Home Incentivi Riecco gli Ecobonus 2022 per moto e scooter elettrici

Riecco gli Ecobonus 2022 per moto e scooter elettrici

1
CONDIVIDI
ecobonus moto e scooter elettricis

Riapre la corsa all’Ecobonus per moto e scooter elettrici. I fondi per quest’anno ammontano a 20 milioni di euro e saranno erogati, come in precedenza, attraverso la piattaforma del Ministero dello Sviluppo Economico ecobonus.mise.gov.it . A partire dalle 10 di domani 13 gennaio, quindi, i concessionari potranno attivare gli incentivi a favore di clienti che acquistano ciclomotori o motocicli elettrici o ibridi.

scooter elettrico italiana

I veicoli a due, tre e quattro ruote ammessi all’incentivo sono quelli delle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e, a condizione che siano acquistati nuovi. L’incentivo sarà:

del 30% per gli acquisti senza rottamazione e fino a un massimo di tre mila euro

del 40% per gli acquisti con rottamazione di un vecchio mezzo (da Euro 0 a Euro 3) fino a un massimo di quattro mila euro.

bonus
Un’illustrazione tratta dalla sezione Ecobonus del sito del Ministero Trasporti.

Lo sconto si applica al momento dell’acquisto e può riguardare anche veicoli acquistati in leasing. Lo attivano direttamente i rivenditori che devono registrarsi sulla piattaforma del Mise e prenotare i contributi ricevendo a questo punto la ricevuta della prenotazione. La prenotazione deve poi essere confermata entro 180 giorni. Contestualmente i concessionari devono comunicare il numero di targa del veicolo nuovo e la documentazione sull’avvenuta rottamazione del vecchio mezzo, se necessaria.

Nulla quindi è a carico del cliente. I rivenditori applicano l’Ecobonus detraendolo dal prezzo di acquisto di moto e scooter elettrici. Le aziende costruttrici o importatrici lo rimborsano ai rivenditori, recuperandolo sotto forma di credito d’imposta. L’incentivo è stato introdotto dalla legge di Bilancio 2021 che ha stanziato 150 milioni in tutto, così suddivisi: 20 milioni per gli anni dal 2021 al 2023 e 30 milioni per gli anni dal 2024 al 2026.

L’esaurimento dei fondi a disposizione per il 2021 aveva provocato una brusca frenata delle vendite negli ultimi mesi dell’anno scorso, determinando un sostanziale pareggio del mercato rispetto all’anno precedente. Ora si spera che le immatricolazioni riprendano slancio, spinte anche dalle molte novità in arrivo (leggi).

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it—

 

Apri commenti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome