Home Auto Nuova VW ID.3 già in arrivo

Nuova VW ID.3 già in arrivo

18
CONDIVIDI
La nuova Volkswagen ID.3 in arrivo nel 2023: per ora non si parla di quali autonomie avrà.

Nuova VW ID.3 già in arrivo: dopo i risultati di vendita non certo esaltante, quella che dovrebbe essere l’erede elettrica della Golf viene già rivista.

nuova vwNuova VW ID.3: design rivisto e software di nuova generazione

Sono passati solo tre anni dal lancio della ID.3 e non sono stati anni facili: prima il mal di software, poi le difficoltà in produzione per la mancanza di componenti…Tutto ha contribuito a far sì che le vendite non siano mai effettivamente decollate. E così la Volkswagen ha deciso che si cambia: da primavera via agli ordini della nuova ID.3, ancora più moderna e pulita nelle linee. “Il design è maturato e abbiamo aggiornato i materiali utilizzati negli interni“, spiega Imelda Labbé, responsabile vendite e marketing di Volkswagen. Aggiungendo che per la nuova versione il team di sviluppo ha tenuto conto dei suggerimenti dei clienti, anche per ampliare l’equipaggiamento standard. La nuova ID.3 è dotata del software di ultima generazione, in grado di ricevere aggiornamenti da remoto, over-the-air. E ora l’equipaggiamento standard include un display con una diagonale di 12 pollici (30,5 cm.) e un pavimento del bagagliaio rimovibile.

nuova vwOrdini da primavera, consegne da fine 2023

Ancora non si conoscono i prezzi della nuova ID.3. Fin d’ora la VW fa presente che “a causa nuova vwdell’elevato volume di ordini, i clienti che effettueranno l’ordine delle nuove versioni riceveranno la ID.3 a partire dal 4° trimestre 2023” . Questo anche per l’attuale situazione di fornitura di semiconduttori. “Sulla base della pianificazione attuale”, aggiunge la Casa, “entro quel momento sarà già iniziata la produzione della versione aggiornata dell’ID.3. Ciò significa che il veicolo consegnato non sarà quello indicato dal configuratore o sul contratto al momento dell’ordine da parte del cliente”. Ma le differenze saranno a vantaggio di chi ha eseguito l’ordine: “Il volante era precedentemente rivestito in pelle; questo materiale sarà rimpiazzato da un sostituto della pelle di alta qualità. Il consumo elettrico WLTP e le specifiche di autonomia del veicolo potranno discostarsi dai valori attualmente indicati fino al 2%“. Anche qui si presume in meglio.

  • Guarda le nostre video-prove con la VW ID.3

Apri commenti

18 COMMENTI

  1. A me non piace questo atteggiamento che stanno prendendo con le elettriche…a partire da Tesla che lo ha probabilmente sempre fatto…io esco da concessionario avendo sganciato un assegno di tutto rispetto e non è detto che tra un anno quello che io ho pagato (ultimo esempio i radar su tesla) faccia ancora parte di quanto in mia proprietà? Per non parlare di un restyling su una macchina (id3) che doveva far innamorare gli utenti della trazione elettrica e viene lasciata così, senza una risoluzione ai suoi problemi…Ok essere i primi in questo campo comporta qualche sacrificio…abbiamo pagato le auto un pò di più…passiamo del tempo alle colonnine in dolce attesa, non sappiamo di preciso quanta strada faremo, dobbiamo sorbirci le critiche di mezzo mondo…
    Forse è il caso che qualche garante o qualche associazione consumatori si faccia sentire…

  2. Ma non ho capito una cosa. Come mai di Cupra Born non si è mai sentito parlare di problemi software e batteria o di interruzioni delle forniture? Non è praticamente la stessa auto sotto la carrozzeria? Cupra Born che tra l’altro è molto più bella di ID.3

    • Penso ci siano differenze almeno di un ordine di grandezza tra le vendite della id.3 e quelle della Born, quindi potrebbe essere semplicemente che non ci sono abbastanza clienti di Born per sentirne i lamenti.
      Inoltre, ad esempio Skoda, pur usando stessa piattaforma e stesso software di base (ogni casa modifica l’interfaccia), ha deciso da subito di fare tutti gli aggiornamenti in concessionaria, adesso stanno installando la loro 3.0, che è la 2.4 di id. e chiamano i clienti in concessionaria. Quindi, non sentirai mai lamenti sugli OTA di Skoda che non vanno, semplicemente perchè loro non li fanno.

    • A me hanno consegnato la Born 58kw ad agosto 2022.
      Ad oggi ho fatto 8000km e problemi software non ne ho avuti. Puo essere che oramai abbiano risolto il grosso delle problematiche e le abbiamo già implementate nella macchina prima di consegnarmela …
      (Oppure sono stato solo fortunato fino ad ora 🙂 )

      • Probabilmente hai già a bordo 3.0 se non addirittura 3.1, che è molto più stabile delle varie versioni 2.x ancora a bordo delle auto consegnate nei primi due anni.

        • Si hai ragione, ho guardato ora:

          ID software 3.0.0
          Hardware: H30
          Software: 0333
          Unita display software e comandi hardware: H43
          Unita display e comandi software: 6082

  3. Stavolta non vi seguo … in verità è la prassi, quindi non dovrei meravigliarmi, comunque …

    VW va a migliorare un modello di auto e già a criticarla? Ha detto che ha ascoltato la clientela ed è intervenuta su alcune criticità, anche l’autonomia potrebbe avere un leggero miglioramento, non ci vedo nulla di strano …

    Tra l’altro proprio qualche giorno fa visitavo il listino di un noto giornale di settore e la ID.3 la aveva messo nella sezione “esaurimento scorte”, senza alcun modello disponibile, quindi riflette l’attuale situazione che si riscontra andando dai concessionari.

    Nonostante la ID.3 la si critichi (io più di altri …) è comunque la “berlina” più venduta in Europa dopo la Model 3 nel segmento C. Anzi, visto che la Model 3 è una berlina mentre la ID.3 è più una compatta / hatchback, volendo essere precisini è la hatchback più venduta d’Europa, inseguita dalla Peugeot e208. Aldilà delle affermazioni di Diess, infatti, la ID.3 è sempre stata una via di mezzo tra una e208 e una Model 3, sia nel prezzo che nella tecnologia.

    La nuova parte da 44k? Ma non sappiamo che allestimento è. Può essere che essendo incapaci di dare seguito alla forte domanda e accorciare la lista d’attesa, VW abbia deciso di tagliare fuori gli allestimenti meno remunerativi (la City e le altre versioni base), lasciando l’onere della low cost ad altri modelli come la ID.2. Ricordo poi che la Cupra Born con batteria da 58 kW e 204 cv parte da 38900 euro ed è sempre disponibile.

    La verità è che, come emerge da alcuni commenti a questo forum, nonostante la disponibilità della MG4, nettamente più conveniente e migliore su molti altri aspetti, ancora ci sono persone che prima di andare a provarla passano da VW sperando di acquistare una ID.3.

    Perché mai allora VW dovrebbe preoccuparsi di tenere i prezzi bassi se la sua auto è preferita ad auto migliori e più economiche e le persone sono disponibili a fare oltre un anno di attesa per averla? Ma davvero voi al posto di VW abbassereste il prezzo? Io no …

  4. -Ancora non si conoscono i prezzi della nuova ID.3. –

    su quattrotrottole si narra che “I pre-ordini sono già aperti in Germania per le versioni Life, Business, Style, Max e Tour con prezzi a partire da 43.995 euro, incentivi esclusi, e non sono state annunciate novità relative a powertrain e batterie.”

    Quindi direi che per minimo 44 pippi meno incentivi la ID3 si conferma come l’elettrica per tutti, ma proprio tutti tutti tutti. 😉

