Home Flotte aziendali Primo e-bus a Milano. Sala twitta #addiodiesel

Primo e-bus a Milano. Sala twitta #addiodiesel

0
CONDIVIDI
Il sindaco Beppe Sala con un bus elettrico
Con un tweet dal significativo hashtag #addiodiesel, il sindaco di Milano Beppe Sala ha annunciato l’entrata in funzione di un primo bus elettrico. Il mezzo è stato acquistato da Atm e rientra nel lotto di 25 bus ordinati dall’Azienda. 

Saranno 25 entro il 2018. E parte la gara per altri 175

Si tratta di un primo investimento di 14 milioni di euro, per iniziare il rinnovo e la conversione all’elettrico della flotta di superficie. I primi 25 bus, annuncia l’Atm, saranno consegnati in due lotti. Il primo da 10 veicoli sarà concluso entro metà aprile, mentre il secondo da 15 veicoli sarà consegnato a partire da ottobre, per concludersi entro fine anno. I primi 10 bus entreranno in servizio sulla linea 84 che percorre la tratta San Donato M3-Largo Augusto. Ma è solo il primo passo di un progetto di rinnovo della flotta che prevede entro la fine di quest’anno l’avvio di una gara per ulteriori 175 bus elettrici. Il piano dell’Azienda punta ad acquistare dal 2020 solo ed esclusivamente mezzi elettrici, anticipando di cinque anni gli impegni presi a Parigi dal sindaco Sala al vertice Together 4 Climate del network C40 Cities. L’obiettivo dichiarato è quello di arrivare, entro la fine del 2030, a una flotta composta da 1.200 bus elettrici. Inoltre, tutti i depositi saranno riconvertiti, e verranno costruite ex-novo tre strutture di sosta e ricarica.

Autonomia di 180 km, si ricaricano in 5 ore

I 25 nuovi bus elettrici da 12 metri sono stati acquistati con una gara ad evidenza pubblica. Gara che, come da noi anticipato, ha visto l’aggiudicazione all’azienda polacca  Solaris Bus & Coach SA. Sono mezzi dotati di impianto di climatizzazione, videosorveglianza e postazione per il trasporto dei disabili. Senza elevatore, grazie al pianale integralmente ribassato. Le vetture sono in linea con i programmi di contenimento delle emissioni della flotta da impiegare nel trasporto pubblico dell’area urbana di Milano. Sono alimentate da batterie con tecnologia al litio-ferro-fosforo (con capacità complessiva di 240 kWh), che garantiscono un’autonomia di circa 180 km. E  senza emissioni inquinanti (zero particolato, zero ossidi di azoto, zero monossido di carbonio e idrocarburi incombusti). La ricarica delle batterie avviene in circa 5 ore al rientro in deposito, grazie a una colonnina di ricarica con potenza di 80 kW.