Home Auto Quando i bambini non faranno più brum brum…

Quando i bambini non faranno più brum brum…

3
CONDIVIDI
I bambini

Quando i bambini non faranno più brum brum… Si parla poco di uno dei maggiori pregi della mobilità elettrica: l’assenza di rumore. Ci ha pensato la MAN a colmare la lacuna, con un delicato spot di cui sono protagonisti i bambini.

Quando i bambini, invece dei nonni…

La MAN è una Casa tedesca che costruisce veicoli pesanti, inglobata nel Gruppo Volkswagen. Il presidente, Joachim Drees, è convinto che in futuro nelle città e dintorni circoleranno solo mezzi elettrici, sia che si tratti di trasporto persone, sia di merci.  E nella gamma-prodotti ha inserito  già quattro veicoli elettrici, da 3 a 26 tonnellate (compreso un pullman). Il più leggero è un furgone denominato eTGE , costruito in Polonia assieme all’ eCrafter della Volkswagen (leggi qui) . Ed è appunto l’eTGE il protagonista dello spot (qui altre info), assieme ai bambini e…all’addio al brum brum.

Lo spot mostra due generazioni a confronto: un nonno che sposta la macchinina accompagnandola col tradizionale brum brum. E il nipotino che lo guarda stranito, cresciuto in un mondo in cui i motori non fanno più rumore.

Una grande sfida per i creativi della pubblicità

Quando i bambini non faranno più brum brum” è solo un capitolo della sfida lanciata dalle Case costruttrici ai creativi di tutto il mondo per raccontare il bello dell’elettrico. Si sa che l’acquisto di un’auto si basa solo in parte su criteri razionali. Bisogna trasmettere emozione, coinvolgimento, far scattare molle diverse dal solo “mi conviene”. Senza più parlare di cavalli e velocità, ma di concetti come l’ecologia che non sempre fanno presa sul grande pubblico.

La strada l’ha aperta l’Audi a febbraio, lanciando la sua gamma elettrica con uno spot trasmesso negli Usa durante il Superbowl. Costo: 5 milioni di dollari per 30 secondi (guarda l’articolo)La finale del campionato di football americano è vista da almeno 200 milioni di spettatori. E di solito le Case auto usano questo evento per consolidare l’immagine di modelli già sul mercato. E così ha preso un po’ tutti in contropiede la scelta di centrare lo spot su un modello che non uscirà prima del 2021, la e-tron GT. Con un video che è più un lancio dell’auto elettrica in generale che non la pubblicità di questa o quella macchina. È tempo di semina di vincere le resistenze che ancora esistono nei confronti dell’auto elettrica. E i creativi della pubblicità in questo non sono meno importanti degli ingegneri che progettano le auto.

3 COMMENTI

  1. Abbiamo eliminato il rumore del motore, ma ne abbiamo messo un altro che è tutt’altro che bello,basta vedere il rumore che si è inventata la VW per le sue elettriche. A questo punto preferivo il rumore classico a quello psichedelico. Ma qualcuno sa se la nuova normativa europea deve essere applicata alle auto elettriche già immatricolate?

Comments are closed.