Home Alla ricarica Oslo va veloce: ricarica a induzione per i taxi

Oslo va veloce: ricarica a induzione per i taxi

0
CONDIVIDI
I taxi in attesa alla stazione centrale di Oslo (credit: Fortum media).

Oslo va veloce e installa sistemi di ricarica a induzione, wireless, per i taxi. Realizzando oggi quello che altrove ci si immagina per il prossimo decennio.

Per il 2023 tutti i taxi della capitale norvegese dovranno essere alimentati elettricamente. Ma per centrare l’obiettivo si è pensato a come agevolare la fase di ricarica, dato che per chi deve usare l’auto in modo continuativo la sosta può essere un problema. La tecnologia di ricarica induttiva è la soluzione: verrà installata presso le fermate dei taxi. Consentendo la ricarica fino a 75 kW (qui sotto un video-tutorial sul funzionamento).

Del progetto si occupano il fornitore di energia (da rinnovabili) Fortum e il partner tecnologico americano Momentum Dynamics. Quest’ultimo (qui il sito) negli Stati Uniti sta già implementando sistemi di ricarica wireless per autobus elettrici, con potenza di carica fino a 200 kW.  Ad Oslo, le piattaforme di ricarica saranno installate in piazzole selezionate. E lì potranno sostare i tassisti, con un un ricevitore compatibile montato sui propri veicoli.

Primo punto wireless: la stazione centrale

Un bus elettrico in sosta per a ricarica (fino a 200 kW) in uno spazio predisposto da Momentum Dynamics.

Installeremo i caricabatterie wireless presso le fermate dei taxi, ad esempio alla stazione centrale di Oslo“, ha spiegato Annika Hoffner, responsabile di Fortum Charge & Drive. Questo consentirà ai tassisti di ricaricare in un posto dove dovrebbero comunque attendere i nuovi clienti. “La differenza è che durante l’attesa non emetteranno gas di scarico, per riscaldare l’auto, ma riceveranno energia rinnovabile per caricare la batteria“, ha aggiunto Hoffner. Il numero uno ​​di Momentum Dynamics, Andrew Daga, ritiene inoltre che “la ricarica a induzione fornirà al mondo il modello di cui ha bisogno per mantenere i taxi elettrici in continuo funzionamento 24 ore su 24 e sette giorni su sette“. Comunque vada, Oslo sarà un bel laboratorio di sperimentazione sul campo.

— Leggi anche: il comunicato ufficiale di Fortum (in inglese). E qui: Kaitek Flash Battery, super-induzione made in Italy