Home Camion, bus e mezzi da lavoro Robofox E-drive e X-drive: robot italiani per verde e neve

Robofox E-drive e X-drive: robot italiani per verde e neve

0
CONDIVIDI
robot verde agricolo
Robofox E-drive

Con Robofox E-drive e X-drive gli italiani di Peruzzo Srl continuano la loro marcia tecnologica – dopo 50 anni abbondanti di meccanica tradizionale fino al 2015 – per robot a emissioni zero e sempre più autonomi.

E’ l’evoluzione di Robofox Electra, il trinciaerba tutto elettrico già recensito da Vaielettrico.it (leggi qui). Scopriamoli.

Robofox E-drive e X-drive ad EIMA 2021

Le due nuove creature tecnologiche, al momento dei prototipi,  verranno presentati all’edizione 2021 di EIMA International (dal 19 al 23 ottobre 2021 a Bologna). Dal 2015 Peruzzo ha iniziato la conversione verso l’elettrico e sono stati sfornati robot potenti e a guida autonoma come la versione Electra equipaggiata con motori potenti: in totale tre con due da 1,5 kW dedicati ai cingoli e il terzo da 10 kW aziona, invece, l’apparato da taglio.

La video intervista a Peruzzo

Per mettere a punto i due nuovi robot i tecnici alla Peruzzo hanno dedicato un anno alla ricerca e alla sperimentazione di Robofox E-drive e Robofox X-drive. Il primo è una trinciaerba elettrica cingolata che con l’applicazione di una benna per la movimentazione della neve prende il nome di Robofox X-drive.

robot elettrico neve
Robofox X-drive nella versione dedicata ai lavori con benna, anche spostare la neve

L’innovazione rispetto al passato? “Con la versione elettrica “base” condivide lo chassis; la differenza sta nella possibilità di definire l’area di lavoro, memorizzarla e far sì che la macchina la ripeta in completa autonomia per un numero infinito di volte“. Un grado di autonomia funzionale alla produzione più avanzato.

Robofox e-drive e x-drive: a 5 km/h

Trinciaerbe
Robofox Electra di Peruzzo in azione

La velocità di lavoro è pari a 5 km/h mentre l’inclinazione dell’area lavorata raggiungibile arriva a 25° e dispone di un sistema autonomo di sollevamento ed abbassamento del gruppo di taglio anteriore. Conclusa la prima fase di “insegnamento” la macchina memorizza e archivia fino al successivo utilizzo la traiettoria di lavoro che viene costantemente monitorata. In questo modo si impedisce che il veicolo devii la sua marcia rispetto al percorso predefinito. La gestione della macchina può avvenire grazie a una App progettata per il controllo del robot.

LEGGI ANCHE: Batterie  e agricoltura elettrica

Incentivi statali

Una notizia utile per chi vuole acquistare i robot e che l’azienda sottolinea: “E’ disponibile un KIT 4.0 che permette, usufruendo dei benefici della Legge di Bilancio 2021, un vantaggio economico di oltre il 50% sull’acquisto effettuato“. Si tratta di incentivi simili a quelli dedicati all’acquisto delle auto elettriche. Per la cura del verde e il giardinaggio la transizione elettrica è sempre più veloce.

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

 

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome