Home Sharing Nuova App e più auto per Corrente: l’ e-car sharing bolognese

Nuova App e più auto per Corrente: l’ e-car sharing bolognese

0
CONDIVIDI
car sharing elettrico

Nuova App e più auto con un nuovo modello e pure un leggero cambio di colore delle auto. Il car sharing Corrente rilancia e conferma la possibilità di fare economia con l’elettrico offrendo un servizio ecologico ai cittadini.

La nuova App velocizza le operazioni di noleggio

car sharing elettrico
La promozione della nuova App basata sulla velocità

La più importante novità post lock down, almeno si spera su questo fronte, riguarda la nuova App. Software frutto della collaborazione con Playmoove,  la società di Cagliari  che dalla Sardegna sta offrendo i suoi servizi in giro per il mondo: da Budapest alla Colombia (leggi qui). Ma torniamo a Bologna dove il cambio di applicazione, assicurano i responsabili, permetterà un’esperienza più semplice ai clienti.

Il nuovo dispositivo viene presentato a Vaielettrico dal responsabile tecnico di Corrente  Luca Astolfi: “Si tratta di un progetto sviluppato con forte impulso del direttore amministrazione e finanzia Fabio Teti e permette di migliorare la relazione dell’utente con l’auto”. In concreto: “Si velocizzano notevolmente i tempi di apertura e chiusura del noleggio e dell’auto. Una soluzione – sottolinea Astolfi – offerta dal nuovo fornitore dopo uno studio approfondito su più proposte nazionali e internazionali”.

In pochi click il tutorial e il portafoglio con il conto economico

La velocità è sicuramente un dato interessante. Si risparmia tempo, ma si offrono anche nuovi servizi nella nuova applicazione di Corrente. A partire dai tutorial che danno tutte le indicazioni necessarie all’utilizzo dell’auto. “A disposizione anche il portafoglio – sottolinea  Astolfi –  ovvero gli importi da pagare, le fatture emesse rispetto ai viaggi, le transazioni che hanno avuto dei problemi” Il bilancio economico in App.

La nuova App sposa il bluetooth

car sharing elettrico
La Zoe Reault di Corrente per le strade di Bologna

L’App viene annunciata come più intuitiva grazie anche alla tecnologia bluetooth che “consente di rendere molto più gradevole l’intera esperienza di noleggio. Il nuovo partner Playmoove ha sviluppato anche l’intero sistema informatico che gestisce i noleggi”.

Cambiano un po’ anche le nuove auto della flotta con 280 veicoli (leggi qui).  Quelle del 2020 vedono una modifica del  cambio automatico e poi “la chiave che non ha più necessità di essere toccata e inserita nella fessura“.  Per la sicurezza della connessione? “E’ apolide perché sceglie sempre la rete migliore del miglior operatore“, spiega Astolfi.

Cala poco la domanda in zona rossa, 30 mila iscritti

car sharing elettrico
Si guida con la mascherina

Corrente ha dato la scossa  e resiste, anche se durante la zona rossa perde clienti.  Ma vediamo i numeri forniti dal gruppo Tper dopo due anni di servizio: “Abbiamo una media superiore ai 500 noleggi al giorno, Corrente sta registrando oramai stabilmente, dopo una timida ripresa nel luglio scorso, un trend tra il 20% ed il 30% più basso rispetto a quanto accadeva in fase pre-pandemica”.

L’analisi entra più nello specifico: “Il servizio ha ripreso a funzionare, il 12 maggio 2020, e oggi si può dire che chi aveva fatto di Corrente una propria scelta quotidiana sta tornando ad utilizzare le auto anche se ancora non a pieno regime”. Il Covid frena ancora.

L’Ad Gualtieri: “Continuiamo a investire”

Giuseppina Gualtieri, presidente di Tper

C’è fiducia nel futuro a Tper. “Sono numeri comunque lusinghieri dato il contesto – spiega Giuseppina Gualtieri, presidente e Ad di Tperperché dimostrano la fiducia dei nostri 30mila iscritti in questo servizio.  E nelle speciali procedure di sicurezza e igienizzazione sin da subito messe in campo. Questo ci incoraggia, pertanto continuiamo ad investire”.

C’è da sottolineare che la flotta di Renault Zoe del car sharing è alimentato con “energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili” e con forte attenzione alla sicurezza. “Le auto sono igienizzate  ad ogni ricarica. Ci sono squadre di igienizzatori che si spostano per raggiungere le vetture”. Anche per la ricarica. Non solo cittadina visto che il noleggio è presente e Bologna e Ferrara e Casalecchio di Reno. Un car sharing tra città mentre è stato lanciato in piena pandemia “Corrente Plus” ovvero il noleggio per una settimana o per un mese e si può ricaricare autonomamente.

Playmoove alfiere del noleggio integrato

Il fondatore
Fabio Mereu fondatore dell’azienda digitale di Cagliari

I ragazzi di Playmoove alzano i calici. Il fondatore Fabio Mereu commenta: “Siamo lieti di essere stati selezionati da Tper. Lavorare con aziende così innovative, è un onore ed è la conferma che la soluzione Playmoove è quanto di più innovativo e flessibile nell’ambito dei nuovi schemi di mobilità. Infatti, non solo si adatta alle esigenze immediate degli operatori, ma apre loro la strada per possibili espansioni e diversificazioni dell’offerta“.  A Cagliari, per esempio, con una unica App si noleggia auto, ebike e si pensa di unire anche monopattini e barche elettriche.

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome