Home Moto & Scooter Scooter elettrici, la rivoluzione parte da ME

Scooter elettrici, la rivoluzione parte da ME

0
CONDIVIDI

Lo scooter elettrico ME ha un telaio esclusivo in Smc e le cover intercambiabili. Oltre a un motore da 2,5 Kw e autonomia da 80 km

Uno scooter elettrico che nasce in Lombardia, tra Brescia e Milano. Con una carrozzeria costruita nel materiale denominato Sheet moulding compound (Smc), frutto di un brevetto esclusivo dell’azienda stessa. Ecco cos’è ME. 

Un telaio che unisce robustezza e leggerezza e che non necessita di saldature. Inoltre con Smc è possibile decidere di cambiare pelle al proprio motociclo ogni volta che si vuole. I pezzi sono in vendita singolarmente e in colori diversi. Per cambiarli basta una semplice chiave a brugola.

Tanti colori, un solo ME

Me nasce nella colorazione bianca lucida con le viti nere a contrasto, ma è disponibile anche in nero opaco. Ma il primo optional disponibile è proprio nella colorazione del telaio che si può richiedere a proprio piacimento. L’azienda bresciana d’altronde produce i telai direttamente con le proprie presse. SMC è composto da fibre di vetro, cariche minerali, pigmenti e resine. Promette elevata resistenza meccanica e termica, eccellente resistenza ad agenti atmosferici.

«Quello che mi piace di ME è la possibilità di renderlo un oggetto proprio. Puoi vestirlo, renderlo personale, unico, riconoscibile su tutti». Dice il designer di Me, Sergio Mori. «ME è design su due ruote e al tempo stesso animale da giungla metropolitana, che puoi strapazzare, che puoi portarti in giro, fedele compagno di tutti i giorni».

Anche il telaio stampato è green

Scooter sostenibile per l’ambiente non solo una volta in strada, ma pure durante la produzione. Il processo infatti consiste per l’80% nello stampaggio a compressione dei telai e per il 20% nell’assemblaggio delle componenti. Non sono necessarie le lavorazioni caratteristiche del ciclo produttivo tradizionale (saldatura, zincatura e verniciatura) né servono oli lubrificanti o diluenti.

«Il gruppo di lavoro al quale ho partecipato aveva in mente di fare un oggetto estetico, funzionale, innovativo, industriale e personale – prosegue il designer Mori – ho tradotto questi concetti nelle linee del ME».

ME inoltre garantisce assistenza continua sui propri mezzi grazie a una rete di rivenditori molto sviluppata in tutto il nord Italia. Concessionari sono presenti anche nel Lazio, a Rimini, Sicilia e Sardegna. Oltre a questi ci sono point Me a Saint Tropez in Costa Azzurra, Monaco di Baviera e Svizzera. Come specificato nella mappa.

Senza rinunciare alla performance

ME Start Edition è uno scooter di categoria L1, quindi la velocità è limitata per legge a 45 km/h. Motore brushless a magneti permanenti integrato nel mozzo della ruota. Potenza nominale 1,5kw / Potenza massima 2,5kw. Accelerazione 0-30 km/h in 3 secondi.

L’autonomia è di circa 80 km, variabile in funzione dello stile di guida, del percorso, del peso dei passeggeri. Recupero automatico in fase di frenata, coppia di rilascio simulata (freno motore) incremento medio autonomia 10%. Con ME si può andare in due. Lo scooter è dotato di pedaline per passeggero e cinghia per presa di sicurezza. Portata massima (passeggeri ed eventuali altri carichi): 200 kg.

ME pesa in tutto 90 kg con batteria, 79 kg senza batteria. Le sue misure: Altezza max: 108 cm / Altezza sella: 79 cm. Larghezza telaio: 32,5 cm. Larghezza manubrio: 67 cm. Lunghezza: 180 cm.

Doppia modalità di ricarica: batteria estraibile (comodo in ufficio) o attacco diretto a presa elettrica (comodo in garage). Non servono colonnine, va bene la normale presa domestica da 220V. Tempi di ricarica 4h>70%, 6h>100%.

Da 4.790 euro, a rate o in affitto

Lo scooter modello base costa 4.790 euro chiavi in mano. Si possono poi aggiungere optional direttamente sul sito o dai punti vendita certificati. Sia in contanti che tramite finanziamento. Oltre alle forme classiche di finanziamento in 12 o 24 mesi, è possibile anche non comprare lo scooter ma utilizzarlo pagando un canone mensile.

Oppure si può comprare solo il motorino, noleggiando invece la batteria e abbattendo il costo complessivo del 20%. Ma anche comprare un esemplare a Km 0, di quelli utilizzati per i test drive. Non manca la rottamazione del vecchio scooter con motore a scoppio e una soluzione dedicata alle flotte aziendali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome