Home Bici Polini manda il suo motore a 400 km

Polini manda il suo motore a 400 km

1
CONDIVIDI

Con Polini 400 km di autonomia non sono utopia. Il motore E-p3 lo permette grazie alla doppia batteria da 1000 Wh integrabile nel telaio

Polini Motori ha stupito il salone Eicma 2018 di Milano, presentando il nuovo sistema motore per ebike che promette  un’autonomia  di oltre 400 km.

Parliamo dell’ormai famoso motore elettrico E-P3 ora con doppia batteria per un massimo di 1000 Wh. Il propulsore è stato progettato per fornire una autonomia superiore sia per biciclette da strada che mountain bike. Anche in diversi modelli consigliati da Vaielettrico per Natale.

Il nuovo motore da 400 km Polini E-P3 è stato sviluppato da zero dagli ingegneri della società italiana, capaci di limare fino a un peso di 2.850 g. Il più basso rispetto a tutti gli altri motori disponibili sul mercato. Il motore ha una potenza di 250W con coppia massima di 70 Nm e 5 livelli di assistenza. Batteria agli ioni di litio da 500W+500W, 36V, 13,8Ah e un’autonomia con una sola batteria che arriva fino a 220 km con livello di assistenza 1 al 30%.

Completano la dotazione il display sul manubrio, sensori di velocità, coppia e cadenza. Funzione camminata assistita, sistema di lubrificazione ottimizzato, interfaccia Bluetooth LE, porta microUSB. 

Il porta batteria in alluminio è progettato per ridurre l’impatto visivo. Dona sobrietà a livello estetico nonostante le due batterie. E anche i cavi vengono nascosti alla vista con l’integrazione nel telaio.

Altre caratteristiche del motore da 400 km

L’E-P3 è il sistema motore per e-bike interamente progettato e sviluppato dai tecnici Polini. Il suo design è unico per le dimensioni compatte e un peso fra i più bassi disponibili sul mercato. Per quanto riguarda le prestazioni siamo al top, semplicità di assemblaggio e installazione per i costruttori su ogni tipo di bici.

Leggerezza e potenza sono le sue caratteristiche. In soli 2850 grammi, corona esclusa, Polini E-P3 eroga una potenza al motore di ben 250 watt (500 watt di picco). E una coppia massima al pedale di 70 Nm. Potenza e coppia sono inoltre ottimizzabili con software specifici per regolare spunti e consumi della batteria.

Un pratico supporto motore-telaio, disponibile in quattro versioni universale, road, MTB front e MTB full. Così l’assemblaggio è agevolato al massimo. 

Polini ha ideato per il motore E-P3 tre differenti perni pedale di lunghezza specifica per gli pneumatici montati sui differenti modelli e-bike: 136 mm, ruote standard 142 mm, ruote 3.5″ 157 mm, ruote 5″

Un foro predisposto sul carter permette la periodica lubrificazione degli ingranaggi, garantendo prestazioni stabili, rumorosità contenuta e maggiore durata.

Polini E-P3 dispone di sensore di coppia, sensore di velocità e sensore di frequenza di pedalata. I tre sensori sono gestiti da un sofisticato processore che in funzione dello stile di pedalata del ciclista offre un controllo dinamico a qualsiasi velocità si proceda.

Le dimensioni contano

L’ingombro laterale è tra i più ridotti della categoria. Consente il montaggio di una doppia corona con deragliatore sia per bici da corsa che per MTB, permettendo una corretta posizione in sella paragonabile ad una bicicletta senza motore. 

Grazie a un motore così compatto e facile da posizionare è possibile avere un carro ruota di appena 420mm su una bici da strada.

Il supporto batteria, studiato per ridurre l’impatto visivo, è in alluminio trafilato e si integra perfettamente con il supporto motore.

Tra le innovative soluzioni estetiche introdotte, Polini E-P3 offre la possibilità di ospitare all’interno del supporto batteria e del motore tutti i cavi dei comandi. Cioè freno posteriore, cambio ed eventuale deragliatore, limitandone la vista.

Se si deve spingere a mano la propria e-bike, E-P3 consente di procedere a 6 Km/h con la semplice pressione di un tasto.

 

1 COMMENTO

Comments are closed.