Home Auto Retrofit di vecchi furgoni: Stellantis con Qinomic

Retrofit di vecchi furgoni: Stellantis con Qinomic

2
CONDIVIDI

Retrofit di vecchi furgoni: Stellantis ha siglato una partnership con Qinomic per sviluppare  soluzioni elettriche per i veicoli commerciali leggeri. A luglio la Renault aveva annunciato un’alleanza analoga con un’altra azienda, Phoenix.

retrofit di vecchi furgoniRetrofit di vecchi furgoni: un anno di test per mettere a punto l’offerta

In particolare sarà realizzato un test per la trasformazione di vecchi diesel in  propulsione elettrica garantendo una qualità di livello Oem. E mantenendo caratteristiche di sicurezza, durabilità e omologazione. Il completamento del test, entro il 2023 con i feedback dei clienti sulle prestazioni dei mezzi dimostrativi, porterà all’implementazione e alla commercializzazione dei dispositivi. Questo avverrà, a partire dalla Francia, nel 2024. Risultato della collaborazione tra le Business Unit di Economia Circolare e Veicoli Commerciali, la soluzione per il retrofit punta a estendere la vita e l’utilizzo dei veicoli. Una soluzione sostenibile ed economicamente accessibile per chi vuole convertirsi alle zero emissioni, riducendo i costi di gestione e mantenendo in uso il loro veicolo.

retrofit di vecchi furgoni
Alison Jones, senior vice president Stellantis della Business Unit di Economia Circolare.

Garantire a chi lavora l’accesso alle zone a basse emissioni

Uno dei punti cruciali consentire ai “padroncini” di continuare a svolgere le loro attività anche in caso di accesso alle zone urbane a basse emissioni (Low Emissions Zones, LEZ). Secondo lo Urban Mobility Report dell’EIT, in Europa il numero di LEZ è aumentato del 40% negli ultimi tre anni. Ed è destinato a crescere in seguito all’attuazione di norme per la regolamentazione dell’accesso dei veicoli alle città. Il caso di Milano da questo punto di vista è ben esemplificativo. “Questa innovazione offre ai nostri clienti professionali la scelta di trasformare i loro van in veicoli elettrici, estenderne la vita utile e ottemperare ai requisiti di legge in tema di mobilita‘”, spiega infatti Alison Jones, senior vice president Stellantis della Business Unit di Economia Circolare.  

Apri commenti

2 COMMENTI

  1. Ottima soluzione per rendere green il trasporto merci e nel contempo ridurre lo spreco e riutilizzare ciò che era già stato prodotto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome