Home Car Sharing e Flotte Per Monaco i taxi Jaguar I-Pace

Per Monaco i taxi Jaguar I-Pace

0
CONDIVIDI
I taxi Jaguar I-Pace con la livrea MTZ davanti all'Opera del capoluogo bavarese.

Dieci Jaguar I-Pace entrano nella flotta di Munich Taxi Centre (MTZ), il maggior operatore di Monaco di Baviera. Dopo i taxi Tesla dell’aeroporto di Amsterdam (guarda), un’altra grande città  inizia la riconversione dei taxi all’elettrico.

Per ogni km, 20 centesimi di incentivo pubblico

L’operazione è stata fortemente voluta dalla municipalità di Monaco, che ha messo a disposizione un sostegno di due milioni di euro. Con un meccanismo originale: invece di finanziare l’acquisto, l’amministrazione rimborserà 20 centesimi per ogni km percorso. In modo da intervenire sui risparmi reali in termini di emissioni. L’operazione è stata sostenuta anche da ADAC Sud, il braccio operativo per la Baviera del potente Atuomobil club tedesco. A sua volta MTZ ha formato 40 tassisti per utilizzare al meglio le I-Pace. E ha installato 5 colonnine superfast HPC in grado di ricaricare le auto all’80% in un’ora, durante il cambio del turno. Ma perché scegliere le Jaguar, nella terra di BMW e Audi? Il presidente di MTZ, Gregor Beiner, nell’evento di presentazione davanti all’Opera di Monaco, ha enfatizzato lo spazio interno, il confort e anche l’autonomia vicina ai 400 km (in città) dell’I-Pace. La capitale della Baviera sembra comunque decisa a insistere nel programma di elettrificazione della flotta di trasporto privato. Attualmente a Monaco ci sono circa 3.400 taxi, che coprono 190 milioni di km all’anno, con una buona presenza di Toyota ibridi.

La ricarica dei taxi Tesla di Amsterdam

Taxi elettrici: in Italia comanda Firenze

In Italia l’unica città con una flotta significativa di taxi elettrici è Firenze, con 70 vetture, di cui 69 sono Nissan Leaf. Bologna ha preparato un bando per riservare alle vetture a emissioni zero le 30 nuove licenze che presto metterà a disposizione. E la Nissan stessa sta cercando di conquistare nuovi clienti tra i tassisti con un’offerta dedicata, che riguarda sia la nuova Leaf, sia il van a 7 posti eNV 200. La proposta per entrambi i modelli comprende fornitura e montaggio della wall-box per gestire al meglio la ricarica domestica. La Leaf viene proposta a 27.200 euro, mentre il van per trasporto passeggeri costa 33.100 euro. Lo sconto di listino supera quindi il 20% ed è evidente la volontà di fare breccia in un mercato dominato dai modelli ibridi di Toyota.