Home Alla ricarica Nordiconad pensa all’elettrico

Nordiconad pensa all’elettrico

0
CONDIVIDI

Nel rendiconto del bilancio 2017 di Nordiconad, – pari a 1,63 miliardi e in crescita del 1% – il direttore generale di Conad Alessandro Beretta ha elencato i settori merceologici che creano più valore per il gruppo e gli investimenti futuri. E durante la conferenza stampa si è aperta una interessente parentesi dedicata all’energia e alla mobilità.

“Come sapete ci occupiamo anche della vendita di carburante, ma sta crescendo l’esigenza di un’altra mobilità – sottolinea Beretta-. Si stanno diffondendo sempre di più le auto elettriche e anche noi abbiamo firmato un accordo con un big del settore – non lo dice il direttore generale, ma si tratta di Enel Ndr -. Stiamo guardando con interesse a questo campo”.

La conferenza stampa di Nordiconad

 

Nel 2018 le colonnine nei supermercati 

Anche se per ora l’interesse ha un raggio circoscritto: “In questo momento è un elemento di servizio, ma sicuramente le auto elettriche si stanno diffondendo. Nei nostri maggiori punti vendita, supermercati e super store, stiamo installando delle colonnine per far rifornire in modo veloce – spiega Beretta -. Questo è un nuovo servizio che diamo ai nostri clienti”.

La flotta Conad non è ancora elettrica, “abbiamo soprattutto dei mezzi ibridi”, ma “con l’esperienza che vogliamo fare in via Indipendenza a Bologna – aprire un locale dedicato all’alimentare di qualità , Ndr – si potranno trarre delle indicazioni utili in tal senso. L’occasione per fare delle cose importanti”. Non è facile utilizzare i veicoli nel cuore di Bologna, ma quelli elettrici hanno più libertà di movimento. Ed è un gran vantaggio per un’attività commerciale.