Home Retrofit Retrofit cercansi, dove rivolgersi? Vaielettrico risponde

Retrofit cercansi, dove rivolgersi? Vaielettrico risponde

17
CONDIVIDI
Una vecchia Fiat 500 "rinata" con un nuovo motore elettrico.

Retrofit cercansi: continuano ad arrivarci richieste di trasformazioni in elettrico di vecchi veicoli o comunque di interventi sulle batterie. Vaielettrico risponde.

Retrofit cercansi: un furgone Volkswagen, una Mini…

“Chiedo cortesemente di indicarmi officine che eseguono retrofit elettrico su furgone Volkswagen T5 con utilizzo di motori al mozzo delle ruote (in wheel) Zona centro nord Italia. Grazie. Pio Alberto, Siena

retrofit cercansi“Ho letto i vostri articoli e sarei interessato a rendere elettrica la mia Mini Sport Pack del 1997? Voi sareste interessati a convertire anche questa macchina? Grazie“. Marco

“Buongiorno, vi seguo periodicamente e spero possiate aiutarmi. Nel Regno Unito c’è il consorzio HEVRA https://hevra.org.uk/ che riunisce le officine in grado di riparare ibride ed EV – da noi in Italia che io sappia non c’è nulla di simile. Mi date una mano? Capisco che chi un’auto nuova o seminuova sia “obbligato” a rivolgersi alla casa madre per mantenere attiva la garanzia sulla batteria, ma chi ha EV con qualche anno sulle spalle non ha alternative? Grazie per un vostro approfondimento!“. Andrea.

Un elenco (da aggiornare) con officine in tutta Italia

Risposta. A fine 2019 abbiamo pubblicato un articolo con un elenco (sotto) con una ventina di officine che, in tutta Italia, effettuano questo tipo di interventi. Ovvero la sostituzione di vecchi motori termici con nuovi propulsori elettrici. Approfittiamo di questo articolo per un appello: vorremmo aggiornare e ri-pubblicare l’elenco, se ci sono altre officine possono segnalarcelo all’indirizzo info@vaielettrico.it.

AZIENDA CITTÀ EMAIL SITO WEB
Newtron Italia Roma info@kitnewtron.it www.kitnewtron.it
Car Service Roma N.D www.carservice2002roma.com
Zcar Roma info@ezcar.it www.ezcar.it
Officine Amarcord Roma info@officineamarcord.com officineamarcord.com
Officine Ruggenti Milano info@officineruggenti.com officineruggenti.com
Eyesvehicles Gorgonzola (MI) info@eyesvehicles.com eyesvehicles.com
Vintage Garage Solbiate con Cagno (CO) info@vintagenewlife.com vintagenewlife.com
Sonoelettrica.it srl Milano contatti@sonoelettrica.it www.sonoelettrica.it
Elettro Velocipedi Alberti (Eva) Potenza info@elettrovelocipedialberti.com www.elettrovelocipedialberti.com
eLabDrive Parma info@edrivelab.it www.edrivelab.it
Eyes Group Modena N.D eyesvehicles.come
Nsu Prinz Imola (BO) fausto@alice.it www.nsuprinz.it
Motoveloci Rimini info@motoveloci.it motoveloci.it
Green Vehicles Srl Jesi (AN) info@greenvehiclesitalia.com www.greenvehiclesitalia.com
Autofficina Sergio Sanguin Torreglia (PD) info@autofficinasanguin.com www.autofficinasanguin.com
Officina Pertile S.a.s. di Pertile Loris & C. Roveredo di Guà (VR) assistenza.auto@officinapertile.it www.officinapertile.it
Bike e-Bike Pieve D'Alpago (BL) N.D dallantonia.com
Cima Electric Motors Creazzo (VI) info@cimamotori.com cimamotori.azurewebsites.net
Boxe San Giovanni Rotondo (FG) green@box-e.it www.box-e.it
Selfenergysystem Andria (BT) N.D www.selfenergysystem.it
Gruppo Pretto Ponsacco (PI) info@gruppopretto.it www.gruppopretto.it
SMRE Umbertide (PG) info@smre.it www.smre.it
E-CO s.r.l. Torino info@eco-hev.com www.eco-hev.com

retrofit elettricoQuesta operazione di retrofit ora è agevolata con un incentivo statale di 3.500 euro, ma resta lo scoglio burocratico della ri-omologazione come “esemplare unico“. Complessa e costosa. Come si fa la sostituzione di un motore a benzina o a gasolio con una propulsione elettrica? L’ha spiegato in un articolo uno specialista come Alessandro Scorcioni. Serve un kit retrofit, che contenga tutti i dispositivi necessari: carica-batteria, batteria, motore elettrico e ausiliari. E serve un’officina qualificata. Torneremo, infine, sul quesito di Andrea: anche qui facciamo appello alla nostra community per aiutarci a rispondergli in modo esaustivo.

 

Apri commenti

17 COMMENTI

  1. Io ho provato a mandare email sia a newtron che ai fantomatici rivenditori vicini alla mia zona, ma non ho mai ricevuto risposta, da quello che mi pare di capire è tutto un tentativo di provare a buttarsi in un settore vergine… non sono pronti a commercializzare i KIT.

  2. Ho convertito la mia 500 L ( del 1970) in elettrico con il kit newtron, omologata dalla ditta, e mi trovo benissimo. Autonomia reale circa 80km, ricarica circa 1 ora e mezza ( con batteria intorno al 50%) anche da casa.
    L’auto è stata immatricolata nel 2021, vorrei chiedere gli incentivi per questa operazione, dove posso rivolgermi? Grazie

  3. seguo sempre con interesse la questione del retrofit, come potenziale acquirente.
    forse tra i vari articoli di Vaielettrico mi è sfuggito, cmq chiedo:
    avete mai fatto un servizio riguardante test drive di auto retrofittata per una o qualcuna di queste ditte in elenco? sarebbe utile conoscere meglio il prodotto finale, valutato con occhio neutro da chi utilizza già veicoli elettrici e può fare confronti.

  4. Buon giorno io sono titolare di un autofficina e si interessato nella riconversione di vecchi mezzi in elettrici, e nella riparazione eventuale dei pochi mezzi circolanti esonerati dagli stupidi vincoli dei concessionari, vorrei più informazioni a riguardo , ringrazio chi mi puoi aiutare

  5. Il vecchio problema della burocrazia, nelle auto come nelle case e ovunque non puoi fare ammodernamenti migliorativi senza dover prima pagare almeno qualche ente statale che spesso ti costa più del lavoro.
    Quando basterebbe la certificazione di un tecnico che verifichi l’idoneità , sennò perché pagare i tecnici?

  6. Come dice Andrea l. conviene andare in Francia ad omologare il mezzo, come paese comunitario tale omologazione è poi valida nel resto dei paesi europei, Italia compresa. Se non ricordo male costa ancora meno in Germania. Questo metodo lo usavano per omologare i quadricicli Movitron compresi quelli di analoghe aziende, che dovevano omologare i loro mezzi e limitare i costi. Vale anche per i retrofit.
    Se la immatricoli in Francia non devi reimmatricolarla quando torni in Italia e puoi tenerti pure le targhe d’oltralpe, perché per convenzione con l’Italia, l’unico paese esente da ulteriori reimmatricolazioni compreso l’obbligo di cambio targhe, è la Francia.

    • Non mi risulta che chi è residente in Italia possa circolare con targa francese. Credo sia prevista una sanzione piuttosto salata dall’articolo 93 del codice della strada.
      Ha qualche riferimento normativo riguardo gli accordi che cita?
      Da quel che so io chi è residente in Italia da più di 60 giorni e circola alla guida del veicolo immatricolato in Francia paga una sanzione di 711 euro, con ritiro del documento di circolazione e cessazione della circolazione. A questo si aggiungono le spese di trasporto e deposito del veicolo in luogo non soggetto a pubblico passaggio.
      Se entro 180 giorni il veicolo non viene immatricolato in Italia o non è richiesto il rilascio di foglio di via per condurlo oltre confine, viene applicata anche la confisca amministrativa.

  7. Questa e’ una cosa che in altri paesi si può fare senza troppa burocrazia tipo in Francia .
    Io ho una autofficina e mi piacerebbe convertire delle vetture in elettrico , per ora meglio lasciar perdere .
    Costi ancora troppo elevati e burocrazia alle stelle .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome