Home Auto Pazza idea, la Tesla station Wagon

Pazza idea, la Tesla station Wagon

0
CONDIVIDI

Mancava la station wagon alla gamma della Tesla e se l’azienda di Elon Musk è in tutt’altre faccende affaccendata, ecco che ci pensa uno studio inglese specializzato in trasformazioni aftermarket, Qwest, a colmare la lacuna.

Il risultato della temeraria operazione è stato anticipato su Twitter dalla stessa Qwest, un’azienda di Norfolk fondata da un gruppo di ingegneri e designer con alle spalle esperienze nel mondo dell’automotive. La base di partenza era una P90D, sulla quale si è lavorato aggiungendo molti pezzi in fibra di carbonio per non appesantire troppo la struttura dell’auto e penalizzarne prestazioni e autonomia. Quanto al complesso problema dell’elettronica di bordo, i tecnici della Qwest assicurano che il lavoro di adattamento è stato fatto in collaborazione con i ragazzi della Casa di Fremont, in modo da lasciare inalterato il potenziale di connettività del modello, denominato P90D-SB: queste ultime due cifre sono la sigla di Shooting Brake, termine usato nel mondo britannico per identificare proprio le station wagon (e non solo).

E’ facile prevedere che la Qwest punti a un pubblico di happy few (pochi fortunati) che desiderano avere modelli praticamente unici e per i quali persino le costose Tesla sono ritenute troppo popolari. Secondo il sito americano Electrek, anche un altro studio stava lavorando su un progetto di Tesla station wagon, RemetzCar, ma il team di Norfolk sembra avere bruciato tutti sul tempo.