Home Flotte Per Sibeg (Coca Cola in Sicilia) 98 Nissan Leaf

Per Sibeg (Coca Cola in Sicilia) 98 Nissan Leaf

0
CONDIVIDI

Per Sibeg, imbottigliatore dei prodotti Coca-Cola per il mercato siciliano, arrivano 98 Leaf in noleggio a lungo termine. L’accordo con Nissan e Arval.

per sibegPer Sibeg seconda tappa del percorso avviato nel 2018

È una nuova tappa nel Green Mobility Project 2.0”, di Sibeg, con un accordo che potenzia il percorso già avviato nel 2018. Con la consegna delle nuove Leaf, è stato calcolato che l’ambiente beneficerà della riduzione di emissioni di CO2 di circa 1.100 tonnellate, nei 4 anni di noleggio. Questo rispetto all’impiego di una flotta composta esclusivamente da veicoli endotermici. Grazie alla scelta “green” di utilizzare veicoli elettrici, Sibeg partecipa a “1 Electrified Vehicle = 1 Tree”. Si tratta di un progetto con cui Arval si impegna a piantare un albero per ogni veicolo elettrico o ibrido noleggiato nella Foresta di San Godenzo, provincia di Arezzo. Il che porterà ulteriori benefici. Tra cui: 15 tonnellate di CO2 immagazzinate, 294 nuovi habitat per la fauna locale, 392 mesi di ossigeno generato, 98 ore di lavoro create.

per sibeg
Cerimonia di consegna delle 98 Leaf: al centro Luca Busi di Sibeg.

Il Green Mobility Project 2.0 di Sibeg: le azioni anti-spreco

Spiega Luca Busi, amministratore delegato Sibeg – “Green Mobility Project 2.0 è una rivoluzione per la mobilità aziendale. E anche una risorsa infrastrutturale che ci ha permesso di costruire un nuovo “Ecosistema Elettrico” in Sicilia. Con questa nuova fase del progetto, vogliamo spingere sull’acceleratore della politica ambientale, che ci vede già protagonisti con la conversione dell’intera flotta full electric. Con l’introduzione del rPet per un minore impatto del packaging sull’ambiente. Con l’impegno per la razionalizzazione dei consumi idrici, grazie a un impianto all’avanguardia per il trattamento delle acque reflue. Con il nuovo impianto di trigenerazione, che consente all’azienda di produrre in maniera autonoma il 50% del suo fabbisogno di energia elettrica. Con l’utilizzo dell’energia 100% proveniente da fonti totalmente rinnovabili. E con l’implementazione del “modello 3R” (riduci-recupera-ricicla) per lo smaltimento dei rifiuti con impatto zero.

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome