Home Auto Pericolo di incendio, l’Audi richiama l’e-tron. E c’è chi gode…

Pericolo di incendio, l’Audi richiama l’e-tron. E c’è chi gode…

4
CONDIVIDI
Il pacco-batterie nel pianale della e-tron (foto: Audi Media Center).

Pericolo di incendio nel pacco-batterie dell’Audi e-tron. Con questa motivazione la Casa tedesca sta richiamando i suoi Suv elettrici per un intervento cautelativo.

Rischio di cortocircuito nel pacco-batterie

e-tron
L’Audi e-tron

È stata l’agenzia Bloomberga lanciare la notizia, parlando del richiamo volontario di 540e-tron negli Stati Uniti a causa del rischio di cortocircuito. Il problema riguarda una guarnizione potenzialmente difettosa, che potenzialmente potrebbe causare un’infiltrazione di umidità nel pacco-batterie. Con il rischio, appunto, di cortocircuito. Un portavoce dell’Audi, Mark Dahncke, ha negato che il difetto abbia causato incidenti nel quale possano esserci state conseguenze per gli occupanti dell’auto.

Il body dell'Audi e-tron
Il body dell’Audi e-tron in un’altra immagine che rende ben visibile l’alloggiamento dell pacco-batterie.

Finora negli Stati Uniti sono state spedite 1.644 e-tron, la maggior parte ancora in attesa di essere consegnate. Su questi veicoli l’intervento sarà effettuato prima che i clienti le ritirino. Più tardi un portavoce della Casa ha confermato al sito tedesco Electrive (qui l’articolo) che anche le 7 mila e-tron vendute in Europa verranno richiamate. E che tutta la produzione effettuata in questi primi mesi è interessata dal potenziale difetto.

Un duplice imbarazzo: per l’Audi e…

La notizia crea un duplice imbarazzo. All’Audi, in primis, dato che la salita produttiva nello stabilimento di Bruxelles ha creato innumerevoli problemi e le consegne sono in ritardo rispetto alle previsioni. In Italia, per esempio, sono state consegnate pochissime vetture e questo crea inevitabilmente sconcerto tra i clienti. Sull’altro fronte, più in generale, si rischia di dare argomenti a chi sui social, più o meno in buona fede,  sostiene che le auto elettriche sono pericolose. Soprattutto per il rischio di incendio.

Il Gruppo Volkswagen sui rischi d’incendio

Rischi d'incendio
L’immagine che accompagna il post sui rischi d’incendio nel sito Volkswagen Group.

Non a caso il Gruppo Volkswagen in un report  sui falsi miti sulle auto elettriche ha tenuto a smentire proprio la maggior esposizione ai rischi di incendio. Scrivendo:  “Appositi dispositivi di sicurezza evitano il rischio di incendi e di folgorazione: in caso di incidente, per esempio, la batteria viene isolata immediatamente. Inoltre, gli accumulatori agli ioni di litio sono inseriti in un involucro indeformabile, che li protegge anche in caso di urto. Infine, test indipendenti condotti dall’ADAC (l’Automobile Club tedesco) hanno dimostrato a più riprese che il rischio di incendio è minore su un’auto elettrica che su una con motore a combustione interna“.

— Clicca qui per leggere l’articolo di Bloomberg.comE qui: la bufala delle auto elettriche che si incendiano.

4 COMMENTI

  1. C’è sempre qualcuno che gongola sulle disgrazie altrui. Ricordiamoci quelli che ridevano per il terremoto, contando sui facili guadagni. Quando si arriva a simili livelli, tutto è possibile, per cui figuriamoci come vanno a nozze quelli che denigrano l’elettrico (ma non vedono i prblemi della mobilità tradizionale).

  2. pensa te, le auto hanno un problema grave e la Casa attiva un richiamo ufficiale. come sono arretrati. basta aspettare che prendono fuoco 20 auto poi fai un aggiornamento sw… e poi ne brucia un’altra in belgio.

  3. signor renzo baldo, per caso ha risposto al mio commento? e cosa vuole dare ad intendere di preciso?

Comments are closed.