    Tutti quelli che ce li hanno per lo meno. 😀

    • La Model 3 RWD in Germania costa 49.990€, cioè 6.000€ in più con la differenza che non sono “a partire da” ma è definitivo, sorvolando su quale versione Id.3 si dovrebbe scegliere per poterle comparare come allestimento.
      Mah.
      Spero sia un errore.
      Sicuramente è un errore lasciare gli attuali proprietari Id.3 a bocca asciutta e deprezzandogli l’usato con questo annuncio.
      Tesla ha annunciato un restyling ma sarà invisibile, nel senso che interverranno per semplificare il processo e il telaio come è già stato fatto per la Model Y e lo hanno annunciato perchè per poterlo fare dovranno interrompere la produzione per riallestire la linea di montaggio, non è una modifica “semplice” come quelle che fanno in modo continuo senza soluzione di continuità (cambiano continuamente dettagli, che siano le cerniere delle portiere piuttosto che le telecamere o la lunghezza del sedile o il fondo delle portiere etc. etc.).
      Per cui la versione 2023 probabilmente non deprezzerà le versioni 2022 e precedenti, così come non c’è un abisso di prezzo tra chi ha la versione senza PDC rispetto a chi ce l’ha.

      • Certo, tesla.

        Volkswagen annuncia un restyling nemmeno troppo forzato della carrozzeria, PowerTrain, batteria e amenità varie dovrebbero rimanere identiche, gli interni vengono rivisti… Insomma, tutta roba che faccio veramente fatica a comprendere come possa spostare il prezzo di €10.000 tra una versione e l’altra. Sempre che i prezzi fossero confermati e sempre che ciò che si lascia intendere sia corretto, e cioè che i 44000 di cui sopra valgano per la versione di accesso con batteria da 45 kW. Se invece stiamo parlando della versione con batteria da 58 kW (forse la 45 kw non la volevano togliere?) il delta scende, ma sono comunque “pronti via” un bel 4000€ in più di listino.

        In ogni caso una fucilata nella schiena.

      • Tesla Model3 e ID3 sono 2 auto diverse che si rivolgono a 2 mercati diversi.
        Una è un’auto sportiva, mentre l’altra è un auto compatta.
        L’unica cosa che hanno in comune, è la vicinanza di prezzo.
        Paragoneresti un PickUp con la BMW M3 a parità di prezzo? No, chissà perché…

      • Mah,le modifiche della model 3 sembrano principalmente per ridurre i costi… Non mi sorprenderebbe se venisse venduta a un po’ meno della Y. Quindi un po’ di il modello attuale lo svalutera’ per chi guarda a queste cosa.

  5. Oh toh, altri annunci da VW, promesse di come tutto sarà bellissimo alla prossima iterazione.
    Intanto, i clienti attuali ancora attendono il software 3.0 dopo un’anno che viene installato sulle nuove auto rilasciate (e non che ci siano così tante novità, ma almeno i fix). E con l’uscita della nuova versione, il valore della nostra “Gen 1” diventerà bassissimo. Fortuna che ho firmato il progetto valore, quindi almeno ho una via d’uscita. Perchè di un’azienda che si comporta così coi suoi clienti attuali non c’è da fidarsi.

    La piattaforma MEB da un punto di vista ingegneristico è fatta molto bene, il problema è il software che gli gira sopra, e ancora di più la gente che gira intorno a questo progetto e a questa azienda. Diess ci aveva provato a cambiare la società e farla diventare un pò minimamente moderna e agile. Risultato? Fatto fuori dal potentissimo sindacato interno, giusto a dimostrare la gattopardiana azienda che sono.

  6. Speriamo facciano i paddle al volante per la frenata rigenerativa…come le coreane, e altre del gruppo vw come le skoda.. quella brutta protuberanza che ha ora é molto scomoda visto che ti obbliga a togliere la mano dal volante per regolarla…

  7. Quindi le stesse promesse della prima versione (aggiornamenti, ecc ecc)…. e adirittura non sai come sarà il veicolo che ti consegneranno.
    E il tutto ovviamente dimenticandosi, presumo, delle ID3 attualmente in circolazione.

    Il solito copione dei produttori tradizionali, direi. Peccato per VW e per gli attuali proprietari di ID3.

    • “Dimenticandosi”? Secondo me se le ricordano molto bene ed il nuovo modello è proprio il pretesto per mandare in EOL il precedente 😉
      Poi il 2% di scostamento sui consumi, di presume in meglio… Fosse stato in meglio avrebbero parlato di 2% di consumi in meno, non di scostamento… Temo che abbiano scelto con cura le parole da usare nell’annuncio…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome