Home Scenari Prezzi della ricarica, Tesla dà il buon esempio

Prezzi della ricarica, Tesla dà il buon esempio

11
CONDIVIDI

Prezzi della ricarica, Tesla dà il buon esempio a tutti nel trasferire ai clienti i vantaggi del costo (finalmente in calo) dell’energia. Si comincia dalla Francia.

prezzi della ricaricaPrezzi della ricarica, in Francia si scende fino a 0,35 euro/kWh

A giorni dovrebbero arrivare buone notizie anche per la rete italiana dei Supercharger, ma come al solito si comincia dai mercati più importanti per l’elettrico. In Francia il sito Automobile Propre fa sapere che già da martedì 17 gennaio “per i clienti con abbonamento, il kWh costa circa 0,35 euro nelle ore non di punta. E circa 0,39 nelle ore di punta (indicativamente, perché ci sono variazioni di pochi centesimi a seconda del terminale). Le ore di punta sono dalle 16 alle 20“. Per veicoli senza abbonamento (di altre marche), il prezzo medio è invece di 0,51 euro al kWh nelle ore non di punta e di 0,57 nelle ore di punta. Si tratta di tariffe molto competitive, tenuto conto che parliamo di  colonnine ad alta potenza, in grado di arrivare a punte oltre i 200 kW. Tesla tende a incentivare l’uso dei Supercharger fuori dalle ora di punta ed è per questo che la ricarica costa di più nei momenti di maggior affollamento, dalle 16 alle 20.

prezzi della ricarica
La Tesla Model 3 RWD: ora i prezzi partono da 44.990 euro

Lo sconto nei Supercharger dopo i tagli nei prezzi delle auto

Vedremo ora che cosa faranno i principali attori della ricarica sul mercato italiano. Le tensioni sul mercato dell’energia si stanno esaurendo, così come sul fronte critico del gas. E ci si aspettano riduzioni importanti, anche per le forniture domestiche, come anticipato dalla stessa autorità pubblica Arera. Quanto a Tesla, con questa decisione, in arrivo su tutti i mercati europei, conferma la volontà di proporsi con prezzi aggressivi su tutta la linea. A cominciare dai prezzi delle auto, ribassati con un taglio-choc  pochi giorni fa. Il Model 3 nella versione con trazione posteriore è passato da oltre 58 mila euro a 44.990. Il Model Y nella stessa versione RWD è sceso invece da 50.970 a 46.990, comunque un bello sconto. Il Model 3 Long Range, che dichiara la bellezza di 602 km di autonomia, passa da 65.470 a 52.990, mentre il Model Y nella stessa versione scende a 53.990.

Apri commenti

11 COMMENTI

  1. Ottimo. Anche perchè con le flat che funzionano su tutte le colonnine in roaming (e quindi sulle FTX), i SuC li usavi solo se avevi fretta e volevi avere la certezza di ricarica o se le colonnine non-SuC erano davvero troppo scomode.

    Avanti così!

  2. Vaii elettricooo VAiiiii TESLAAAAA superprezzi supercharger supertutto superrrrrr …..! basta gasolio basta Diesel BASTA con quelli del DIESELGATEeeeeeee

  3. Auto termiche STRACCIATE di brutto.
    35€cent a 100KW in 1/2 hai messo 50KW (300 e rotti Km) a miseri 17,5€. Parliamo si 5,5€/100Km.
    Mentre in tutta UE benzina/gasolio aumentano la corrente scende e permette di muoversi a zero emissioni risparmiando tantissimo.
    Gasolio? CIAONE

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome