Home Due ruote Retrofit Vespa, arriva anche il kit di Pinasco

Retrofit Vespa, arriva anche il kit di Pinasco

6
CONDIVIDI
vespa
Il kit elettrico per la vespa

Dal 1 ottobre è possibile vendere i kit per elettrificare moto e scooter e in poche settimane si sono moltiplicati i produttori  pronti ad entrare nel mercato. tra questi, un nome storico come Pinasco, conosciuto da generazioni di amanti delle due ruote.

Il kit Eureka da  Pinasco per elettrificare la Vespa

Nel 2019 scrivemmo di un geniale artigiano: Max Ratano (leggi) che elettrificò la sua Vespa. Un bel lavoro anche dal punto di vista estetico. Incantò  i tecnici padovani di Pinasco che ci contattarono per avere i recapiti di Max.

vespa retrofit
Un particolate della Vespa convertita in elettrico da Pinasco

Ora, fatta la legge che risciplina il retrofit, gli esperti in elaborazioni di Pinasco sono usciti allo scoperto con un loro prodotto. Come altri in queste ultime settimane: da Talet-e a Sonoelettrica (di entrambi abbiamo scritto qui) ma c’è anche Mobility e-Evolution che ha retrofitato  la moto d’epoca di Roberto Roversi (leggi). C’era da prima Retrokit di cui scriviamo dal 2018.  Tutti devono prima accreditarsi al ministero e poi omologare il kit. Se tutto va bene passerà un po’ di tempo.

YouTube player

Ora spazio a Pinasco: “Una Vespa “Zero Emissioni”, elettrica! Una Vespa equipaggiata con un kit retrofit elettrico Pinasco Eureka! Questa Vespa ha la frizione, il cambio e gran parte del suo motore originale“. Questa la filosofia della casa.

Una collaborazione con i tedeschi di  Crank-e

ll kit  Eureka ha visto la collaborazione della casa  tedesca Crank-e che in Germania da tempo elettrifica non solo la Vespa ma anche l’Ape.  Come in altri Paesi dove la legge non ha fermato, frenato e ostacolato la filiera e gli imprenditori del retrofit (leggi). Anzi i francesi finanziano generosamente  la conversione (leggi)  mentre in Italia ci sono voluti anni per mettere a terra la legge approvata in Parlamento e rendere operativo il contributo (leggi).

retrofit vespa
La Vespa elettrificata da Crank-e

Con i kit di conversione crank-e _ sottolinea l’azienda tedesca _ , qualsiasi Vespa classica può essere convertita in una moderna elettrica. Questo rende la Vespa più rispettosa dell’ambiente senza modificare l’aspetto e il suo valore. La nostra filosofia è quella di mantenere il cambio manuale della Vespa base per migliorare il feeling e la guida dove serve“. Approccio dinamico.

Autonomia da 50 km

Il kit Eureka si basa su un motore brushless da 3 kW  che permette di toccare i 45 km/h. Le batterie prendono il posto dell’ex serbatoio e offrono un’autonomia da 50 km mentre la ricarica  impiega 4 ore da una presa da 220 V.

retrofit vespa
La Crank-e elettrica

L’impiego è tipicamente urbano. Non si possono fare grandi  giri, ma con la possibilità di ricaricare al lavoro può essere l’alternativa al motore tradizionale.

-Iscriviti a Newsletter e YouTube di Vaielettrico.it-

 

Apri commenti

6 COMMENTI

  1. Per fare 50km non me la sentirei di modificare la vespa togliendole il suo motore originale.
    -In realtà ci sto pensando per la mia “primavera” ma se deve restare un mezzo per girare in paese allora evito e mi sposto a piedi direttamente-. Sto aspettando, in effetti, l’uscita del Kymco Like 125 per capire se prenderlo davvero ed iniziare a lasciare l’auto parcheggiata a casa per andare a lavoro (se davvero fa quasi 200km con una carica completa e le prestazioni son da 125 vero mi basterebbe e avanzerebbe per fare casa-lavoro)

  2. Trovo positivo l’aver mantenuto il gruppo frizione/cambio, non solo come forma di “omaggio” alla storica versione termica ma anche perché la sua presenza puó facilitare la vita al piccolo motore nelle salite ripide.. Per quanto riguarda Crank-e, ho notato con piacere che si presta volentieri alle collaborazioni, vedi precedente della Vespa “floreale” 😉

    • La Vespa ha diversi telai (small frame, large frame) e tanti motori di varie cilindrate. Mi auguro che Pinasco pensi anche a questi e non solo alla Vespa 50.

      • Grazie Giovanni Non dovrebbe essere un problema come abbiamo scritto per un altro produttore https://www.vaielettrico.it/vespa-ce-il-kit-per-la-125-super/ e i collaboratori tedeschi fanno retrofit a diversi veicoli come l’Ape. Probabilmente si parte con il modello più diffuso e che da più soddisfazioni commerciali. La legge è del 1 ottobre, tutti coloro che hanno presentato il loro kit, ne contiamo quattro, devono accreditarsi al ministero, operazione mica semplice, e poi omologare il kit. Li aspettiamo tutti al vero traguardo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome