Home Auto Nuovo nome Alfa dal 2024: Alfa e-Romeo. E Fiat…

Nuovo nome Alfa dal 2024: Alfa e-Romeo. E Fiat…

5
CONDIVIDI
La Tonale ibrida plug-in apre la strada all'elettrificazione dell'Alfa. Poi le elettriche pure.

Nuovo nome dal 2024 per l’Alfa che, in omaggio al futuro elettrico, si chiamerà Alfa e-Romeo. E per il marchio Fiat la mission è: rendere l’elettrico abbordabile.

nuovo nome AlfaNuovo nome Alfa e la Fiat per EV davvero popolari

Non c’è solo l’annuncio che la Gigafactory italiana per produrre batterie si farà a Termoli nel documento pubblicato da Stellantis al termine dell’EV Day 2021. Per ognuno dei 14 marchi del gruppo è stato pubblicato uno slogan che spiega come verranno posizionati i brand. E le notizie più interessanti riguardano i nomi italiani più noti, Fiat e Alfa Romeo, oltre che Abarth.

  • Abarth – “Surriscaldando i clienti, ma non il Pianeta
  • Alfa Romeo – “Dal 2024, Alfa diventa Alfa e-Romeo
  • Fiat – “È davvero Green quando è Green per tutti

Anche l’Abarth sarà elettrica: continuerà a produrre auto prestazionali, ma a emissioni zero. E c’è da scommettere che la prima sarà la versione “spinta” della Nuova 500. Quanto alla Fiat, si conferma la strada delineata dal capo del marchio, Olivier Francois: rendere l’elettrico accessibile per tutte le tasche. Da quando? Verosimilmente con i nuovi modelli in arrivo nella seconda metà del decennio, su cui si sta già lavorando.

Nel futuro Alfa solo elettriche e ibride plug-in

nuove nome alfa
Le quattro piattaforme Stellantis per l’elettrico, la base tecnica per tutte le EV del gruppo.

Ma la novità più importante riguarda l’Alfa, con questo progetto di trasformarla in Alfa e-Romeo. Non è chiaro se si tratti solo di una boutade, di uno slogan o se davvero si interverrà su un nome più che centenario (difficile…). Quel che è certa è la volontà di farne un marchio elettrico, con solo auto alla spina (ibride plug-in comprese). L’Alfa potrà finalmente fruire delle piattaforme elettriche del gruppo, in particolare della Large, con un’autonomia fino a 800 km. “La propulsione sarà affidata ad una famiglia di tre moduli di azionamento elettrico (EDM) che uniranno motore, cambio e inverter”, spiega in generale Stellantis. “Questi EDM, compatti e flessibili, sono facilmente scalabili e possono essere configurati per la trazione anteriore, posteriore, integrale e 4xe. Questo insieme di piattaforme, EDM e pacchi batteria ad alta densità energetica darà origine a veicoli con prestazioni eccellenti per efficienza, autonomia e ricarica“.

Apri commenti

5 COMMENTI

  1. Abarth elettrica è come dire bistecca vegana o sassicaia analcolica, con lo scarico Record Silenzio che fa ssshhhhhh dalle casse acustiche.

    Alfa e-Romeo è l’auto perfetta per Samanthah e suo marito QWERTY, con tanto spazio a bordo per i loro figli, Password e E-son.

    • Prima di criticare la provi a guidare un auto elettrica…
      Ritengo che rimarrà piacevolmente sorpreso dalla ripresa e sportività che possono regarare questi mezzi! Il rumore e la puzza allo scarico sono come il proverbio “tanto fumo e poco arrosto”, con l’elettrico è tutta (e solo) potenza pura (efficenza del motore elettrico da >90 a 95%).
      Di fatto il rumore prodotto da un motore endotermico è solo una forma di dispersione di energia, quindi potenziale energetico “perso” nella combustione, come il calore.

    • Riccardo posso capire la 500 elettrica, adoro la Renault 5 elettrica, ma la Centoventi mi sembra un modello brutto come la Panda attuale. Davvero fremi per comprarlo? Anche la Twingo elettrica mi sembra più graziosa, cosa ci trovi nella Centoventi?

      Voglio dire, la Renault con la 5 (anche in versione Alpine) ha fatto centro, con consensi unanimi. La Centoventi mi sembra orribile, che senso ha? Se la Centoventi è bella, mi fai il nome di un modello di auto oggi in commercio più brutta? Anche x capire certi gusti …

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome