Home Vaielettrico risponde Se non faccio i tagliandi, la garanzia sulla batteria vale?

Se non faccio i tagliandi, la garanzia sulla batteria vale?

22

Se non faccio i tagliandi, la garanzia sulla batteria vale ugualmente? Sono in tanti a chiederselo. E un lettore, Enrico, ha pensato di togliersi il dubbio e di toglierlo anche a tutti noi. Chiedendo a Volkswagen una risposta definitiva.

se non faccio i tagliandi
La base tecnica della Volkswagen e-Golf. Al centro il pacco batteria.

Se non faccio i tagliandi…? La domanda a Volkswagen

I costi di manutenzione ordinaria di un’auto elettrica sono notoriamente molto più bassi rispetto a quelli di un’auto termica. In moltissimi casi non c’è sostanzialmente quasi nulla da fare. Ma, nel periodo di garanzia dell’auto, ai fini della validità della stessa, è necessario provvedere comunque. Si tratta quasi sempre di una serie di controlli visivi e della sostituzione del filtro abitacolo. Al costo medio di 150 euro (ma ovviamente dipende dal modello). Proprio per questo motivo, più di un automobilista si è chiesto: e se quando termina il periodo di garanzia dell’auto (generalmente due anni), smetto di far eseguire i tagliandi? La garanzia più importante, quella sulla batteria (in media 8 anni e 160.000 km) vale ancora? O sono obbligato a continuare a farli, pena la decadenza? Enrico, che guida una Volkswagen E-Golf del 2019, lo ha chiesto, a mezzo PEC, direttamente a Volkswagen.

se non faccio i tagliandi
Parte della risposta di Volkswagen Italia al quesito di Enrico.

La risposta di VW: la garanzia decade solo se…

La domanda, per la precisione, è stata questa: “…se non vengono eseguiti i tagliandi ufficiali o comunque non vengono eseguiti tagliandi che mantengono la garanzia dell’auto, si perde la garanzia sulla batteria? “. Il lettore ha ovviamente allegato tutti i propri dati e una copia del libretto, rivolgendo un quesito molto specifico. In prima istanza Volkswagen ha risposto invitando Enrico a di contattare telefonicamente il Servizio clienti al numero verde. Su insistenza del lettore a ricevere una risposta puntuale, vista la puntualità della domanda, il chiarimento è stato il seguente: “…la garanzia, sia essa contrattuale o estesa o dei componenti ad alto voltaggio, rimane in essere a meno che un’eventuale anomalia al prodotto non sia riconducibile alla ritardata, mancata o errata manutenzione del mezzoE a oggi per la batteria HV il Costruttore non prevede manutenzione”

anche se non faccio i tagliandiQuindi anche se non faccio i tagliandi è tutto ok

IN SOSTANZA QUINDI: sì, la garanzia sulla batteria di trazione vale lo stesso, anche se non faccio i tagliandi. Visto che per le celle non è prevista manutenzione, a meno che la batteria venga manomessa, la garanzia vale indipendentemente dalla validità della garanzia di base dell’auto. Questa informazione farà evidentemente felici quanti ritengono di non voler eseguire tagliandi a lungo termine, su un’auto che ha davvero poche parti soggette a usura. Certo, non va dimenticato che una corretta verifica e manutenzione dell’auto è comunque alla base della sicurezza. E che le verifiche effettuate in fase di revisione andranno ad accertare il rispetto di uno standard minimo di affidabilità, sotto tutti gli aspetti. E anche per conoscere, direttamente dalla Casa, informazioni preziose come la capacità residua della batteria. 

— Iscriviti gratis alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it  —

Phoenix
Vesper
Apri commenti

22 COMMENTI

  1. mai cambiato liquido freni ,su nessuna auto in 40 anni di patente e circa 15 auto avute e centinaia di migliaia di km percorsi .

  2. Ma… Solo io ci vedo una risposta supercazzola? Lui chiede se la garanzia vale lo stesso se non fa i tagliandi, ma gli han risposto che per la batteria non è prevista manutenzione, il che non implica assolutamente che non sia necessario essere in regola con i tagliandi
    Sono più o meno le risposte che ci volevano far dare quando le aziende avevano contratti farlocchi per cui dovevano girare intorno alle domande del cliente

      • Nella foto, quello e basta han scritto, mi son perso qualcos’altro? dopo un preambolo per spiegare una precedente richiesta di contatto telefonico, il che fa anche pensare che il cliente, saggiamente, abbia chiesto una risposta scritta per tutelarsi in futuro e VW è stata evasiva, con “linguaggio da politica/marketing” viaggiando sulla semantica

        -Se non faccio i tagliandi all’auto la garanzia batteria vale?
        – Eh per la batteria non è prevista manutenzione
        -ok so che non è prevista sulla batteria, ma se non faccio i tagliandi al resto dell’auto alla garanzia della batteria cosa succede? Già che vi sto disturbando, come faccio ad avere un controllo sulla batteria ufficiale? Se non è prevista manutenzione c’è il rischio che non mi accorga di essere in diritto di far valere la garanzia

        Ad una risposta del genere, comunque avrei chiesto chiaro e tondo uno scritto, altrimenti se dovessi andare per vie legali, loro mi han solo detto che non è prevista manutenzione direttamente alla batteria ma niente a che vedere con il quesito.
        Questa ahimè è una tendenza che hanno tutti i “supporti ufficiali” delle aziende molto grandi che devono controllare le comunicazioni per tutelarsi, ad esempio se venisse fuori (cosa improbabile) che in realtà se non fai la manutenzione programmata la garanzia batteria non paga, loro son a posto non ti han mentito.
        In ogni caso, son abbastanza sicuro che si possa almeno intuire dai documenti di garanzia firmati all’acquisto, magari anche li non scritto chiaramente ma estrapolabile dalle varie esclusioni o inclusioni.

        Non avendo mai visto tali documenti, che vi ricordiate esistono casi in cui non paga? Non so una generica scritta “utilizzo non consono alle indicazioni di ricarica” quindi consigliando sempre di far 20/80 e quando possibile in bassa tensione, ma fai 3 cariche al giorno dal 5 al 100 per 5 anni e han modo di rilevarlo da uno storico salvato (sto cercando un esempio assurdo ma per far capire cosa intendo) magari che abbiano da dire?

        • Buon giorno,
          evidentemente lei ha letto solo il testo dello screenshot (che, come indica la didascalia, è solo una parte della risposta. Nel testo dell’articolo invece, è riportata la risposta integrale e anche la parte che le interessa:

          Su insistenza del lettore a ricevere una risposta puntuale, vista la puntualità della domanda, il chiarimento è stato il seguente: “…la garanzia, sia essa contrattuale o estesa o dei componenti ad alto voltaggio, rimane in essere a meno che un’eventuale anomalia al prodotto non sia riconducibile alla ritardata, mancata o errata manutenzione del mezzo …E a oggi per la batteria HV il Costruttore non prevede manutenzione”.

  3. In vita mia ho fatto 0 tagliandi ufficiali, proprio perché è un sistema inventato dalle case automobilistiche per spillarti soldi (sulla mia Zoe è previsto un tagliando alla modica cifra di €50 per cambiare il filtro abitacolo che ne costa €5 – come già evidenziato da altri commenti), per il resto ho sempre fatto tutti i lavori necessari (sostituzione olii e liquidi vari, candele, filtri) dove sono in grado in autonomia, dove no da un meccanico di fiducia (che di solito mi chiede la metà di quello che chiede la rete ufficiale), ma la cosa che mi fa arrabbiare di più è quando ti chiedono €20 per il rabbocco del liquido tergicristallo.

  4. In realtà il liquido dei freni andrebbe cambiato ogni 3-4 anni almeno, indipendente dall’utilizzo.
    L’olio in questione è igroscopico e dopo un tot di tempo inizia a perdere le sue caratteristiche originali.

    • Vero, il problema è che spesso nella guida tranquilla l’etá dell’olio non peggiora il rendimento dei freni ma quando questi vengono sollecitati piú a fondo ci si puó accorgere troppo tardi che il fluido è da cambiare 🙁

  5. Per chi è preoccupato dello stato della batteria (SoH) e pensa che questa cosa la sappia verificare solo il concessionario, in realtà è possibile farlo da soli con pochi euro. Io ho preso il dongle odb di Power Cruise Control su Amazon e poi per soli 25€ il loro software aggiuntivo Power Check Control, in pochi minuti dall’applicazione si fa tutto il controllo, i dati vengono caricati cifrati sui loro server e si riceve per email il certificato, con tanto di codici di controllo per dimostrarne in futuro l’autenticità.

    Per inciso, id.3 44kWh, la batteria è al 94.7% dopo 15 mesi e 31.000 km, con un delta tra le celle di 9 mV. Tutto nella norma, e posso eseguire il test tutte le volte che voglio.

    • Certo lo sappiamo, intendevo dire che se almeno facessero questo tipo di controllo si potrebbe anche giustificare la necessità di un tagliando. Dopotutto se ho una garanzia sulla batteria di 8 anni o 160 mila km sarebbe anche logico tenerla monitorata annualmente dalla casa madre. Altrimenti veramente sembra solo un modo di scucire qualche euro approfittando dell’abitudine radicata di portare un’automobile dal meccanico almeno una volta all’anno

      • Potrebbero avere tutta la telemetria che vogliono di tutto il parco macchine circolante, ma dire che sono disorganizzati su queste cose “nuove” della gestione informatica delle auto è dire poco. Per i tagliandi, essendo VW, la risposta a quel “sembra” secondo me la sai anche tu, dai 😉
        A noi l’auto piace, funziona bene e consuma pochisismo. Sul software stendiamo un velo, ma sulla casa madre ne stendiamo due o tre.

        Dovrebbero mettere per legge il certificato di SOH non più vecchio di un mese come condizione per vendere una BEV usata.

    • Si ma, si sa se poi vw si fida del risultato di queste app? Dato che si rifà su dati per calcolare inversamente lo stato della batteria è prpbabilissimo che le case ti rispondano che non è affidabile (cosa di cui sono sicuro, ma son anche sicuro che l’errore sia veramente minimo tale da rendere queste app molto vicine a un dato ufficiale).
      Ovvio che se vai con un risultato da far valere la garanzia, prima di cambiare quello che c’è da cambiare rifanno il test, ma resta comunque un dato che un domani potrebbero contestare alzando le tolleranze sulle loro misurazioni (magari dopo aver fatto degli aggiornamenti che giustifichino una differenza con i nuovi risultati delle app)
      VW per quanto abbia avuto tante auto del gruppo in casa, oramai abbiamo capito dal diselgate che non è la compagnia super trasparente che si pensava, ma comunque non c’è solo vw e altre magari più difficili da controllare o con una politica particolare (tesla?una futura cinese? Una nuova startup che nascerà?)
      Quello che è sicuro è che l’aspetto stato della batteria andrà nel tempo (breve periodo) iniziata a standardizzare in qualche modo per dar trasparenza al consumatore.
      Per gli smartphone app del genere che fan controlli sulle celle esistono da che c’è il rooting su android, le ho anche usate alcune migliori di altre, ma mai nessuna è stata presa seriamente dalle case quando serviva sostituire batterie difettate, telefoni tornati dal ticket che non è passato in garanzia etc.. (poteva benissimo voler dire che la app rilevava cavolate per quanto ne sapevamo non potendo verificare ne aprire il codice della app)

      • Xardus, sono totalmente d’accordo con quello che dice.
        Io volevo semplicemente sfatare le “fregnacce” che i rivenditori – quelli rimasti all’età della pietra, non tutti – rifilano ai clienti per non fare un semplice SoH test. Prenda il mio commento come un “se lo riesco a fare io in 5 minuti con soluzioni consumer, figuriamoci se non lo può fare il concessionario con strumenti forniti dalla casa madre”.

  6. Condivido quel che mi è successo con la Skoda Citigo a marzo di quest’anno: primo tagliando (2 anni e 15000km), preventivi presso concessionarie VW/Skoda da 210 a 260 euro. Mi faccio dare la lista dei lavori e verifico cosa davvero fosse utile:
    > Liquido dei freni su utilitaria normale già non serve cambiarlo ogni 2 anni, tanto meno su una elettrica guidata one-pedal. Un vecchio meccanico di fiducia mi consiglia di cambiarlo a 300mila km (a meno di sentire una oggettiva peggior efficacia nella frenata prima). Quindi via questa voce è anche il corrispondente smaltimento rifiuto inquinante (il liquido tolto inutilmente)
    > Pulizia dei tamburi: inutile in quanto utilitaria è non fuoristrada usata in ambienti particolarmente sporchi. Via anche questa
    > cambio filtro abitacolo: trovato su Amazon della Bosh 15 euro e trovato semplice video su YouTube per cambiarlo in autonomia
    > rabbocco liquido tergivetro: idem fatto in autonomia
    > checkup con computer Skoda per verifica sia tutto ok all’elettronica: questa è l’unica cosa che ho fatto!
    Risultato finale: 45 euro di tagliando + 15 di filtro abitacolo = 60 euro!
    Riguardo la garanzia (della batteria in particolare): 2 concessionarie su 3 hanno a campato scuse, raccomandano di attenersi alle indicazioni della casa madre, il 3′ più onesto ha accettato di fare solo il checkup confermando che la garanzia sulla batteria non veniva meno nel modo più assoluto.

    In generale la revisione è comunque un punto di verifica obbligatorio con cui verificare periodicamente che tutto ciò che è legato alla sicurezza del veicolo sia ok.

    Sarebbe utile una rubrica qui su VaiElettrico, in cui per ogni modello venisse riportato il listino ma anche il costo è la frequenza dei tagliandi previsti con valore ufficiale e quello reale (al netto di tutti i lavori inutili). Anche un valore indicativo di assicurazione (anche solo su una città di riferimento). Not easy ma molto utile… Molti si preoccupano per il costo di acquisto elevato, avere una tabella con costi effettivi di manutenzione/esercizio sui primi 6 anni/120mila km sarebbe utile anche per comparare le BEV rispetto alle termiche, alle ibride e anche tra loro. Grazie!

  7. Ma per conoscere lo stato della batteria devono attaccare il PC ed eseguire la diagnosi che in genere costa. Motivo per il quale non fanno controlli sulla batteria, così i più ansiosi verranno a fare un tagliando inutile (dato che ogni 2 anni si esegue la revisione) e in più pagheranno il check.

    • Simone:
      volendo e NON so se tutte i produttori di auto legacy lo voglio implementare.
      La telemetria può inviare tutte le info riguardanti l’auto, l’elettronica, lo stato del motore e di ogni parte della batteria.
      Ad esempio le Tesla lo fanno.

      • Basterebbe includere nel sw dell’auto, l’indicatore dello stato batteria.. Come una app di terzi lo fa prelevando dati da odb e analizzandoli con le altre statistiche recuperate dagli altri veicoli identici, non vedo come possa essere difficile includere il calcolo nel sw interno e creare un menu di visualizzazione, potrebbe farlo addirittura in maniera continua, ma magari che faccia una analisi più profonda e aggiorna una volta ogni 10 cicli completi. Così più nessun sw da comprare, odb da comprare etc, magari te lo fanno come optional così ci guadagnano qualcosa, ma un cento euro in più sul prezzo dell’auto uno lo valuta serissimamente (se poi la garanzia risponde su quel valore)

  8. bisognerebbe leggere attentamente il contratto di garanzia cosa prevede, quali sono gli obblighi e le esclusioni; per mia esperienza su qualsiasi mezzo la manutenzione, sopratutto nella fase coperta da garanzia ufficiare e eventuali estensioni della stessa, andrebbe fatto presso la rete ufficiale in quanto un possibile malfunzionamento che venisse imputato a torto a ragione da un qualsiasi intervento fatto dalla rete non ufficiale potrebbe ineficiare al riconoscimento della garanzia stessa.

    • Queste sono credenze, anche per le auto termiche, che fanno guadagnare le concessionarie. Dalla legge Monti (intorno al 2010 credo), è possibile effettuare la manutenzione ordinaria anche di auto in garanzia presso qualunque officina, purché sia rispettata la tabella interventi e intervalli km/anni prevista dal costruttore.

  9. Ho portato la mia Mokka-e in concessionaria ufficiale dopo 12 mesi e 18 mila km per il primo controllo. L’hanno tenuta 2 ore, non ho capito cosa gli abbiano fatto, pagato zero. Tra 1 anno è previsto il vero “tagliando” con sostituzione filtro abitacolo (comprensibile) e liquido freni (spreco assurdo in vetture nelle quali i freni non si usano mai). Sarebbe giustificabile se almeno rilasciassero un certificato di stato di salute della batteria da far valere in caso di vendita dell’auto invece nel mio caso non è previsto

    • ti sembrerà assurdo ma il liquido dei freni non si usura… è semplicemente idroscopico, il che vuol dire che, indipendentemente dall’utilizzo, assorbe umidità e si degrada… ergo cambiate il liquido ogni 2 anni…

Rispondi