Home Incentivi Nuovo incentivo a 7.500 euro: via da domani (ma con ISEE)

Nuovo incentivo a 7.500 euro: via da domani (ma con ISEE)

4
CONDIVIDI
incentivo isee

Si riaprono domani 2 novembre alle 10 le prenotazioni sulla piattaforma Ecobonus per il nuovo incentivo fino a 7.500 euro (con ISEE entro i 30 mila euro) destinato all’acquisto di auto non inquinanti fino a 60 g/km CO2, così come stabilito dal DPCM adottato dal Governo su proposta del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.

Il comunicato che dà l’annuncio, pubblicato sul sito del Mise, contiene peraltro la consueta ambiguità, se non vero e proprio errore, sui limiti di reddio per potere usufruire dell’extra sconto.
Recita infatti: «Le novità introdotte riguardano innanzitutto i cittadini con un reddito inferiore a 30 mila euro, che per l’acquisto di veicoli di categoria M1, elettriche e ibride plug-in, potranno beneficiare per l’anno 2022 di un incremento del 50% dei contributi finora previsti sulla base delle risorse già stanziate».

Scorrendo più sotto al link con la documentazione richiesta dell’incentivo, però, compare tutt’altra richiesta, cioè la certificazione dell’ISEE. Al punto uno si legge correttamente il richiamo alla Circolare 19 ottobre 2022, da cui queste Informazioni operative:

  • Allegato A (docx): Dichiarazione sostitutiva attestante che il valore dell’ISEE relativo al nucleo familiare di cui fa parte è inferiore a 30.000 euro e che i componenti dello stesso nucleo non hanno già fruito del medesimo contributo.

incetivo isee

Pasticcio a parte, ecco come verranno rimodulati gli incentivi:

  • fino a un massimo di 7.500 euro di contributi con rottamazione (4.500 euro senza rottamazione) per l’acquisto di nuovi veicoli con emissioni comprese nella fascia 0-20 g/km CO2 e con prezzo di listino della casa automobilistica pari o inferiore a 35.000 euro IVA esclusa;
  • fino a un massimo di 6.000 euro di contributi con rottamazione (3.000 euro senza rottamazione) per l’acquisto di nuovi veicoli con emissioni comprese nella fascia 21-60 g/km CO2 e con prezzo di listino della casa automobilistica pari o inferiore a 45.000 euro IVA esclusa.

Inoltre, i nuovi ecobonus spetteranno anche alle persone giuridiche che svolgono attività di noleggio auto con finalità commerciali, diverse dal car sharing, purché mantengano la proprietà dei veicoli almeno per 12 mesi e secondo la seguente ripartizione dei contributi:

  • fino a un massimo di 2.500 euro di contributi con rottamazione (1.500 euro senza rottamazione) per l’acquisto di nuovi veicoli con emissioni comprese nella fascia 0-20 g/km CO2 e con prezzo di listino della casa automobilistica pari o inferiore a 35.000 euro IVA esclusa;
  • fino a un massimo di 2.000 euro di contributi con rottamazione (1.000 euro senza rottamazione) per l’acquisto di nuovi veicoli con emissioni comprese nella fascia 21-60 g/km CO2 e con prezzo di listino della casa automobilistica pari o inferiore a 45.000 euro IVA esclusa.

— Iscriviti a Newsletter e YouTube di Vaielettrico

Apri commenti

4 COMMENTI

  1. Ma quindi da quello che si capisce dal docx allegato se l’auto non è ancora stata intestata in quanto ancora non consegnata si può aggiungere questo nuovo bonus, giusto?
    Inoltre qualche notizia di quale siano le modalità per usufruire del bonus Wallbox?
    Grazie.

  2. Viviamo in un mondo sempre piu’ complicato………. Se anche gli “addetti ai lavori” commettono queste imprecisioni (il reddito non e’ ISEE) come possiamo sperare di uscirne da questa burocrazia involuta e pasticciona?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome