da oltre 15 giorni quindi di cosa stiamo parlando, vogliamo fare i tamponi a 60 milioni di italiani quanti anni ci vorranno 2-5? E poi 8 su 10 sono falsi positivi quindi quanti tamponi dovranno fare? Per quanti anni vogliamo fermare l’Italia? ma di cosa stiamo parlando! Elon Musk ha visto lungo…….

    • Falsi positivi, falsi contagiati, falsi morti, quindi falsi allarmi? Via, si guardi intorno e si svegli. Questa è una tragedia, altro che Borse a picco.

  3. L’affermazione più grave di Musk è questa: “La mia miglior stima, per qual che si basa sugli ultimi dati del Centro per il Controllo delle Malattie, è che i casi di Covid-19 (questa specifica forma) non riguarderanno più dello 0,1% della popolazione americana”. Detta così sembra una percentuale irrisoria, ma in realtà sarebbero circa 330 mila persone contagiate, con un numero di decessi comunque spaventoso. E in realtà ogni previsione si basa sui provvedimenti che si prendono ora, negli Usa: se si continua a minimizzare da parte di chi ha la responsabilità di aziende con decine di migliaia di occupati, temo che i conteggi saranno molto più preoccupanti.

    • Come il premier britannico Boris Johnson, ma non si può sminuire una morte, figuriamoci 300 mila ma anche “solo” 30 mila

    • Non è una affermazione grave, perchè spiega esattamente perchè il “panico” è “stupido”.
      Il “panico” è quello che fa dire alla gente “moriremo tutti! Devo accaparrarmi mascherine, disinfettante in quantità, farmi fare il tampone a prescindere, etc etc”. Questo si traduce in “Se c’è una massiccia distrazione di risorse sanitarie in eccesso rispetto alla reale proporzione del pericolo, questo si risolverà in minore disponibilità di cure a chi ne ha realmente bisogno.”

      E questo è stupido, perchè non è vero che “moriremo tutti”, perchè i casi di coronavirus interesseranno lo 0.x% della popolazione.

      E dice anhe di fare cose razionali come limitare i contatti, etc etc. per proteggere chi veramente è a rischio.

      Davvero, non vedo proprio dove stia minimizzando.

  4. I’ll panico è quello che ha fatto scappare la gente da Milano al Sud. Il panico È stupido, esattamente come ha detto Musk.
    Non mi pare abbia riportato dati sbagliati né abbia sottovalutato il problema, anzi mi pare l’abbia centrato con precisione.

    Sottovalutare il problema è quello che hanno fatto BoJo e Trump, per esempio, o quelli che continuano a fare il c* che vogliono nonostante divieti e raccomandazioni.

    Musk in questo e nel l’altro messaggio ha riportato dei dati di fatto, zerovirgola più, zerovirgola meno.

  5. Il problema è che Musk non è solo un imprenditore di enorme successo, è anche un personaggio molto influente su una buona parte dell’opinione pubblica. Queste sue dichiarazioni rischiano di creare una sottovalutazione del rischio, con conseguenze che potrebbero essere anche peggiori di quelle che vediamo in Italia già da diversi giorni.

  6. Stimo molto Musk in generale ma quando qualcuno parla di cose che non sa (rischiando di influenzare altri che non sanno) mi dispiace ma, toppa di brutto. Di fronte a migliaia di morti (tanti in rapporto al numero di casi) almeno un dubbio dovrebbe venirti. Non sanno tutto della malattia nemmeno i massimi esperti…l’opinione di Musk vale ben poco o comunque non più di quella dell’uomo della strada

    • È solo un’influenza… comunque un’influenza lascia tutti gli anni parecchi morti ma a Bergamo hanno grossi problemi a gestire tutti i decessi. Qualcosa che non va mi pare ci sia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome