Home Alla ricarica Quanto costa ricaricare con l’app dell’Audi

Quanto costa ricaricare con l’app dell’Audi

0
CONDIVIDI

Ecco quanto costa ricaricare con l’app dell’Audi, l’e-tron Charging Service’. L’applicazione nasce per evitare ai clienti il fastidio di doversi dotare delle app di diversi operatori in diversi paesi. Un unico lasciapassare per 72mila punti di ricarica, riforniti da 220 provider. Non riservato ai soli clienti Audi.

In Italia 0,45/kWh in colonnine AC e 0,55 nelle DC

Lo schema tariffario (qui nel dettaglio), non proprio a buon mercato, è interessante anche perché dà l’idea di quanto siano diverse le politiche di prezzo nei vari paesi. C’è chi prende a riferimento il kWh erogato (come l’Italia), chi calcola il prezzo a minuti (la Francia) e chi infine applica un forfait (la Germania). Per il nostro paese il costo è di 0,45 euro al kWh se si ricarica nelle stazioni a corrente alternata (AC). Mentre per le colonnine rapide a corrente continua (da 50 kW in su) la tariffa sale a 0,55 euro. Se invece, sempre in Italia, si ricarica nelle stazioni super-rapide Ionity di prossima installazione (guarda l’articolo), la tariffa è a forfait e cambia a seconda che il rifornimento avvenga in città (9,50 euro) o fuori (8 euro). I prezzi Ionity sono provvisori: in futuro si pagherà per kWh prelevati. La tariffa per le colonnine fuori città sarà di 0,33 euro, mentre il costo per le ricariche in città non è ancora stato deciso. Altro dato interessante: dopo un’ora di ricarica, sempre nelle Ionity, si pagherà un’addizionale di 0,10 euro al minuto. Un sovrapprezzo che sembra voler scoraggiare le auto che si riferiscono a potenze molto basse dall’usare punti di ricarica nati per alimentare pacchi-batterie molto capaci. Come quello dell’Audi e-tron, da 95kWh (con un kWh si fanno circa 4 km).

In Germania paghi a forfait, in Francia a minuti

In Francia, come si diceva, la ricarica con l’app dell’Audi segue una tariffa al minuto: 0,04 euro per le colonnine a corrente alternata, 0,21 per quelle a corrente continua. Le ricariche Ionity per ora avranno lo stesso prezzo a forfait dell’Italia, ma a regime costeranno 0,33 euro al minuto. In Spagna, invece, si paga a consumo per kW come in Italia e il prezzo è unico:  0,54 per kWh, sia che si ricarichi in alternata o in continua, in città o fuori. In Germania, invece, si paga con una sorta di forfait: c’è un abbonamento che costa 4,95 euro al mese per le ricariche in città e 17,95 per le altre. Dopo di che i rifornimenti con le colonnine a corrente alternata costano 7,95 euro, quelle a corrente continua 9,95. Indipendentemente da quanta energia si prelevi. In Gran Bretagna, infine, si torna alla tariff aa consumo: 0,39 sterline per ogni kWh, indipendentemente dal fatto che sia in continua o in alternata. Ricordiamo che in Italia (qui l’articolo) i clienti della prima Audi elettrica, la e-tron, usufruiranno di un bonus di 3.300 kW di carica dalla rete Enel X. Ovvero energia gratis per fare circa 14mila km, pari a quasi due anni di percorrenza.