Home Bici Ripartire in bici elettrica, sì, ma come? Sondaggio

Ripartire in bici elettrica, sì, ma come? Sondaggio

4
CONDIVIDI
Ripartire in bici elettrica, sì  ma come? Parte un sondaggio per capire che ruolo può avere l’e-bike nella mobilità del post-Corona Virus. Lo lancia il sito Bicilive.it, con il titolo “Aiuta la tua passione a ripartire”.

Ripartire in bici elettrica e pedalare, in tutti i sensi

Lo abbiamo scritto più volte:la famosa Fase 2 è tutta da inventare anche per quel che riguarda il modo in cui ci muoveremo. I trasporti pubblici saranno messi a dura prova dal timore di affollamenti e, quindi, di contagi. Ecco dunque che, per evitare che tutti si spostino con la loro auto, la bici elettrica può avere un ruolo fondamentale. Il sindaco di Milano, Beppe Sala, invoca un incentivo straordinario del governo per facilitare l’acquisto delle e-bike, promettendo di facilitarne la circolazione (leggi qui).
Ripartire in bici elettrica
Matteo Cappé: “È tempo di soluzioni condivise”.

E ora il direttore di Bicilive.it, Matteo Cappé, lancia un sondaggio per capire come ripartire “in un momento così complicato dove anche la nostra comune passione è stata messa in quarantena“. Scrive ancora Cappè: “Ho sentito il bisogno di fare qualcosa di concreto per supportare il nostro mondo, i nostri partner ma soprattutto tutte quelle realtà di cui parliamo ogni giorno sulle nostre pagine. E che alimentano la nostra voglia di pedalare: negozianti, aziende, località turistiche, noleggiatori, guide, scuole e tutti i servizi che ruotano attorno al mondo delle due ruote a pedali”.

“È tempo di costruire soluzioni condivise”

ripartire in bici elettricaEcco dunque che viene lanciato il questionario. Con l’obbiettivo di comprendere come adeguarci ai cambiamenti che purtroppo tutti noi dovremo affrontare. Le informazioni e i risultati, anonimi, di questo sondaggio verranno condivisi con i principali attori dell’industria del ciclo in Italia. Per aiutarli non solo ad orientarsi in questa difficile situazione, ma anche a costruire soluzioni opportune per gli appassionati di questo mondo“. Ripartire in bici elettrica è un obbiettivo che noi di Vaielettrico.it condividiamo in pieno. L’invito, anche da parte nostra, è quindi quello di compilare il questionario, dandovi poi conto dei risultati. Speriamo di uscire presto da una fase drammatica. Ed è il momento di essere, per quanto possibile, protagonisti e non semplici spettatori dei cambiamenti che che ci saranno.

LEGGI ANCHE: Bonus e-bike e “Fase 2”: consigli per l’acquisto

Apri commenti

4 COMMENTI

  1. Ci vuole la mascherina
    1. Per proteggersi dal covid! (La storia del metro é falsa ci vuole una distanza di almeno 5-10 metri)
    2 Per proteggersi dallo smog.

    Anzi:
    Visto che le PM sono la principale causa del trasporto del Covid19 e della vulnerabilità dei nostri polmoni io direi STOP alle automobili in città.
    Limite dei 50km/h in extraurbano.

    • Mi permetto di correggerla Mauro. Non è accertato che il virus trasportato da PM10 sia in grado di infettare, e sicuramente non è la principale causa della trasmissione del contagio. Per ora si è dimostrato solo che è presente in campioni di aria, legato al particolato.

      • Faccio notare che finora tutti gli allarmisti avevano ragione e tutti i moderatori del tipo “é solo un influenza avevano torto.

        Detto questo, non sappiamo quanto possa “vivere” sulle PM.
        Tuttavia consideri che in un secondo l’aria mossa dalle automobili o peggio da un camion percorre parecchi metri.
        Il.distanziamento sociale di un solo metro non ha infatti funzionato (le cause potrebbe ro essere tante ma un ipotesi bisogna farla)

        Aspeto lo studio che stimo questo tempo e nel frattempo… Prudenza!

        (L’aspettativa di vita del virus dipende da tante condizioni, in particolare irraggiamento solare, umidità, …)

  2. non ha alcun senso tenere chiuse le e- bike, perchè di fatto sei oltre un metro di distanza, e qundi l’ unico motivo che lo fanno è per imporre la non democrazia, altro che covid-19.
    si potrebbe andare nel domicilio liberamente, prendi sole e aria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome