Home Auto Nuovi Tesla Center a Roma e Bologna (con l’assistenza)

Nuovi Tesla Center a Roma e Bologna (con l’assistenza)

0
CONDIVIDI

Nuovi Tesla Center a Roma e Bologna. Entrambe le strutture comprendono store di vendita, Service Center e Delivery Center per la consegna delle auto.

Nuovi Tesla Center dopo Milano e Padova

nuovi Tesla Center
(Photo by www.vittoriolafata.it)

Queste due location si aggiungono a quelle già presenti sul territorio (due a Milano, una a Padova e uno store temporaneo a Brescia). E diventano il terzo e quarto Service Center in Italia, affiancando quello di Milano Linate e quello di Padova. Tutti gestiti direttamente dalla Casa americana, senza concessionari. Il Tesla Center nella capitale ha già aperto a inizio luglio in Via Serracapriola 48 e sarà visibile anche dal Grande Raccordo Anulare. La location di Bologna seguirà con apertura tra luglio e agosto, in Via Giovanni Elkan 3. Ci saranno in esposizione tutti i modelli attualmente disponibili in Europa: il Model S, il SUV Model X e il Model 3. In un comunicato Tesla assicura che l’espansione dei Center continuerà nei prossimi mesi: probabile che si pensi a Torino e Napoli. Al momento la Casa californiana non ha presenze al Sud, dove sono rarissimi anche i Supercharger (in tutto 33 in Italia, quasi tutti al Nord).

Riparazioni e assistenza anche con tecnici a domicilio

Nuovi Tesla Center
Ecco come si presentano le auto utilizzate da Tesla per l’assistenza a domicilio.

L’apertura dei nuovi Tesla Center è importante soprattutto per l’assistenza, emersa come uno dei punti deboli nelle indagini sulla qualità dei marchi automotive. L’approccio della Casa di Elon Musk non è convenzionale, come spiega la stessa Tesla in una nota: “La rete di manutenzione è costituita dai Service Center e da una flotta di tecnici mobili, che si spostano in tutto il territorio della penisola. E possono eseguire fino all’80% delle operazioni di manutenzione direttamente a casa o sul posto di lavoro del cliente, senza che debba recarsi presso un centro assistenza. Per indirizzare il cliente verso la soluzione migliore, il team Tesla può sfruttare la connettività di Model S, Model X e Model 3. Il 90% dei problemi può essere identificato e diagnosticato da remoto. Consentendo ai team di orientare il cliente nel modo più efficace tra una visita in officina o l’intervento di un tecnico mobile. E grazie agli aggiornamenti over-the-air, da remoto, alcuni problemi possono essere risolti con una semplice telefonata e l’installazione di una patch software“.

— Altre info sul sito ufficiale Tesla