Home Auto Quanto costano i tagliandi? Elettriche, metano, diesel…

Quanto costano i tagliandi? Elettriche, metano, diesel…

53
CONDIVIDI

Quanto costano i tagliandi? Davvero le auto elettriche hanno tagliandi meno frequenti e meno cari? Vediamo la Golf, disponibile in tutte le motorizzazioni.

quanto costano i tagliandi
Illustrazione dal sito Volkswagen

Quanto costano i tagliandi? Per l’elettrico 305€ /4 anni, il metano…

Nel decidere la scelta dell’auto, non possiamo considerare solo il prezzi d’acquisto. Poi la macchina deve camminare e noi dobbiamo pagare il carburante o, se elettrica, l’energia. E ci sono i tagliandi, il check-up periodico che serve per controllare che tutto sia in ordine e ripristinare quel che si è usurato. Non sono cifre di poco conto, meglio conoscerle prima per evitare brutte sorprese. E allora vediamo i valori di un’auto diffusa come la Golf, dichiarati dalla Volkswagen stessa (qui il sito). Cominciamo dall’elettrico: nel suo programma We Care Easy si propone una copertura 48 mesi o 60.000 km a 305 euro. Il pacchetto comprende due manutenzioni complete di cambio filtro antipolline e relativi controlli previsti dal Costruttore”. E il metano? I paragoni con l’elettrico fanno sempre molto discutere. Ma è difficile negare che si spenda ben più del doppio. La tariffa è infatti di 395 euro, ma per soli 24 mesi (contro i 48 dell’elettrico). In pratica: a parità di copertura, quattro anni, si può considerare 790 euro contro 305. Sulle altre Golf, benzina o diesel, la spesa è invece di 600 euro, sempre per 48 mesi.

Tagliandi dimezzati anche per la piccola e-Up

quanto costano i tagliandiE sulle auto più piccole quanto costano i tagliandi? Restiamo in casa Volkswagen, non per partigianerie particolari, ma perché è tra le poche Case ad offrire modelli con le diverse motorizzazioni. E quindi confrontabili tra loro. La Up, sempre con il programma We Care Easy, propone a 370 euro la copertura 24 mesi o 30.000 km per tutte le versioni tranne una. Con “due manutenzioni complete di cambio olio e relativo filtro, cambio filtro antipolline e relativi controlli previsti dal Costruttore”. Con la e-Up, elettrica, la spesa è più che dimezzata: siamo a 300 euro, ma con copertura di quattro anni invece di due e 60 mila km invece di 30 mila. E con “due manutenzioni complete di cambio filtro antipolline e relativi controlli previsti dal Costruttore“. Non si tratta solo di un risparmio economico, ma anche di tempo: anche i passaggi in officina sono dimezzati.

 

 

 

Apri commenti

53 COMMENTI

  1. Spritmonitor Volkwagen Up! CNG:
    68 Cv.
    Media 3.55 kg/100km = 28km/kg = 0,97 euro per 28km.

    Spritmonitor ZOE R52:
    135 CV.

    Ricarica in casa:
    Costo energia privo fisso: = 0,178 euro/kWh
    Media 15.65 kWh/100km = 6,4 km/kWh = 4,12 kWh per 27km = 0,733 euro per 28km.

    Ricarica Duferco:
    0,20 euro per kWh
    0,412kWh * 0,2 =  0,824 euro per 28 Km

    0,733 68

    Ok. Mi avete convinto cambio la ZOE per una UP! Cng.

  2. Vw ecoup, ha fatto una promozione da pagare entro fine ottobre 2020, 2 tagliandi entro 2 anni o 30.000 km al prezzo tutto compreso a € 185, le occasioni si prendono a volo!!! Saluti e grazie dell’attenzione

  3. A titolo informativo, ecoup in mio possesso con consumo medio 26/29 km con 1 kg di metamo(€0.934), acquistata tre mesi fa, contentissimo della scelta, ad ulteriore infirmazione in provincia di macerata(tolentino) collaudo bombole ecoup a € 80,00, saluto

    • Non lo metto in dubbio. Anche e-up può arrivare a percorrere oltre 10 km/kWh se guidata con velleità da hypermiler. Qui ho indicato consumi medi.

  4. Scusare, ma tutti gli articoli di questo sito sembrano sopt publicitari per la promizione dell’ auto elettrica, quindi scarsamente obbiettivi e con dati non facilmente verificabili. Io viaggio da 10 anni con Touran 1400 TSI, molto soddisfatto e non intenzionato a sostituirla fino all’ uscita di una nuova Touran a metano. Per l’auto elettrica ci si potrà fare un pensiero quando i costi di acquisto saranno più competitivi e la diffusione delle colonnine più estesa

    • Non facilmente verificabili? C’è il link al sito ufficiale Volkswagen sul quale può verificare tutto quello che vuole. Punto. Poi se Lei è soddisfatto della sua Touran, meglio per Lei, ma non ci accusi di inventare le cose per fare “spot pubblicitari”.

    • Si è accorto che questo sito si chiama Vaielettrico? Cosa si aspettava di leggere?. Però i dati sono verificabilissimi e le fonti tutte citate. Ma se non le interessa sapere di più sull’auto elettrica è inutile che ci legga.

    • Paolo, cosa intende per verificabile? Per me verificabile significa che lei lo può verificare. E lo può verificare sia dal link al sito ufficiale Volkswagen, sia recandosi presso l’accettazione di un’officina. Lei è liberissimo ovviamente di fare le scelte che crede, ma lasci cortesemente che chi vuole spendere bene i propri soldi abbia le informazioni per poterlo fare. Una Touran TSI costa oggi 34.100,00 Euro e non beneficia di alcun incentivo. Volkswagen ID4 costa al netto dell’incentivo statale circa 38.000,00 Euro. Skoda Kodiaq costa, al netto dell’incentivo statale, circa 25.000,00 Euro. Le colonnine? Oltre il 90% delle ricariche, chi ha l’auto elettrica, le effettua a casa. Le colonnine non sono pompe di benzina.

    • è sconfortante leggere risposte così e non certo perchè non siano pro elettrico. Tu viaggi con la tua auto a metano e sei soddisfatto…e quindi ? Hai dei dati tecnici interessanti, o qualche critica leggermente meno qualunquistica ? Fai parte di quelle persone che scrivono qui come se Vaielettrico avesse il potere di costringere qualcuno a comprare un’auto elettrica.
      Non disturbarti a dire che la tua auto a metano..funziona ! ma dai….che notiziona.

    • Quanto ha ragione. Son circa 2 settimane che mi son avvicinato a questo sito (tramite Google news, giusto per dirlo) e tutto sembra uno spot per l’elettrico. Da quel che ho letto in questi giorni le auto elettriche non hanno mai problemi di nessun tipo, non è vero che hanno tempi di svariate ore per le ricariche e nei costi di manutenzione ordinaria ti fanno guadagnare soldi invece di spenderli (ok qui sto esagerando il discorso). A leggere qui entro due anni tutti i carburanti non esisteranno più e chiunque viaggia a metano è un folle che dice cavolate (ho una Punto a metano e non la cambierei mai se non per un’altra ibrida). Una cosa che non dicono mai, ad esempio, è che se tra 3 anni vorrai vendere la tua elettrica nessuno la prenderà perché tra tre anni sicuramente le nuove elettriche saranno nettamente migliori di queste che avranno, gioco forza, un valore prossimo allo zero, mentre le altre auto, al netto degli incentivi sulle rottamazioni, trovi comunque un “minimo” di valore. Scusandomi per la lunghezza del messaggio saluto

      • Bene, Lei ci legge da due settimanale e ha già emesso la Sua sentenza. Non ha mai letto le analisi sui richiami di auto elettriche che prendono fuoco, sui consumi reali al di là del dichiarato ecc. ecc. Bisognerebbe documentarsi prima di infangare il lavoro altrui, ma questo purtroppo in Italia è uno sport sempre meno praticato. Si offende gratuitamente, senza un minimo di rispetto. Contenti voi…

      • Ci chiamiamo Vaielettrico, quindi non facciamo mistero di essere convinti sostenitori della trazione elettrica. A differenza sua, però, conosciamo le auto termiche (Mauro Tedeschini, se non lo sa, è stato per 10 anni direttore di Quattroruote) ma anche quelle elettriche,di molte marche, che guidiamo aquotidianamente. In altre parole, ce ne intendiamo. Lei spara sentenze e basta.

  5. Non entro nel merito dei tagliandi perché me li sono sempre fatti da solo.
    Le bombole del metano ogni 4 anni costano, ma tra il risparmio kilometrico e sul bollo vengono ampiamente ripagate.
    Pongo però un quesito: da qualche settimana cerco una UP a metano trovandole a circa 5/6000€ e in pochi giorni vengono vendute.
    Mi sono imbattuto in questa elettrica: https://www.autoscout24.it/annunci/volkswagen-up-e-elettrica-5p-elettrica-bianco-3e4aeca5-e474-4d60-b03c-d1b2bae9a2c3?cldtidx=2&cldtsrc=listPag
    Che sebbene ha molti meno km rimane invenduta, sarà per la probabilità che le batterie si stanno esaurendo?

  6. Non discuto sulla bontà delle cifre dettagliate nell’articolo sopra riportato, ma la mia esperienza da possessore di auto turbodiesel ed auto a metano è diversa, i tagliandi metano sono più leggeri. Forse ha contribuito la scarsa onestà del concessionario fiat alfa lancia e la correttezza del concessionario volkswagen.

  7. Immaginate di avere un auto che si ricarica in 10 minuti e se non si trova la colonnina si può andare a benzina, consuma 4€ per 100km e non costa il doppio di un auto normale pur con enormi incentivi che drogano il mercato…esiste già da molti anni, pienamente soddisfatto di aver scelto 5 anni fa il 1.4 tgi a metano. Verrà il giorno delle elettriche ma oggi sarebbe un ansia continua se fai un lungo viaggio. Sui costi di tagliandi e manutenzione non trovo riscontro visto che è possibile farli a molto meno del costo di listino.

    • Max, mi dice quale auto elettrica costa il doppio della sua controparte a benzina? Un’elettrica in media consuma molto meno di 4 Euro per 100 km. Siamo attorno ai 2,80 Euro/100km.
      Qualsiasi auto a metano consuma più di un’elettrica e ha prestazioni nettamente inferiori.
      La ricarica si effettua quando l’auto non si utilizza (se stiamo usando correttamente l’auto e al netto dei viaggi lunghi). Quindi non impiega nemmeno 10 minuti ma solo il tempo di connettere la spina.

    • Buon giorno Asdrubale, al di là del fatto che, come detto, considerare la batteria come una parte da sostituire nel tempo nell’auto elettrica è come considerare il motore come una parte da sostituire nell’auto endotermica, se arriviamo al punto da rendere necessaria la sostituzione della batteria, avremo fatto abbastanza km e risparmiato a sufficienza perché questa sostituzione sia di fatto gratuita.

      • Tra l’altro credo che sia possibile in qualche modo ripararle le batterie nel senso che con le batterie attuali c’è un certo decadimento che riduce l’autonomia ma può capitare che ci sia qualche elemento più usurato degli altri o proprio guasto ed è possibile intervenire sostituendo solo questi con spesa assai minore. Visto che il costo di tutto un pacco è importante, potrebbe sorgere qualche azienda specializzata in questo come quelle che rettificano i motori. Ci sono già notizie su questa strada?

      • Al momento non ci sono evidenze che si possano sostituire gli elementi delle batterie, soprattutto quelle raffreddate ad acqua.
        E che si possa mantenere l’omologazione facendo l’intervento e che se poi prende fuoco un elemento l’eventuale incidente si coperto da assicurazione è solo un’ipotesi al momento.
        Le bombole metano sono coperta da assicurazione del Fondo Bombole, inclusa nel collaudo, cosa reale.
        Il ricambio, infine, è codificato come pezzo intero. E sappiamo bene quale è la politica delle Case in merito: pezzo rotto? Io vendo il pezzo intero e ti attacchi.
        Anche i calcoli sulla compernsazione dei costi che lei fa sono un’affermazione più simile ad uno spot che ad un dato tecnico e da verificare modello per modello.
        Certo si risparmia molta manutenzione, ma si parte sempre da prezzi stellari, e compensare 15.000 € in 10 anni significa risparmiare 1500€/anno sul carburante.
        Con 1500€/anno con una eco-UP ci si percorrono 25-30.000 km a metano, con l’elettrica bisogna come minimo avere un punto di ricarica casalingo con il FV, che ha un costo anch’esso, facciamo 7000€, e dipende dal tiipo di utenza e di casa che si ha.
        Se si fanno confronti economici occorre fare ipotesi realistiche e con un minimo di cifre, gli slogan lasciamoli ai pubblicitari, grazie.

        • Asdrubale, nessuno slogan. Nessuno mi paga per pubblicizzare nulla. Solo la mia esperienza. Nient’altro.

          Le evidenze che si possano sostituire i singoli elementi ci sono. Tant’è che Volkswagen prevede ogni elemento che compone il pacco batteria come ricambio singolo. Può verificarlo con una qualsiasi officina Volkswagen autorizzata.

          Mi spiega cosa considera come prezzo stellare? Lei parla di Volkswagen Eco-Up. La sua controparte elettrica, Volkswagen E-Up, ha un prezzo di listino di 23.750, che con gli incentivi e le azioni commerciali Volkswagen, diventano circa 13.750,00. Senza considerare che in alcune regioni sono previsti incentivi anche locali. Quanto costa una Eco-Up? Perché mai bisognerebbe acquistare un impianto fotovoltaico per utilizzare E-Up? Non è mica obbligatorio usare il fotovoltaico per caricare un’elettrica.

          Parliamo di cifre?

          Volkswagen E-Up, prezzo al netto di sconti e incentivi: 13.750,00 Euro, costo di manutenzione su 150.000 km 750,00 Euro (riferimento tagliandi prepagati VW Service), costo energia elettrica per percorrere 150.000 km (consumo medio di 6,5 km/kWh, costo energia 0,20 Euro/kWh) 4.615,00 Euro. Totale su 150.000 km percorsi: 19.115,00 Euro

          Volkswagen Eco-Up, prezzo al netto di incentivi e sconti, 10.950,00 Euro, costo di manutenzione su 150.000 km 1850,00 Euro, costo per revisione delle bombole (stimiamo che 150.000 km siano percorsi in 6 anni, quindi due revisioni) circa 400,00 Euro, costo metano per percorrere 150.000 km (consumo medio, come anche da lei stimato, 16/17 km al KG, prezzo del metano circa 1,00 Euro/KG) 9.000,00 Euro. Totale su 150.000 km percorsi: 22.200,00 Euro

          E non stiamo considerando eventuali interventi imprevisti sul motore di un’auto metano che percorra tutti questi km. Non stiamo nemmeno considerando il costo superiore della copertura RC, né altri svantaggi legati alle inferiori prestazioni, né al confort.

          Vuole ancora parlare di cifre?

          • Buonasera a tutti, è un confronto interessante, ma parte da alcuni presupposti che non sono validi per tutti; sicuramente chi ha una una vecchia auto da rottamare può accedere ad importanti incentivi, per tutti gli altri c’è poco o nulla, e già così viene meno il risparmio di “n” mila euro. In secondo luogo si parla di chilometraggi importanti, io faccio 12.000 km\annui, ho amici che ne fanno 40.000 km, ma ad esempio mio nonno ne farà forse 3.000 km annui, se si parla di economicità bisogna chiaramente valutare la propria personale situazione. Magari mi sbaglio, ma già nel mio caso (no rottamazione e 12K Km annui) dovrei calcolare quanto risparmierei effettivamente, nel caso di chi fa ancora meno km il risparmio si attenua ulteriormente. Inoltre off topic mi sono sempre chiesto se sarebbe più “green” far girare mio nonno con un auto nuova elettrica (con conseguenti costi ambientali di produzione, litio, rottamazione auto vecchia, etc) o farlo proseguire con la sua vecchia auto, perfettamente funzionante ma inquinante (considerato che ormai già prodotta, ed inquinamento effettivo per “soli” 2/3k km annui,etc)

          • Diego buona sera, l’incentivo all’elettrico per chi non rottama è di 6000,00 Euro invece che di 10.000,00 Se lei fa 12.000 km l’anno impiegherà semplicemente un po’ di più per iniziare a risparmiare.

          • 16 / 17 K al Kg mi pare decisamente esagerato.
            La media dei consumi della Eco UP!, registrati dagli utenti, su spritmonitor è 28,17.
            Per la Golf TGI è 24,06 per inciso io con la golf io faccio circa i 27 con questo mix 50 % autostrada, 40 % Extraurbano e 10 % Urbano.
            Cmq guarda ho fatto due conti la Model 3 è molto vicina come costi di carburante ,anche se non ne sono del tutto certo con il mio mix di percorrenza, faccio tanta autostrada.
            Vediamo al prossimo giro se Tesla fa una hatchback.

          • Premessa: nessuno qui ha scritto che lei sia pagato da qualcuno per fare pubblicità (?!?): ho scritto che sta parlando per slogan, che è un’altra cosa.

            E di base è proprio lei che è male informato sui consumi dell’Eco-Up: ci si fanno almeno 25 km/kg di consumo medio in città, e in extraurbano c’è chi arriva comodo comodo a 30-32 km/kg.
            Mi permetta, sull’esperienza: è dal 1990 che viaggio a metano, a casa nostra è dagli anni ’70 che abbiamo auto a metano, e personalmente ci ho percorso 800.000 km… i costi del viaggiare a metano li conosco molto bene.

            Facciamo che siano anche solo 28 km/kg come citato sopra da altro utente, per fare 150000 km servono 5357 kg di metano, che al prezzo di 1,00 €/kg sono 5357€, quindi puo’ togliere comodi comodi 3650€ dal confronto, che a sto punto passa a 18650€ per 6 anni.

            Poi vorrei vedere una bella fattura VW di un intervento di sostituzione di un elemento di batteria, sarebbe una prova della possibilità dell’intervento, no, che tecnicamente si puo’ fare lo so benissimo, me che lo si faccia presso un service VW me lo dovete dimostrare, senno’ rimaniamo nell’ambito dello slogan.

            Perchè ho citato l’impianto FV? …semplice: se non mi abbevero dalla rete enel e voglio essere più ecologico e usare una fonte rinnovabile devo avere un’alternativa, e quella si chiama fotovoltaico.
            Non tutti hanno uno scenario del genere a disposizione a casa, ma per molti la possibilità c’è, o non ce ne frega nulla proprio qui su vai elettrico, dell’ambiente? Non ci credo.
            Il FV – pero’, e qui le regalo un argomento aggiuntivo pro elettrico – alla lunga consente di recuperare altra spesa.
            Diciamo che io riesca a caricare tutti i giorni usandolo in autoconsumo, ecco che un FV da 3kWp se mi costa 7000€ già per la durata di 8/10 anni ha un senso, prima ecologico e anche come recupero economico.

            Non sono contrario all’elettrico: lo sto valutando e sta diventando interessante ma solo per via degli incentivi oserei dire spropositati che abbiamo in questo momento, ma non venite a scrivere che in tempi normali è economicamente tutta ‘sta cuccagna e che sulle batterie non ci sono incognite.

      • Vero, e nel tempo le batterie dovrebbero scendere di prezzo, ma in caso di urti, anche non devastanti chi si fida ad utilizzarla ancora?
        Te la posso pure certificare, ma a te il mal di pancia resta.

  8. Stai a spendere oltre 30000 euro di macchina e poi stai a piangere per 100 euro in più all’anno per i tagliandi?

    Mi ricorda quel tale che compra la Ferrari bianca perché per averla rossa c’è un supplemento di 50 euro …

    • Si chiama TCO e comprende tutto, le sembrerà che la macchina costi tanto ma alla fine della sua vita avrà speso molto meno di quello che avrebbe speso con un’auto tradizionale.

  9. Un aspetto andrebbe valutato: le bombole del metano durano vent’anni mentre le batterie delle elettriche quanto durano e quanto costa sostituirle? Se dopo otto anni, scaduta la garanzia, ci fosse un inconveniente e fossero da sostituire, il salasso potrebbe essere davvero cospicuo.

    • Giusto quanto costa far revisionare le bombole del metano ed il cambio valvole che se non sbaglio deve avvenire ogni 4 anni ?

      • 200 eur sulla punto 70cv
        350/450 sulla passat 150 cv

        ampiamente ripagati da:
        – esenzione bollo per 5 anni e poi bollo al 20%;
        – una spesa combustibile ridotta al 33% rispetto al benzina ed al 50% rispetto al gasolio.

        Comunque concordo che sulle auto elettriche salvo problemi di batteria i costi dovrebbero essere minimi.

        • La spesa per la manutenzione non è da considerare più di tanto, l’auto elettrica non ha bisogno di quasi nulla, la frenata è in parte rigenerativa, quindi anche i freni durano di più. Ovviamente bisogna fare i conti con le batterie, che nelle auto, essendo integrate nel sottotelaio, hanno costi così alti da mettere in condizione l’utente di cambiare l’auto. Il problema più grosso lo si ha in caso di incidente, infatti il danneggiamento di una batteria, può portare all’incendio anche a distanza di qualche giorno.

    • visto che il costo/kw di una batteria è passato da 1000$ del 2009 a 160$ di oggi, forse dovresti chiederti quanto costerà sostituire una batteria. E visto che oggi stanno per entrare in commercio batterie che possono durare oltre un milione di km, dovresti chiederti se vorrai o meno tenerti la stessa elettrica per 25 anni.

    • Le faccio una domanda. E’ vero che le bombole devono essere controllate ogni due anni e ogni volta spendendo circa 200 euro? Pechè se è così, in vent’anni lei spende 4 mila euro. Sbaglio?

      • Tesla non fornisce il costo del cambio di un pacco batterie. Da qui impossibile fare paragoni. O almeno a me non lo han detto…

        • Quasi tutti gli altri costruttori sì. Ma tenga presente che in genere le batterie sono garantite per otto anni, quindi parliamo eventualmente di auto elettriche prodotte nel 2012

          • Esatto, avevo fatto un calcolo frettoloso. Aggiunga però il differenziale di costo per tagliandi e manutenzione ordinaria.

          • Per 200 anni mi pare un po esagerato d’accordo che noi metanisti siamo notoriamente tirchi ma non così tanto.
            10 €perAnno * 200 anni = 2000 €

      • No, vanno collaudate ogni 4 anni, ma in genere, vengono cambiate con bombole già controllate.
        Costo circa 350 euro compresa revisione mezzo e valvole nuove.
        Comunque il metano è veramente economico, quindi il paragone ad oggi non regge con l’elettrico, il costo al kg si aggira intorno a € 0,90 e si percorrono circa 30/35km.
        Bisognerebbe far pagare la corrente il giusto, in Italia è troppo cara.

        • Le revisioni bombole sono:

          serbatoi acciaio: al 4°, 8°, 12°, 16° e 20° – totale 5 revisioni per mediamente 60 euro a bombola (Panda, Punto 2 bombole 120 €, zafira, multipla, 4 bombole 240€) totale al 20° anno: dai 1200 ai 2400€.

          serbatoi in composito (carbonio, ecc.): al 4°, 6°, 8°, 10°, 12°, 14°, 16° e 20° anno, mediamente una Golf costa dai 100 ai 200€ ogni revisione, le monovolume come la Zafira Tourer viaggiano tra 200 e 400€. Totale al 20° anno dai 1400 ai 2800€

    • La durata della batteria di un’auto elettrica supera in media la durata dell’auto stessa. Non si interviene mai sulla batteria. E se si interviene non si sostituisce il pacco batteria intero ma si interviene su singoli elementi.

    • Per quanto riguarda la sostituzione delle bombole di metano che deve avvenire ogni 4 anni il costo è gratuito per quanto riguarda la bombola. Si paga soltanto lo smontaggio e montaggio bombola a seconda dei tipi di auto. Io ad esempio pago 70 euro ogni 4 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome